Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora. Extreme Report di Jaroslav Chvàtal.

Nota Disclosure News. Pubblichiamo questo aritcolo con una diversa visione sulla manipolazione del clima e l’uso che se ne fa di queste che sono a tutti gli effetti armi di distruzione di massa. Abbiamo visto nel precedente articolo sull’Uragano Irma Trasformato in Arma quale possa essere il motivo dietro a tutto questo, In questo articolo ci viene invece esposta un’alltra narrazione della stessa manipolazione climatica. Un buon allenamento per far maturare il discernimento.

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Gli eventi correnti hanno avuto il loro preludio sin dal 14 agosto, quando è scoppiata una disputa tra la  Presidente del Consiglio della Federazione Russa, Valentina Matvijenkova, e il Ministro della Difesa Sergey Shojgu in una riunione del Consiglio di Sicurezza riguardo ai tremendi effetti di una avanzatissima tecnologia chiamata “Enviromental Facility Modification” (ENMOD), sviluppata dal complesso industriale Russo Rostec.

Shojgu ambiva al controllo della tecnologia ENMOD da parte del Ministero della Difesa perché c’era il sospetto che il risultato del test effettuato avesse scatenato tempeste e alluvioni insolitamente forti che avevano gravemente colpito Parigi il 9 Luglio scorso.

Shojgu era molto consapevole del fatto che l’uso di tale tecnologia poteva essere considerato un crimine di guerra, perché quel tipo di dispositivo può essere classificato come “arma”.

Gioielli con Cintamani

Quando le notizie sul comportamento dell’Uragano Harvey hanno cominciato a diffondersi (previsioni negative sin dai suoi primi movimenti, quando era stato classificato al primo grado della scala degli uragani, trovandosi ancora al suolo e praticamente immobile, ma con il pericolo che potesse tornare indietro verso il mare e riguadagnare la necessaria potenza per riportarsi sulla terraferma), la prima cosa a cui ho pensato è stata una stretta connessione con Katrina.
Uragano Harvey Immagine Satellitare

 

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Dopodiché ho cominciato a chiedermi fino a che punto il comportamento dell’uragano Harvey potesse essere causato da una azione artificiale.

La mia iniziale maliziosa idea si è immediatamente rafforzata quando ho cominciato a registrare un sacco di altre notizie da fonti indipendenti e le ho messe insieme una per una, lentamente ma inesorabilmente.

Diamo un’occhiata a ciò che è successo nelle ultime settimane, al fine di comprendere che il comportamento dell’uragano Harvey, in realtà, è stato solo il culmine di una serie di particolari circostanze che lo hanno preceduto.

In particolare, sono riuscito a sapere, attraverso i miei contatti in Russia, che pochi giorni fa il Consiglio di Sicurezza Russo ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui si afferma che il catastrofico uragano Harvey, che ha provocato caos e distruzione nelle aree costiere del Texas e della Louisiana, “è il risultato di un utilizzo consapevole e deliberato di una modernissima tecnologia, presentata sotto l’acronimo ENMOD e sviluppata dall’azienda russa Rostec”.
Rostec Russia

Rostec Russia

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Qualche tempo fa il noto giornalista investigativo Michael Chossudovsky ha descritto la tecnologia ENMOD in modo dettagliato, pubblicando informazioni così interessanti che varrebbe la pena approfondirle in questo mio rapporto, almeno la maggior parte.

ENMOD, l’ultimissima arma di distruzione di massa per uso militare, si fonda sulla gestione dell’ingegneria climatica.

Secondo una vasta gamma di migliori esperti al mondo, le tecnologie di modifica ambientale (ENMOD) applicate nel settore militare nel contesto attuale di guerra globale, rappresentano le più recenti armi di distruzione di massa.

Nel dibattito di approfondimento sul cambiamento climatico globale, l’uso volontario di tecnologie di manipolazione ambientale è ora permesso, e dunque fanno parte della nuova generazione di sofisticatissime armi elettromagnetiche.

A questo punto, è assolutamente chiaro, senza ombra di dubbio, che gli USA e la Russia hanno sviluppato la capacità di manipolare il clima per scopi militari.

Le origini della ricerca scientifica e degli esperimenti su queste tecnologie in Russia, l’ allora Unione Sovietica, sono invece poco chiare.

Tuttavia in USA il famoso matematico John Von Neumann, in collaborazione con il Dipartimento della Difesa americano, cominciò la sua ricerca sulla modificazione climatica già alla fine degli anni ’40, che è proseguita fino al culmine della Guerra Fredda.

Quest’uomo aveva ottime ragioni nel prevedere diverse varianti nella guerra climatica con un’estensione senza precedenti.

Le origini dell’utilizzo pratico delle armi climatiche risalgono alla Guerra del Vietnam.

Nel 1967, nell’ambito del “Progetto Popeye”, fu utilizzata una “stimolazione controllata delle nuvole” allo scopo di prolungare il più possibile il periodo delle piogge monsoniche e bloccare o ostacolare le vie di rifornimento del nemico nella zona di Ho Chi Min.

File Declassificati Cospirazioni Governative Operazione Popeye

File Declassificati Cospirazioni Governative Operazione Popeye

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Il nocciolo della questione, qui, è che l’esercito USA ha sviluppato avanzatissime funzionalità tecnologiche che consentono significativi cambiamenti nei modelli meteorologici naturali.

Queste tecnologie sono state sviluppate sulla base del programma di ricerca HAARP, sulla cui natura e storia non c’è bisogno, si spera, di dilungarsi oltre.

Forse, vorrei solo aggiungere il fatto che HAARP, fin dal suo inizio, rappresenta una sorta di “appendice” a quella iniziativa di difesa strategica denominata “Star Wars”.

File Declassificati

Manipolazione del Clima in Vietnam
Al momento possiamo confermare che HAARP è veramente un’arma di distruzione di massa operante dall’esterno e capace di destabilizzare interi sistemi agricoli ed ecologici, incluse le infrastrutture urbane e i sistemi di trasporto intorno al mondo.
Installazione HAARP in Alaska

Installazione HAARP in Alaska Ufficialmente Chiusa

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

A questo proposito, è estremamente utile studiare il documento USAF (Air Force americana), codificato come AF2025, e la sua relazione finale, in cui testualmente si afferma, tra l’altro:

“Questa risorsa offre all’esercito una vasta gamma di opzioni per riappacificare (?) sottomettere il nemico, ad esempio attraverso inondazioni, uragani, siccità a lungo termine (7 anni di siccità in California ndt) e terremoti”.   (no comment, ndt)

“La capacità di controllare e influenzare il clima ovunque sul Pianeta presto diventerà parte integrante della sicurezza nazionale e internazionale e può essere gestita (diretta e controllata) in modo unilaterale”.

Nel 1977 l’Assemblea Generale dell’ONU ratificò una convenzione che vietava la diffusione dell’uso militare, o comunque ostile, delle tecnologie di modifica ambientale diffuse, a lungo termine o causa di gravi conseguenze.

E’ degno di nota che la questione dell’influenza artificiale sul clima per scopi militari è diventata un rigoroso tabù per il mondo scientifico civile.

Gli analisti militari scientifici rimangono semplicemente in assoluto silenzio sull’argomento.

I meteorologi, d’altronde, non stanno indagando su queste cose e gli ambientalisti, invece, sono concentrati solo sui gas serra e sul Protocollo di Kyoto.

La situazione attuale nel mondo non è affatto rosea.

Le forze armate statunitensi e della NATO sono presenti ovunque sul Pianeta.

Gli USA e i suoi alleati stanno combattendo guerre in Siria, Iran, Afghanistan e Corea del Nord.

Anche Russia e Cina sono a rischio.

Non è un segreto che il Pentagono ha già stabilito le principali direttive dell’ agenda militare globale basate su una “guerra a lungo termine”, una guerra senza frontiere.  (una volta c’erano i giochi senza frontiere… ndt)

Una guerra condotta attraverso una vasta gamma di tecnologie  avanzatissime e segrete capaci di destabilizzare l’ecosistema del nemico, distruggere la sua agricoltura, il suo sistema di comunicazioni, le strutture dell’ energia elettrica, sottintende il fine ultimo di questo tipo di guerra globale.

E una tecnologia come ENMOD  rappresenta probabilmente il mezzo più efficace per perseguire e raggiungere questo obiettivo.

E ora torniamo al nostro tema principale.

Allo stato attuale, sappiamo che la Presidente del “Consiglio della Federazione” Russa Valentina Matvijenkova ha approvato l’utilizzo della tecnologia ENMOD come rappresaglia alla devastante serie di incendi che hanno colpito recentemente l’area di Rostov sul Don.

Numerosi MSM hanno riportato l’accaduto.

Comunque, permettetemi un breve riassunto di questo evento per fornire a tutti il cd. “Big Picture”.

La misteriosa serie di incendi del 22 agosto che ha colpito Rostov sul Don è stata causata dalla “estrema instabilità climatica tipica di quella regione”. Questa, almeno, è stata la conclusione della Commissione d’Inchiesta. Sono state distrutte o danneggiate 118 case (o edifici) nella parte meridionale della città. A causa degli incendi 58 persone sono state ferite, di cui 9 ospedalizzate.

Incendi nella Zona di Rostov

Incendi nella Zona di Rostov

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Il movimento civile “Open Russia” ha dichiarato che la “tempesta di fuoco ha avuto un impatto catastrofico sull’area in cui le autorità locali avevano progettato di costruire un hotel in occasione dei Mondiali di Calcio del 2018”.

E’ interessante che all’epoca di questi eventi, si sono avuti altri incendi.

La tecnologia ENMOD che ha manipolato l’uragano Harvey, ha causato gravissimi danni a Houston, Texas, che è la quarta città più grande degli USA.
Superstrada Huston Prima e Dopo

Superstrada Huston Prima e Dopo

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

ENMOD su Huston

ENMOD su Huston

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Questi eventi, comunque, avevano avuto il loro preludio sin dal 14 agosto, quando nel Consiglio di Sicurezza russo scoppiò la disputa tra la Presidente e il Ministro della Difesa sui disastrosi effetti di una avanzatissima tecnologia chiamata “Enviromental Facility Modification” (ENMOD), sviluppata dal complesso industriale russo Rostec.
Shojgu ambiva al controllo della tecnologia ENMOD da parte del Ministero della Difesa perchè c’era il sospetto che il risultato del test effettuato avesse causato tempeste e alluvioni insolitamente forti che avevano gravemente colpito Parigi il 9 Luglio.
Parigi 9 Luglio 2017

Parigi 9 Luglio 2017

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Il 9 luglio Parigi è stata colpita da una forte tempesta con massicce inondazioni.

La Rostec è un’azienda statale con sede a Mosca, fondata alla fine del 2007 per sostenere lo sviluppo, la produzione  e l’esportazione di prodotti industriali Hi Tech sia nel settore civile che militare.

Secondo fonti attendibili, questa tecnologia è in grado di provocare un massiccio fronte temporalesco in soli 30 minuti.

Si ritiene che il governo la abbia utilizzata per spegnere numerosi incendi in Siberia che non potevano essere spenti in nessun altro modo.

MOSCA, 11 Agosto. La Corporation di Alta Tecnologia controllata dal Governo Russo Rostec ha detto Venerdì di aver sviluppato una nuova tecnica per indurre la pioggia e prevede di iniziare la produzione di massa di un corrispondente dispositivo nel quarto trimestre del 2017.

La tecnica si basa sull’utilizzo di argento sostanza contenente ioduro. Una cartuccia caricata con questa sostanza viene generato su una nuvola da un aereo. Si forma anteriori pioggia entro un arco di 30 minuti“, ha detto Rostec in un comunicato stampa.

TASS

Comunque, i parametri specifici tecnici e scientifici della tecnologia ENMOD della Rostec omettono di indicare l’utilizzo di una sollecitazione controllata dei fenomeni quantistici in atmosfera mediante l’attivazione di speciali capsule contenenti ioduro d’argento.

Alcune fonti dicono che uno dei primi esperimenti ha avuto luogo a Mosca il 29 maggio 2017, proprio nella regione della capitale russa, che in quel periodo ha subito la più forte tempesta degli ultimi 150 anni.

Mosca 29 Maggio 2017

Mosca 29 Maggio 2017

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Il 29 maggio 2017 Mosca ha vissuto l’inferno sulla terra.

Gli effetti della tecnologia ENMOD hanno sorpreso anche gli esperti militari.

Di conseguenza cè stata una forte controversia tra il Ministero della Difesa e la Presidente del Consiglio della Federazione russa riguardo ad un ulteriore suo utilizzo.

Mosca 29 Maggio 2017

Mosca 29 Maggio 2017

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

Alla fine, dopo un drammatico dibattito, il Ministro della Difesa è riuscito a ottenere l’autorizzazione ad eseguire altri due test durante i quali sono stati utilizzati due aerei della Aeroflot.

Il primo caso riguarda un volo commerciale diretto a Berlino e il secondo caso riguarda un altro volo commerciale del 9 luglio diretto a Parigi. Durante questi due voli commerciali, la tecnologia ENMOD è stata segretamente sperimentata sopra Berlino…

La conseguenza? Le piogge più abbondanti degli ultimi 100 anni.

Berlino 29 Giugno 2017

Berlino 29 Giugno 2017

Uragano Harvey Il Martello di Thor Colpisce Ancora

E la stessa cosa è avvenuta per il volo commerciale diretto a Parigi. Come detto prima, in questo giorno Parigi è stata colpita da violente tempeste con conseguenze disastrose.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

Teoria della Relatività

La teoria della relatività è come un mendicante vestito color porpora che la gente ignorante scambia per un re.  

Nicola Tesla

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 81% 81%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest