Uscire da Matrix - Maya

Uscire da Matrix – Maya

Uscire da Matrix – Maya. La matrice in cui viviamo è stata progettata per strappare ogni speranza, ogni energia e talenti speciali dalla nostra consapevolezza cosciente.

Se ti fossi reso conto, anzi no, reimpossessato, del tuo vero Self, questa realtà negativa verrebbe dissipata in un baleno.

Ti ritroveresti a vivere in un’altra linea temporale, in un diverso universo, o anche vivere qui e ora, ma in circostanze drasticamente differenti.

Se veramente viviamo in una simulazione, come anche Elon Musk e Neil deGrasse Tyson dicono, allora significa che siamo in grado di cambiare il programma del computer, la nostra coscienza, scoprire i doni latenti e rovesciare il regime di controllo.

Is life a video game? | Elon Musk | Code Conference 2016

Uscire da Matrix – Maya

Elon Musk e Neil deGrasse Tyson non sono soli

In realtà, molte delle persone più ricche e potenti del mondo sono così convinte che viviamo in una simulazione del mondo reale che stanno finanziando gli scienziati per aiutarci nel breakthrough.

Se credete che stiamo vivendo in una realtà simulata o no, o quello che gli antichi chiamavano Maya, Tyson afferma che c’è una possibilità, il 50%, che tutta la nostra esistenza non sia altro che programma su un disco rigido di qualcuno.

Anche se il divario tra il DNA dello scimpanzé e quello umano è solo il 2% non siamo comunque scimpanzé.

Tyson afferma che è una sorpresa che non siamo dei perfetti idioti che sbavano, e che è facile per me immaginare che tutto nella nostra vita sia solo una creazione di qualche altra entità per il loro intrattenimento.

La teoria di Maya è stata manipolata così tante volte quanto quella della realtà universale.

La parola Maya è stata trovata per la prima volta nel Vedanta, poi di nuovo nelle Upanishad, e poi utilizzata ancora una volta dai Buddisti e Indù.

Alcuni pensano che Maya significhi magia o illusione, altri credono che significhi ignoranza della realtà, come se una nube si fosse formata davanti ai nostri occhi, che ci impedisce di vedere l’universo come è veramente.

Maya non è l’idealismo o il realismo, ma un semplice concetto nella sua forma primaria – che non siamo quello che vediamo intorno a noi.

Se dovessimo seguire il consiglio di Tyson, potremmo comodamente dare la colpa a qualcos’altro per quello che abbiamo creato in questo mondo.

Ma cosa succederebbe se la capacità di cambiare questa simulazione informatica fosse interamente nelle nostre mani?

E se fossimo in grado di cambiare questo universo olografico per visualizzare un’altra realtà?

E se avessimo la chiave per farlo?

I Vedanta non hanno detto che sia impossibile, ma solo che la mente è limitata perché ha grande difficoltà nel vedere al di là del tempo, dello spazio e della causalità.

Dal momento che nessuno può uscire dal proprio io, i limiti che sono stati imposti su di noi dalle leggi del tempo e dello spazio sono praticamente una prigione – una matrice – potremmo dire.

Ogni tentativo di risolvere le leggi della causalità, tempo e spazio sembra essere inutile, perché il tentativo dovrebbe essere messo in atto dando per scontata l’esistenza di questi tre.

Uscire da Matrix - Maya - Casualità

Tempo, Spazio, Casualità

Uscire da Matrix – Maya

Ma ciò che sta accadendo ora è che le persone stanno iniziando a vedere al di là del tempo, dello spazio e della causalità.

Questo sta effettivamente accadendo da eoni, ma gli strumenti che ci liberebbero dalla matrice sono spesso nascosti, o utilizzati per la manipolazione invece che per incoraggiare la libertà.

Sri Aurobindo parla di un sottile cambiamento che rende la vista capace di vedere in una sorta di quarta dimensione.

Lama Govinda scrive: Se parliamo dell’esperienza spaziale nella meditazione abbiamo a che fare con una dimensione completamente diversa.

E continua, La visione è legata a uno spazio di dimensione superiore, e quindi senza tempo . Spiega anche che un’esperienza di alta dimensionalità si ottiene integrando esperienze di diversi centri e livelli di coscienza. Da qui la indescrivibilità di certe esperienze di meditazione sul piano tridimensionale delle tre coscienze.

Danny Hawley

Yogamag

In sostanza, dobbiamo andare al di là della coscienza 3D – tempo, spazio e causalità.

Il concetto di iperspazio è incredibile! Anche fenomeni “Sovrannaturali” potrebbero essere spiegati con la Fisica Dimensionale.

Per esempio, Dio, se mai esistesse, sarebbe nella quarta dimensione. Anche “i fantasmi”, se reali, avrebbero la capacità di camminare attraverso i muri, solo perché avrebbero avuto accesso a una dimensione superiore.

Noi esseri umani viviamo nella terza dimensione. Tuttavia, c’è un modo per visualizzare oggetti in 4D

Sahaj Ramachandran

La coscienza ordinaria è tridimensionale. Tutto quello che vediamo è in realtà la superficie delle cose, come se stessimo guardando un film al cinema.

Pensiamo che stiamo assistendo a tutte le dimensioni di una cosa nella vita reale, proprio come quando guardiamo un film – solo che quando guardiamo un film, sappiamo che ciò che stiamo vedendo è solo una rappresentazione della realtà.

Si tratta di uno schermo piatto con attori che interpretano le loro parti, eppure sembra così reale, ridiamo e piangiamo anche.

Creiamo inoltre il tempo, che è in realtà la 4° dimensione della realtà.

Non c’è passato, presente o futuro, ma le cose nostre menti rallentano le cose in modo che possiamo sperimentare il tutto in un fotogramma alla volta.

Il tempo, come lo spazio e la causalità sono dei limiti della nostra coscienza terrena.

Da uno spazio dimensionale superiore (al di là anche del 4-D o 5-D), non vedremmo la nostra vita nello stesso modo in cui facciamo ora, in una realtà di coscienza limitata.

Tutte le cose diventerebbero chiaramente parte di una realtà più grande – un Uno. Sebbene ‘le cose’ siano disponibili in diverse forme e colori, spingono tutte verso un campo unificato.

Come pionieri dello spazio che viaggiano nel ‘tempo’ tramite un wormhole, siamo in grado di uscire dalla matrice in un fenomeno del tutto nuovo.

Uscire da Matrix - Maya - Wormhole Coscienza 4D

Wormhole – Coscienza 4D

Uscire da Matrix – Maya

Con la pura coscienza, tutte le dimensioni inferiori sono ridotte a uno, convogliate in un unico punto.

Per capire come il mondo delle cose separate possa convergere in un punto, immaginate di nuovo l’analogia del foglio di carta dopo aver disegnato ua forma per rappresentare gli oggetti del mondo.

In un’altra dimensione, al di là del piano della carta, questo foglio potrebbe essere accartocciato o piegato.

Anche se lungo la superficie della carta i caratteri sono separati l’uno dall’altro, quando la carta viene schiacciata questi caratteri si avvicinano. Analogamente, la coscienza suprema avvolge tutto in Sé.

Bragdon cita i libri sacri di Ermete Trismegisto: “comprendi chiaramente”, dice Ermete di Asclepio, “che questo mondo sensibile è avvolto, come un indumento, dal mondo superno.

Danny Hawley

Yogamag

Musk e Tyson sono ancora vincolati nella coscienza 3-D e quindi non possono vedere come potrebbero diventare gli architetti della propria realtà, liberarsi dalla matrice, ed essere in grado di eseguire qualsiasi programma che vogliano.

Anche noi tutti siamo tenuti prigionieri qui, in questa matrice simulata fino a quando non saremo in grado di elevare la nostra coscienza e di vedere che non siamo solo il programma, ma il computer stesso, il programmatore, e l’attore sul palco – tutto in una volta.

Quando eleveremo la nostra coscienza, potremo creare, a volontà, la realtà ci piace.

Pillole Disclosure News Testata

Impossibile

Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più facile vivere nel mondo che gli è stato dato, piuttosto di provare a cambiarlo.  

Muhammad Ali

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 60% 60%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest