Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio, Di Dutchsinse.

La pressione sismica si trasferisce continuamente fra le placche tettoniche del pianeta. Le energie galattiche e l’evoluzione planetaria che stiamo attraversando provoca un movimento anche a livello sismico, Dutchsinse ci aiuta, con le sue previsioni che, come dice lui stesso, riescono a raggiungere una precisione sopra l’80%.

Scosse in tempo reale ultime 48 ore (Viola Ultima ora, Rosse ultime 24 ore, Arancio ultime 48 ore)

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Scosse Globali in tempo reale ultime 24 ore

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Immagine Scosse Riportate nell'Ultima Ora

Scosse Ultima Ora Europa

Immagine Scosse Riportate nelle Ultime 24 Ore

Immagine Scosse Riportate nella Ultima Settimana

Immagine Scosse Riportate nella Ultime 2 Settimane

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Linee di Trasferimento di Pressione Punti di Scosse Profonde

Terremoti Italia Marzo 2019 Archivio

Web Hosting

NOTA: Quando nell’aggiornamento è scritto DNI significa che il report è fatto da noi, quando è scritto Dutchsinse è fatto da Dutch.

Aggiornamento 31 Marzo – DNI

Continuano i forti movimenti previsti in Europa e in Turchia. In Grecia, nel Golfo di Corinto si è verificata una scossa significativa di M5.2.

Più a est in Turchia, tra Cipro e Creta sulla costa Turca, come previsto da Dutch, si è verificato un mvimento di M5.0, come riportato ieri la spinta in trasferimento verso ovest ha raggiunto la M5.

Anche l’Iran nella costa sud sul Golfo Persico ha vieto ieri sera e in nottata due movimenti, di M3.6 e M4.5, probabilmente causati dalla pressione in arrivo dall’Oceano Indiano dove abbiamo visto la scossa sulla M6.

Dopo il movimento in Grecia è probabile che la zona dei Balcani venga ora interessata da scosse significative che potrebbero raggiungere anche la M5.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 30-31 Marzo 2019

Scosse Europa 30-31 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Anche la zona della ex Iugoslavia è probabile che vedrà ancora dei movimenti, questa volta forse più a nord verso Slovenia e Ungheria.

In Italia è probabile che vedremo dei movimenti lungo tutto il confine delle placche, forse con una magnitudo maggiore al centro sud che potrebbe raggiungere la M4.

In Europa nord occidentale stiamo vedendo i movimenti previsti in Francia e sui Pirenei che continueranno come già detto verso Gibilterra e le Azzorre dove ora la situazione è diventata più seria in quanto è possibile che verso la metà fine settimana si verifichino dei movimenti superiori alla M5. Anche in Islanda vedremo movimenti simili verso la fine di questa settimana.

Scosse Superiori alla M3 29-31 Marzo 2019

Scosse Superiori alla M3 29-31 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 30 Marzo – Dutchsinse

Negli ultimi giorni abbiamo visto un’onda sulla M4 che da est si è spostata verso ovest causando scosse equidistanti tra loro. Il fatto che siano equidistanti è importante in quanto mostra che la placca in Europa viene scossa nella sua interezza.

I movimenti sono iniziati come si vede nell’immagine sotto dalla Cina e hanno raggiunto l’Europa, è probabile che ora vedremo delle scosse in tutti i punti intermedi in Iran e Turchia, in Iran nella parte occidentale e in Turchia-Mediterraneo tra Cipro e Creta, possibilmente le scosse potrebbero raggiungere anche la M5.

In Europa del sud abbiamo l’Italia centrale dove abbiamo visto la scossa di M3.1 e la pressione che si è espanda verso la direttiva Francia Spagna per finire alle Azzorre.

La spinta di M4 non ha ancora raggiunto le altre direttive, che sono i Balcani e la Bosnia-Croazia dove ci aspettiamo questo movimenti a breve.

Scosse Europa 30 Marzo 2019

Scosse Europa 30 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Eurasia 28-30 Marzo 2019

Scosse Eurasia 28-30 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nota DNI: Come previsto nel report di Dutch, che è di ieri, in Croazia in prossimità di Spalato, si è verificato il movimento di M4.2 poi elevato a M4.4 (quindi come dice Dutch un aumento della magnitudo rispetto alla spinta da est), mentre la Romania ha visto un movimento iniziale di M2.7; qui probabilmente vedremo un aumento della magnitudo e la spinta proseguirà verso il nord Europa, Polonia-Germania.

La Francia e Gibilterra hanno visto i movimenti previsti nel nostro report precedente e tra qualche giorno vedremo dei movimenti sulla M4 alle Azzorre.

Da riportare anche una potente scossa sulla M6 nell’Oceano Indiano avvenuta questa mattina, questa si trasferirà verso la Penisola Arabica e mar Rosso oltre che verso le coste del Pakistan e Iran per poi continuare il trasferimento verso l’Europa, vedremo quale sarà la magnitudo, probabilmente inizialmente attorno alla M5.

Aggiornamento 28 Marzo – DNI

L’immagine di questo aggiornamento mostra il transito della pressione sismica da est verso ovest in modo abbastanza palese, la spinta sulla M4 si è inizialmente manifestata in Iran, ha proseguito il suo trasferimento causando dei movimenti prima in Turchia, orientale e poi occidentale.

Ha continuato verso la Grecia alle Isole Ionie e infine ha percorso il margine delle placche per essere rilasciata in Italia al largo delle coste di san Benedetto del Tronto. Se guardate le immagini di qualche giorno fa potete chiaramente vedere che questa è pressoché esattamente la zona dove le forti scosse di M5 di Francia e Grecia si sovrappongono.

La scossa riportata di M4.1 alle Ionie è avvenuta in mattinata poco dopo le 10 italiane, quella nell’Adriatico poco prima delle 11. Questa spinta si trasferirà ora verso nord ovest nel solito tragitto Francia, Spagna, Gibilterra.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scossa M3.7 Italia 28 Marzo 2019

Scossa M3.7 Italia 28 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 27 Marzo – DNI

Ci aspettavamo dei movimenti in Iran e si sono verificati sotto forma di una serie di scosse sulla M4 media sia a est che al centro sud.

In Cina è eccezionalmente riportata una scossa di M5.2, proviene dal trasferimento di pressione dai movimenti nel Pacifico del Nord della settimana scorsa.

In Turchia continua nella costa sud ovest lo sciame sismico, oggi la scossa più forte è stata di M4.3.

In Italia i movimenti previsti qualche giorno fa si sono verificati con una scossa al largo delle coste marchigiane di M3.1, questo è l’esatto punto di fulcro che era evidenziato qualche immagine fa. Nella stessa zona si stanno verificando altri movimenti riportati vicini alla M3.
La nuova onda di pressione che arriverà in Turchia ed Europa è sulla M4 media quindi è probabile che vedremo altre scosse in Turchia e poi nuovamente, verso l’inizio della prossima settimana, i movimenti sulla M4 alle Ionie e dei nuovi M3, anche alti, in Italia.

Vedremo ora la pressione dall’Italia trasferirsi in Francia, verso i Pirenei e poi verso Gibilterra con una magnitudo di M2 alta.

Anche l’Islanda ha visto dei movimenti, come prevedibile, vicino alla M4, che sono la somma delle pressioni dell’Europa continentale.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse 27 Marzo 2019

Scosse 27 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 25 Marzo – Dutchsinse

Iniziando da est oggi abbiamo visto una scossa di M4.9 in Pakistan, nell’immagine di questo aggiornamento manca una scossa nel centro nord dell’Iran di M3.8 che non è più nel feed, questa è importante perché con i movimenti in Turchia orientale di oggi che hanno raggiunto la M4.7 insieme a una massa di M2, è probabile che l’Iran occidentale possa subire un movimento fino alla M5. Sempre in Turchia ma sul lato occidentale continuano i movimenti, alcuni superiori alla M3. Alle Isole Ionie oggi abbiamo visto un M4 e vari movimenti in Italia e in Bosnia sulla M2 media. Anche la Francia ha visto ancora delle scosse sulla M3.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 25 Marzo 2019

Scosse Europa 25 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 24 Marzo – DNI

Come si vede nell’immagine sotto continuano le scosse profonde nel Pacifico e in Sud America che alimenteranno i movimenti su tutto il Pianeta.

Nell’Oceano Indiano la pressione da est sta dirigendosi verso l’Africa ma anche verso le coste di Oman/Yemen per poi proseguire nelle direttive verso il Mar Rosso/Mediterraneo e coste del Pakistan/Iran.

La pressione che si è manifestata con une scossa vicina ai 200 km di profondità nell’Hindukush ha continuato il transito verso ovest con un movimento sulla M4 in Iran meridionale.

Terremoti e Geotermia

“Terremoto Scatenato” Della Centrale Geotermica In Corea Del Sud

In Europa continua il forte rilascio in Turchia nei pressi di Rodi e più a ovest le Isole Ionie continuano a rilasciare gran parte della pressione in un certo senso salvaguardando l’Italia. La Romania e Gibilterra, come spesso se non sempre, hanno visto scosse simili sulla M3. In Italia si stanno verificando dei movimenti sulla M2 cos’ come in Albania.

La pressione sulla M3 che abbiamo visto nella Manica qualche giorno fa ha continuato verso l’Islanda mentre nel punto di rilascio finale nell’Atlantico tra Azzorre e Islanda si è avuto il rilascio finale con una scossa che somma le magnitudo di tutta Europa dei giorni precedenti con un movimento di M5.2.

Le scosse più recenti, con i cerchi bianchi, indicano che la spinta attuale verso l’Europa della nuova onda è sulla M3 media.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse 22-24 Marzo 2019

Scosse 22-24 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 21 Marzo – DNI

Grande movimento in Europa, molte zone nominate hanno visto dei movimenti, per ora di magnitudo contenute. In Italia la scossa prevista in Emilia Romagna si è verificata oggi di magnitudo riportata di 3.1. Anche l’Albania ha visto il trasferimento di pressione dalla Grecia e Turchia con una scossa vicina alla M3. Sempre sulla M3 abbiamo anche visto una nuova scossa sul Canale della Manica.

In Turchia, oltre alle scosse a ovest, anche la parte centrale ha visto movimenti sulla M4.4 e uno sciame. A est l’Iran ha infine visto l’arrivo della pressione dall’Asia centrale (che ci viene nascosta Quakkademici

) con un movimento di M4.7 nella pare centrale a sud e uno a nord di M4.7 sul Mar Caspio.

In Europa, Italia inclusa, è probabile che continuino i movimenti che potrebbero raggiungere la M4. Stesso discorso anche per l’Islanda.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Francia Turchia 21 Marzo 2019

Scosse Francia e Turchia 21 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 20 Marzo – Dutchsinse

I movimenti in Turchia e in Francia continuano. In Cina e Russia si sono verificate nei giorni scorsi numerose scosse di M4 e M5 che non sono state riportate dai Quakkademici

e questo ha aumentato la forza che ha provocato questo enorme numero di movimenti in Turchia.

In Francia sono continuate le scosse (Nota DNI: epicentro 27 km a est di una centrale nucleare situata sul fiume Gironda). Se si guarda l’immagine sotto si nota la sovrapposizione dei cerchi concentrici della magnitudo e si evince quale sia la zona di fulcro in Italia.

Le scosse che erano previste nel centro nord Italia si sono già manifestate sotto forma di numero piuttosto che in magnitudo e ha influito anche la direzione della forza verso il nod Africa. Dopo questi nuovi movimenti di oggi però è possibile che l’Italia subisca una scossa sulla M4 nel giro di qualche giorno, così come le altre direttive del transito della pressione in Europa.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Francia Turchia 20 Marzo 2019

Scosse Francia e Turchia 20 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 20 Marzo – DNI

La situazione sismica in Europa è in forte e rapida evoluzione. Avevamo detto che la mancanza di movimenti in Iran avrebbe potuto generare un accumulo di forza sismica e generare una forte scossa, probabilmente il concetto era valido in quanto una potente scossa riportata di M5.7 si è verificata in Turchia, non in Iran come avevamo paventato, in prossimità dell’Isola di Rodi. Lo sciame in atto è fortissimo sia in magnitudo, con molti movimenti fino alla M4 alta, che nel numero delle scosse.

Avevamo anche previsto una scossa sulla M3 nel Canale della Manica e infatti si è verificata, riportata a M3.5, in Normandia, sul lato Francese del Canale, questa non è più nel feed in quanto il numero impressionante di scosse in Turchia l’ha spinta fuori delle ultime 50 scosse che vengono mostrate.

In Francia, tra Bordeaux e Cognac verso la costa Atlantica si è verificato un movimento di M4.8, non è una zona dove si vedono spesso scosse così forti ma sembra che questa sia dovuta alla forte spinta che sta ricevendo la placca Europea dopo questo forte movimento in Turchia.

Chiaramente ora tutte e tre le direttive Europee, Balcani, ex Iugoslavia e Italia sono sotto pressione, aspetteremo il report di Dutch per una analisi più dettagliata ma è bene stare all’erta.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scossa Normandia 20 Marzo 2019

Scossa Normandia 20 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 20 Marzo 2019

Scosse Europa 20 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Ieri in Italia abbiamo visto dei movimenti sulla M2 nella zona dell’Emilia Romagna e una scossa di M3.3 al largo della costa est della Corsica, parte della spinta si è anche trasferita come abbiamo detto nei giorni scorsi, sulle coste del Nord Africa con un movimento simile di M3.3 in Algeria, anche questo non più nel feed.

Se tracciassimo il punto intermedio tra scossa in Francia e scossa in Turchia lungo il confine delle placche questo cadrebbe nel centro sud Italia quindi è probabilmente una buona cosa stare in allerta.

Aggiornamento 18 Marzo – DNI

Una nuova scossa di M4.4 a 283 km si è verificata nell’Afghanistan del nord, la causa di questo movimento è il trasferimento della forza sismica dal Subcontinente Indiano e dalla Cina/Russia, su cui vige l’oscuramento dei MSM dei terremoti. Questa scossa significa che la pressione verso ovest è sulla M5 e nel suo transito verso l’Europa e l’Atlantico è possibile che generi, a breve, un movimento sulla M5 in Iran nel centro sud, area che è rimasta in silenzio per parecchio tempo, a volte questi lunghi silenzi sismici culminano con scosse abbastanza significative.

In Europa dopo il movimento che avevamo previsto alle Ionie in Grecia stiamo vedendo l’espansione nelle direttive europee, dopo la scossa sulla M3 in Romania ora ne vediamo una simile in Polonia, è probabile che ne vedremo una sulla M2 alta nel Canale della Manica e poi verso la fine di questa settimana ancora scosse sulla M4 in Islanda. In Islanda avevamo previsto che i movimenti non sarebbero finiti e così è stato, si è verificata una scossa di M3.6.

Anche l’Albania ha visto il movimento che era facilmente prevedibile, sulla M3, è possibile che ora scosse simili si verifichino più a nord, verso Croazia e Slovenia.

L’Italia è rimasta ancora pressoché immobile ma è molto probabile che dei movimenti si verifichino anche qui, nel centro sud, sulla M3. Gibilterra e Portogallo hanno visto l’arrivo dell’onda precedente delle scorsa settimana che ha mosso l’Italia, manifestatasi qui sulla M2 media. Azzorre prossima tappa.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 18 Marzo 2019

Scosse Europa 18 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 17 Marzo – DNI

Dopo i movimenti nell’Egeo e a sud di Creta, come riportato da Dutch nel report di ieri, la forza vicino alla M5, prevista in movimento verso ovest, si è manifestata alle Isole Ionie nella Grecia occidentale con una scossa sulla M5 (Club del 4.9) questa mattina poco prima di mezzogiorno.

I movimenti previsti nell’est Europeo anche essi si sono manifestati con una scossa riportata di M3.9 in Romania, anche in Bosnia ci sono stati i movimenti previsti con una scossa superiore alla M3 poi addomesticata a M2.9.

La direttiva del trasferimento della forza sismica che ancora non ha visto il movimento probabile è l’Italia dove è possibile che si verifichi un movimento tra la M3 e la M4 nel Centro Sud. Dopo le scosse alle Ionie è possibile che la forza invece dell’Italia e come qualche volta accade, possa dirigersi sulle coste del Nord Africa verso Gibilterra.

Le Azzorre continuano il rilascio di pressione nel punto finale a nord dell’arcipelago con numerose scosse superiori alla M4.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 17 Marzo 2019

Scosse Europa 17 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 16 Marzo – Dutchsinse

Dopo la scossa nell’Egeo del Nord di M4.6 oggi si è verificata una ulteriore scossa poco a sud di Creta di M4.5, combinando queste due scosse si ottiene una energia di M4.7. Questa spinta si sta ora espandendo verso la Bulgaria e la Romania con movimenti sulla M3. Una scossa sulla M3 media si è verificata anche alle Isole Ionie. L’Italia ha visto ancora movimenti sulla M2 media nella parte centro sud dopo le scosse di M3 sul confine delle placche in Romagna e a nord tra Milano e Torino, che è la fine dell margine..

Nota DNI: Islanda e Azzorre sono state colpite come previsto con scosse rispettivamente di M3 in Islanfa e di M4.7 a nord delle Isole Azzorre; è probabile che i movimenti in Islanda non siano ancora finiti. I quakkademici dicono che la pressione non si trasferisce quindi il caso ha fatto sì che ieri abbiamo scritto delle Azzorre e oggi si è verificato… KEK!

In Italia potrebbero continuare ancora dei movimenti sulla M3 media nei punti intermedi delle scosse che si sono verificate ieri e oggi, vietato per legge dire quali sono… KEK!

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 17 Marzo 2019

Scosse Europa 16 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 16 Marzo – DNI

Una nuova scossa sulla M5 si è verificata nel Pakistan Centrale, ieri nella zona dell’Hindukush, zona contrassegnata con la D (Deep), si era verificata una scossa profonda di M4.4, puntualmente ecco la scossa superficiale. Questa spinta continuerà ora verso ovest verso la zona di silenzio che si è creata in Iran centrale, probabilmente nella parte sud, ed è probabile che vedremo a breve una scossa sulla M5 anche qui.

In Europa continuano i movimenti sulla M3 alta nell’Egeo del nord e da qui la forza si sta trasferendo verso le varie direttive con movimenti in Bulgaria, Isole Ionie e in Italia. Alle Ionie una scossa superiore alla M4 si è verificata in mattinata. In Italia un movimento superiore alla M3 in mattinata in Emilia contemporaneo alle scosse in Grecia.

E’ probabile che in Italia continuino i movimenti sulla M3 anche media nel centro sud. Vedremo ora anche il solito flusso verso Francia e a sud di questa che potrebbero anche raggiungere la M3.

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia - Scosse Europa 16 Marzo 2019

Scosse Europa 16 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 15 Marzo – DNI

Come previsto nei report precedenti (ne abbiamo saltati alcuni per mancanza di tempo) i movimenti causati dal trasferimento di pressione verso ovest che aveva scosso l’Egeo e acceso nuovamente le Isole Ionie in Grecia si è manifestato nelle solite 3 direttive. La Romania è stata la prima a essere colpita con scosse sulla M3 che non vengono più mostrate nel feed.

Nelle ultime ore è toccato alle altre due direttive, la Bosnia e l’Italia, con scosse che vengono riportate superiori alla M3.

In Italia i movimenti sono stati numerosi, potremmo definirli tutti sulla M3, visti i giochetti con i numeri che spesso vengono fatti. Il nord Italia ha visto varie scosse sulla M3 nella parte ovest e verso il confine con Francia e Svizzera, il centro e il sud anch’essi hanno subito i movimenti previsti. Questa pressione dall’Italia ora si trasferirà verso la Francia e i Pirenei per poi continuare verso Gibilterra e le Azzorre dove in questo punto di rilascio finale si riaccumulerà generando probabilmente delle scosse superiori alla M4 nei prossimi giorni.

Anche a nord dell’Islanda vedremo gli stessi movimenti di magnitudo simile, superiore alla M4.

Scosse Europa 14-15 Marzo 2019

Scosse Europa 14-15 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 12 Marzo – Dutchsinse

Partendo dal fatto che le scosse in Cina non vengono riportate, e giusto ieri un M4 alto è stato omesso, non ci rimane che vedere le conseguenze che il trasferimento di pressione ha a valle. Nel nord Afghanistan abbiamo visto dei movimenti di M4 media e quindi è probabile che vedremo delle scosse che potrebbero raggiungere la M5 nell’Iran Occidentale, questo aumento è l’ulteriore spinta delle scosse non riportate in Cina.

Nota DNI: Una scossa di M4.5 si è verificata al confine tra Iran occidentale e Iraq questa mattina, la scossa è avvenuta a 230 km di profondità quindi il trasferimento verso ovest è sulla magnitudo 5 e probabilmente vedremo dei movimenti nella zona di Cipro.

In Europa e Turchia vediamo una serie di scosse sulla M3 lungo tutto il confine delle placche. La spinta che si sta manifestando dopo i movimenti nell’Egeo si sta diffondendo nelle solite 3 direttive con movimenti sulla M3 in Italia, Bulgaria Romania ed ex Iugoslavia.

Nelle ultime 24 ore una serie di scosse sulla M2 si è verificata in Svizzera, zona del CERN.

Nota DNI: Come previsto il movimento sulla M4 nell’Egeo ha potentemente riacceso l’attività alle Isole Ionie con una serie di scosse sulla M3 media. In Italia dal centro al sud abbiamo visto dei movimenti sulla M2, sembra che le Isole Ionie facciano gran parte del rilascio di pressione. Anche i Pirenei, nella direttiva della pressione verso Gibilterra e le Azzorre, hanno visto un movimento sula M3, che è diventata M2 a Gibilterra. La pressione si riaccumulerà sulla M4 per il rilascio alle Azzorre nei prossimi giorni.

Nell’Oceano Indiano al largo delle coste dell’Oman in nottata si è verificata una nuova scossa di M4.7, che deriva dalle scosse profonde avvenute in Indonesia, questa spingerà il trasferimento della forza sia verso il Mar Rosso che verso le coste del Pakistan con scosse di magnitudo simile, sulla M4 alta.

Scosse Europa Medio Oriente 11-12 Marzo 2019

Scosse Europa Medio Oriente 11-12 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 11 Marzo – DNI

La spinta al trasferimento di pressione proveniente da est e dal Mar Rosso si è manifestata oggi con una scossa di M4.0 nell’Egeo sulle coste Turche, da qui è probabile che vedremo ulteriori movimenti verso Bulgaria e Romania fino alla M4.

Nel Mar Rosso continuano le scosse nella zona che abbiamo citato nel precedente report e potrebbe trattarsi di una eruzione, probabilmente sottomarina, ma vista la zona forse non lo sapremo mai, una indicazione di questo evento potrebbe essere un deposito di pomice sulle spiagge della zona.

In Italia il nord ha visto numerosi movimenti, sia a est che a ovest, con scosse sulla M2, dopo la scossa nell’Egeo di oggi probabilmente vedremo di nuovo riaccendersi le Ionie e poi l’Italia ma eventualmente è probabile che le scosse possano raggiungere solo la M3 al centro sud.

Una serie di forti scosse si sono verificate circa 1000 km a sud ovest dell’Islanda, la maggiore riportata di M5.9,

Scosse Europa 10-11 Marzo 2019

Scosse Europa 10-11 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 9 Marzo – DNI

Vulcani Mar Rosso

La situazione sismica di questi ultimi giorni vede un forte rilascio di pressione nel Mar Rosso, spinta che proviene dalle scosse profonde in Indonesia di inizio settimana.

Questa zona del Mar Rosso ha molti vulcani, molti attivi, come vediamo dall’immagine a fianco in cui si può notare il pennacchio da quel cratere.

Molti di questi crateri fumano continuamente e questo forte rilascio probabilmente sta ad indicare un’eruzione in corso.

In Europa continuano i movimenti un po’ ovunque, negli ultimi giorni si evidenziano una scossa di M3.5 in Polonia, una sulla M4 in Ungheria al confine con la Croazia e una dalla parte opposta della placche in Marocco. La pressione in trasferimento ha nel frattempo raggiunto le Azzorre come previsto.

In Italia continuano le scosse sparse lungo il confine delle placche, di magnitudo attorno alla M2.

Vediamo ora l’evoluzione del trasferimento nel Mediterraneo dal Mar Rosso e l’arrivo dell’onda precedente che ha provocato il movimento di M4.5 tra Cipro e Creta, questo sicuramente innescherà la continuazione dei movimenti alle Ionie in Grecia, che è in un certo senso la valvola di sfogo della pressione che si dirige verso l’Italia.

Scosse 7-9 Marzo 2019

Scosse 7-9 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 7 Marzo – DNI

Vista la mancanza di report di Dutch cercheremo di riassumere la situazione in Europa e più ea est in quanto la situazione si sta evolvendo verso il completamento della previsione.

Dopo la scossa di circa M4 verificatasi in Polonia invece che in Romania dove era prevista stavamo aspettando le altre due scosse sulla M4, una nella ex Iugoslavia e una in Italia. Oggi si è verificata la prima sulla M4 al confine tra Slovenia e Repubblica Ceca, ora manca l’Italia. Nello stivale abbiamo visto uno sciame sulla M2 che ha smosso la penisola da nord a sud, non sembra però ancora abbastanza da scongiurare il movimento possibile.

Anche l’Islanda ha visto altri movimenti, a confermare la forte spinta della pressione sismica dall’Europa continentale. A valle dell’Italia, verso Francia-Pirenei-Gibilterra si sono verificate numerose scosse sulla M3 che confermano il transito della forza che ha continuato a smuovere l’Italia negli ultimi giorni.

Più a ovest dopo i movimenti nell’Oceano Indiano la forza ha risalito il confine delle placche che scorre nel Mar Rosso dove ha generato un paio di scosse di M4.7 e di M5.0 ieri, oggi puntualmente il Mediterraneo Orientale ha visto l’arrivo di questa pressione con una scossa di M4.5 tra Creta e Rodi, questa forza si trasferirà ora verso l’Egeo con magnitudo simile e poi ancora una volta nelle solite tre direttive quindi ancora una volta l’Italia.

Scosse Europa 5-7 Marzo 2019

Scosse Europa 5-7 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 6 Marzo – DNI

La situazione in Europa mostra che la scossa prevista in Romania sulla M4 si è verificata nella Polonia occidentale. I movimenti nella zona dell’Islanda nei punti di rilascio finali si stanno verificando come previsto e anche nell’area di Gibilterra la pressione sulla M3 in transito ha provocato un movimento, questa pressione certamente continuerà verso le Azzorre.

In Italia ci sono stati i movimenti previsti ma per ora la magnitudo è stata sulla M2. Non è ancora escluso che si verifichi una scossa sulla M4, prevedere dove è vietato per legge ma chi segue Dutch da tempo sa dove potrebbe verificarsi.

A est della linea di confine delle placche che scorre in Italia ‘cè stato un movimento prossimo alla M3 in Albania, anche qui e probabilmente più a nord, potrebbe ancora verificarsi una scossa prossima alla M4.

In Iran e Turchia continuano i movimenti sulla M3 alta, la nuova spinta che arriverà nei prossimi giorni in Grecia e nell’Egeo.

Scosse Europa 5-6 Marzo 2019

Scosse Europa 5-6 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 4 Marzo – Dutchsinse

Dopo le scosse in Iran sulla M4 di qualche giorno fa in queste ultime 24 ore abbiamo viso una serie di scosse in Turchia sia a est che a ovest e una continuazione dei movimenti nell’Egeo e alle Isole Ionie.

Anche in Romania e in Italia abbiamo visto dei movimenti che si sono avvicinati alla M3 la maggior parte al sud, ma in queste aree, inclusa la zona dalla Bosnia alla Slovenia, ci aspettiamo ancora delle scosse che potranno raggiungere la M4. In Italia la zona probabile è il centro-nord.

L’Islanda come previsto ha ricevuto i suoi movimenti, dopo quelli delle Azzorre di un paio di giorni fa, con una serie di scosse sulla M3 e M4.

Se vi ricordate parecchio tempo fa si è verificata una serie di scosse tra Africa e Madagascar, all’Isola Mayotte con un antico vulcano la ultima eruzione è più di 2500 anni fa. Dutch aveva riportato che la situazione era preoccupante, ebbene ora hanno ammesso che sta eruttando, ma in mare.

Scosse Europa 3-4 Marzo 2019

Scosse Europa 3-4 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 2 Marzo – DNI

Una nuova onda sismica da ovest si manifestata nel Mar Arabico al largo delle coste dell’Oman con un movimento di M4.5, dopo poche ore, seguendo i soliti percorsi di fratture e confini delle placche (le frecce rosse di Dutch), in Iran si sono verificate due scosse sulla M4. Questa spinta raggiungerà con una magnitudo sulla M4 la Turchia e il Mediterraneo orientale nei prossimi giorni.

La stessa Turchia sta vedendo dei movimenti vicini alla M4 sulle coste dell’Egeo come trasferimento dopo la scossa di M4.9 di ieri, aspettiamo ora che la spinta si trasferisca verso i Balcani.

In Italia nella parte nord al confine con la Francia si cominciano a vedere dei movimenti con una scossa di M2.9, anche al centro e al sud altri movimenti sulla M2. Potrebbe succedere che il confine della placca possa rilasciare la pressione lungo la sula lunghezza anche se non è esclusa qualche scossa sopra la M3.

Anche le Azzorre, a nord dell’arcipelago, hanno visto l’arrivo della spinta dall’Europa come previsto, il movimento qui è stato di M4.9.

Scosse Europa Mid 1-2 Marzo 2019

Scosse Europa Mid 1-2 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 1 Marzo – Dutchsinse

Una forte scosse inizialmente riportata di M7.0 si è verificata a 257 km di profondità in Sud America nella parte sud del Peru, questa è avvenuta dopo che il 22 Febbraio si era verificato un movimento di M7.5 al confine tra Ecuador e Peru.

Come tutte le scosse profonde la spinta per una scossa superficiale è di M7.5.

A questi movimenti in Sud America si aggiunge una scossa di M5.5 a 559 km che si è verificata ieri in Argentina, qui la spinta è per un movimento superficiale di M6.7.

Scossa M7 Peru 1 Marzo

Scossa M7 Peru 1 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

In Europa dopo la scossa di M4.9 avvenuta alle Ionie ieri è probabile che la pressione si suddivida verso le solite tre direzioni. Italia probabilmente nella parte centro nord potrebbe vedere una scossa prossima alla M4 così come la ex Iugoslavia e nuovamente la Romania.

Teoricamente la magnitudo in queste zone potrebbe anche raggiungere la M4.9 ma è probabile che sarà inferiore.

Le coste della Francia sulla manica continuano a muoversi attorno alla M3, è probabile che a nord verso l’Islanda vedremo un nuovo giro di scosse. La spinta per proviene dall’Europa centro orientale e del sud, dalla Grecia e dalle scosse in Romania dove ieri sera si è verificato un movimento di M3.4.

Una solitaria scossa sulla M2 si è verificata al largo delle coste a sud del Portogallo, questa spinta si riaccumulerà alle Azzorre nei prossimi giorni.

Scosse Europa 1 Marzo 2019

Scosse Europa 1 Marzo 2019

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Dutchsinse Previsore di Terremoti

Dutchsinse è una persona, Michael Janitch (di St. Louis Missouri), uno scienziato indipendente che sta studiando e insegnando temi legati alla geofisica. I suoi studi sono noti per essere controversi e provocatori.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Insegnanti

Puoi andare anche dall'altra parte del mondo, ma se non uscirai da certe stanze della tua mente, abiterai sempre nello stesso luogo.

 

Antico Detto Tibetano

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 - 3200 € 5% 5%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Fiore della Vita Sticker Pack

Fiore della Vita Sticker Pack - 10 Stickers - 5 Bianchi 5 Neri 9.5 x 9.5 cm

Pin It on Pinterest