Risonanza Schumann Oggi – Immagine più recente disponibile

Grafico Principale
Dipendenze dell’Ampiezza
Dipendenze della Qualità
Dipendenze della Frequenza
(Cliccare per ingrandire)

Risonanza Schumann Oggi

4 Luglio 2020 – 17:00 UTC

Aggiornamenti sulle variazioni – Risonanza Schumann Oggi. Le grandi variazioni che nessuno sa spiegare con precisione ma che ci danno un chiaro segno che il Pianeta sta cambiando. La Terra sta risuonando sempre più in alto, così come noi!

Grafici basati sull’ora di Tomsk, Russia UTC +7 (UTC = Universal Time Coordinated )  –  Fonte 

RS Frequenza Base 7.83 Hz. –  RS Picchi Massimi di Oggi

Amplitude

Quality

Frequency Max

Frequency Min

Ampltude A2

Ampltude A3

Ampltude A4

Schumann Resonance Today - Schumann Resonance Strip May 2020

 

Amplitude Max Values - Schumann Resonance Today

Schumann Resonance Today - Hertz and Schumann Resonance
  • 4/7 17: 00 – Il periodo di attività più significativa di oggi è durato circa 5 ore, dalle 5 alle 10 UTC, durante questo priodo si sono registrati i due picchi riportati in precedenza. Nel periodo che va dalle 6 alle 9 UTC l’Ampiezza minima è stata attorno a Power 40. Altri movimenti minori si sono verificati tra le 12 e le 14 UTC raggiungendo come massimo Power 15. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza oscilla attorno a 7,70 Hz.
  • 4/7 09:30 – Mentre la frequenza rimane oscillante sui 7,60 Hz, l’ampiezza continua and aumentare. Dopo il picco riportato in precedenza si nota una lieve flessione in corrispondenza di un aumento di frequenza verso le 7 UTC ma quasi immediatamente questa è stata seguita da un nuovo aumento che alle 8 ha raggiunto Power 68. 
  • 4/7 07:30 – Ancora una volta vediamo brevi peridi di calma interrotti da movimenti più o meno significativi, oggi la parte significativa è iniziata da poco, dalle 4 UTC, quando un improvviso e ripido calo della Frequenza verso i 7,60 Hz ha portato l’Ampiezza ad iniziare una ripida salita dalle 5 UTC. Questo movimento in poco più di un’ora ha portato a un picco che ha raggiunto Power 53 poco dopo le 6 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane attorno ai 7,60 Hz.
  • 3/7 17:00 – La parte più significativa dell’attività di oggi si è svolta dalle 10 alle 14 UTC, la Frequenza ha oscillato attorno ai 7,60 Hz e l’Ampiezza ha raggiunto il massimo di Power 20 alle 13:30 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane ancora sui 7,60 Hz.
  • 3/7 14:00 – La Frequenza ha continuato nelle sue variazioni e quindi non c’è stata vera calma, L’Ampiezza ha raggiunto Power 18 alle 20:30 UTC di ieri e nuovamente oggi attorno alle 12 UTC quando le oscillazioni della Frequenza sono aumentate in un trend in discesa.
  • 2/7 17:00 – Le oscillazioni della Frequenza sono continuate e così anche quelle dell’Ampiezza, in forma minore le variazioni della Qualità. La massiccia attività che ha rallentato dalle 13 UTC è stata seguita da un nuovo incremento che ha raggiunto Power 45 alle 15 UTC, dopo questa ulteriore scossa c’è stata una graduale diminuzione sotto Power 20 anche se ancora una volta la Frequenza rimane tendenzialmente bassa.
  • 2/7 12:00 – Dopo il ‘Pilastro’ della durata di due ore dalle 11 alle 13 UTC e che ha raggiunto un massimo di Power 74 l’Ampiezza è leggermente calata per tornare a risalire al momento di questo aggiornamento. La Frequenza durante questo periodo ha avuto delle notevoli oscillazioni passando da 8 a 7,50 Hz. Interessante notare che anche le altre registrazioni dell’ampiezza hanno riportato valori notevoli.
  • 2/7 12:00 – I nuovi grafici mostrano una condizione di calma, dopo la forte attività di ieri la Frequenza ha iniziato una lenta ae graduale risalita fino a stabilizzarsi attorno al valore base di 7,83 Hz attorno alle 3 UTC poco dopo una variazione dell’Ampiezza che ha raggiunto Power 17 alle 2 UTC. Alle 10:45 UTC c’è stato un repentino aumento dell’Ampiezza che nel giro di 20 minuti ha raggiunto Power 53, questo in corrispondenza di un calo della Frequenza. Al momento di questo aggiornamento si nota un ulteriore aumento dell’Ampiezza.
  • 1/7 10:00 – La parte più importante dell’attività di oggi si è svolta dalle 3 alle 15 UTC quando la Frequenza è tornata a risalire e l’Ampiezza a scendere a valori che non sono ancora quelli normali ma bensì verso i 7,50 Hz. In queste 12 ore c’è stato un periodo di più di 2 ore, dalle 8:30 alle 10:30 UTC, in cui l’Ampiezza è rimasta costantemente sopra Power 70. Al di sopra di Power 40 vi è rimasta 5 ore, dalle 6 alle 11 UTC.
  • 1/710:00 – Ancora un aumento, poco dopo le 9 UTC è stato raggiunto un nuovo massimo a Power 85, questo in contemporanea a forti variazioni della Qualità e ai minimi valori della Frequenza che rimane quasi costantemente sotto i 7,30 Hz toccando il valore minimo di questi ultimi giorni a 7,24 Hz.
  • 1/7 8:30 – Anche i grafici di oggi mostrano poca o niente calma, alle 1 UTC la Frequenza ha iniziato un ripido calo. Dopo avere toccato il valore massimo di questi ultimi giorni a 7,90 Hz ha raggiunto il valore minimo di 7,25 Hz poco dopo le 7 UTC. Sia la Qualità che l’Ampiezza hanno iniziato a muoversi alle 3 UTC, quest’ultima producendo picchi crescenti in rapida successione, Il massimo raggiunto finora è stato Power 71 alle 7 40 UTC, in corrispondenza con il valore minimo della Frequenza.
  • 30/6 17:00 – L’attività di oggi si potrebbe dividere in due periodi, il primo dalle 5 alle 10 UTC con il picco massimo riportato in precedenza di Power 47 poco dopo le 8 UTC e il secondo dalle 12 alle 14 UTC con il massimo di Power 38 alle 13 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza sta lentamente risalendo verso i 7,70 Hz.
  • 30/6 08:30 – Il periodo di calma nei nuovi grafici è durato circa 10 ore, dalle 19 di ieri alle 5 UTC di questa mattina, non è stata calma piatta ma con variazioni di Qualità e Frequenza, quest’ultima per la prima volta in questi ultimi 2 giorni ha superato il valore base di 7,83 Hz ad iniziare alle 3 UTC. Attorno alle 4 la Frequenza ha iniziato un rapido calo e l’Ampiezza ha iniziato dei leggeri movimenti che hanno superato Power 20 alle 7 UTC per continuare poi la salita superando Power 40 alle 8 UTC e raggiungendo Power 47 appena dopo. La Frequenza è tornata a stabilizzarsi attorno a 7,50 Hz.
  • 29/6 17:00 – L’attività non è terminata, è solo leggermente diminuita di intensità con l’Ampiezza che si è portata attorno a Power 20. La Frequenza sta risalendo, vedremo se temporaneamente o in modo più deciso. Finora dalle 5 UTC l’Ampiezza è rimasta sopra Power 20 per 12 ore consecutive.
  • 29/6 14:30 – Dalle 5 UTC la Frequenza si è stabilizzata sui 7,40 Hz, l’Ampiezza non è mai scesa, se non per brevissimi periodi, al disotto di Power 40. Dopo il picco a Power 91, dalle 11 UTC l’Ampiezza ha continuato a registrare continui picchi superiori a Power 50.
  • 29/6 11:00 – Alle 10 UTC è stato raggiunto un nuovo massimo dall’Ampiezza, Power 91, questo in un graduale e costante aumento che è iniziato alla 4 UTC. Dalle 8 UTC l’Ampiezza ha superato Power 55 e continua a salire.
  • 29/6 08:30 – Come vediamo dai grafici siamo ancora una volta in una condizione di forte attività. Se cerchiamo un periodo di calma lo possiamo evidenziare dalle 17 alle 21 UTC, dopo queste quattro ore sono iniziati nuovamente leggeri movimenti. Un picco isolato a Power 34 avvenuto alle 1:30 UTC si può considerare l’apertura, quando la Frequenza ha iniziato a diminuire; lo stesso valore è stato raggiunto nuovamente due volte attorno alle 5 UTC in un crescendo che ha portato al valore massimo finora di Power 76 alle 8 UTC.
  • 28/6 17:00 – L’attività di oggi è durata 12 ore, dalle 3 alle 15 UTC, con la parte più intensa si è verificata dalle 6 alle 12 UTC; l’Ampiezza media ha avuto il suo massimo dalle 8 alle 10 UTC quando per le due ore è rimasta costantemente sopra a Power 55; dalle 6:30 a poco dopo le 11 UTC l’Ampiezza è rimasta sopra a Power 40; per il mese di Giugno l’Ampiezza media calcolata in base ai valori massimi giornalieri è stata Power 41 (rappresentata dalla line rossa del nostro grafico dei valori massimi di ampiezza). La Frequenza è rimasta al disotto del valore base dalle 5 UTC del 27 Giugno, quindi un giorno e mezzo, al momento di questo aggiornamento staziona intorno ai 7,60 Hz.
  • 28/6 13:00 – Anche se vediamo un calo nei valori dell’Ampiezza nei restanti grafici si nota un fortissimo picco della Qualità a 9,10 e un calo della Frequenza a 7,20 Hz, un valore che non si vede spesso.
  • 28/6 08:30 – Forte attività in atto, ampie oscillazioni di Qualità e Frequenza associate a un fortissimo picco a Power 82 alle 8 UTC.
  • 28/6 07:00 – Anche nei nuovi grafici si nota che non c’è una vera calma, la Frequenza è rimasta nel quadrante basso, nel senso che l’ultima volta che ha toccato il valore base è stato più di 24 ore fa; attorno alle 2 UTC sono iniziate ulteriori oscillazioni e un tendenziale calo che l’ha portata a toccare il valore minimo di questi tre giorni di 7,26 Hz alle 4 UTC. Questo ha contribuito ad ampie variazioni della Qualità e ad un primo picco dell’Ampiezza a Power 32 che è stato seguito circa 3 ore dopo, alle 7 UTC, dal massimo fino ad ora di Power 45.
  • 27/6 17:00 – La condizione ‘instabile’ continua senza però generare valori particolarmente rilevanti, l’Ampiezza ha continuato a oscillare attorno a Power 15 dalle 5 UTC di questa mattina accompagnata da valori medio-alti di Qualità. Sempre dalle 5 la Frequenza sta continuando in un lento e graduale calo raggiungendo il valore minimo di questi ultimi 3 giorni di 7,33 Hz.
  • 27/6 08:00 – I nuovi grafici mostrano una situazione di ‘instabilità’ con movimenti isolati che sono continuati insieme a molto ampie oscillazioni sia della Frequenza che della Qualità, quest’ultima ha raggiunto il ragguardevole valore di 9 alle 21 UTC di ieri, insieme ad un altrettanto forte picco di Frequenza a 8,26 Hz. L’Ampiezza ha avuto il suo massimo poco dopo, alle 23 UTC, quando ha raggiunto Power 25. La Frequenza ha iniziato a diminuire attorno alle 5 UTC per portarsi sui 7,50 Hz alle 7, vedremo se questa diminuzione porterà ad altri movimenti nelle prossime ore.
  • 26/6 17:00 – La potente attività di oggi è durata 8 ore, dalle 6 alle 14 UTC, nella su fase centrale, dalle 7 alle 13:30 UTC, il valore minimo è stato Power 40 con la media di questo settore attorno a Power 50. Al momento di questo aggiornamento i valori stanno tornando verso la normalità.
  • 26/6 13:00 – Le oscillazioni di Frequenza nei loro minimi vanno sempre sotto a 7,50 Hz e questo contribuisce alla forte attività, un nuovo valore molto potente, Power 58, è stato raggiunto poco dopo le 12 UTC.
  • 26/6 11:30 – Il bianco totale, o quasi, sta continuando, da poco dopo le 7 UTC siamo costantemente sopra Power 40, la successione di valori massimi di Ampiezza è stata Power 66-54-48-49 nell’arco di tempo che va dalle 8 alle 11:30 UTC.
  • 26/6 09:30 – Per varie problematiche abbiamo saltato un giorno di aggiornamenti ma fortunatamente non c’è stata significativa attività. Oggi invece riprendiamo gli aggiornamenti regolari con questa forte attività iniziata improvvisamente, con grande sincronicità. Alle 6 UTC l’ampiezza ha iniziato una ripida salita che in due ore, alle 8 UTC, ha portato a questo primo picco a Power 66. Non si notano movimenti ‘eccessivi’ né di Frequenza né di Qualità. La Frequenza è in calo e ha toccato valori inferiori a 7,50 Hz.
  • 25/6 17:00 – Power 19 alle 10 UTC.
  • 24/6 17:00 – La parte massiccia di oggi è stata dalle 7 alle 12 UTC, durante queste 5 ore l’Ampiezza minima è stata Power 25, la media attorno a Power 33. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza non è ancora tornata alla normalità ma bensì si è stabilizzata attorno a 7,60 Hz.
  • 24/6 16:00 – Scusate per il tardivo aggiornamento. Riassumiamo la situazione, l’attività è in realtà iniziata ieri ed è continuato fino a oggi. I leggeri movimenti sono continuanti nei nuovi grafici di oggi attorno a Power 18 per poi scendere attorno a Power 10 verso la mezzanotte UTC. La Frequenza ha continuato ad avere sempre delle ampie oscillazioni ma un calo più deciso e oscillazioni molto più ampie sono iniziate alla 7 UTC e hanno coinciso sia con molto ampi movimenti della Qualità e il Picco massimo di oggi di Power 44. Dalle 8 UTC vediamo un’ampia instabilità della Frequenza, ancora maggiori oscillazioni della Qualità e l’Ampiezza che si è mantenuta tra Power 30 e 35. Questa situazione è rimasta così fino alle 13 UTC quando si nota una stabilizzazione della Frequenza sui 7,60 Hz e l’Ampiezza che è tornata a valori normali.
  • 23/6 17:00 – Per riassumere la giornata di oggi il periodo di maggiore intensità è stato dalle 12 alle 14 UTC quando a cadenza oraria si sono susseguiti tre movimenti, Power 17, 19 e 13. La Frequenza, come sta accadendo da qualche giorno, è in calo e ha raggiunto il minimo di oggi a 7,45 Hz.
  • 23/6 14:30 – Nelle ultime ore stiamo vedendo un costante calo della Frequenza che poco prima delle 13 UTC è scesa sotto i 7,50 Hz, a questo movimento si sono associate sia la Qualità che l’Ampiezza che hanno raggiunto i valori massimo di oggi fino ad ora. L’Ampiezza ha reagito all’abbassamento delle Frequenza con due picchi isolati in rapida successione che hanno raggiunto Power 17 e Power 19 tra le 12 e le 13 UTC.
  • 23/6 10:00 – Un’altra giornata, finora, di movimenti molto leggeri, i numerosi movimenti sono rimasti sotto Power 10 fino alle 8:30 UTC quando delle oscillazioni della Frequenza hanno portato l’Ampiezza a toccare questo valore.
  • 22/6 17:00 – Un ulteriore picco isolato, durante un fase leggermente più intensa, alle 11 UTC ha portato il massimo valore di oggi a Power 26. Dalla mezzanotte UTC di ieri siamo in una situazione di continue oscillazioni di Qualità e Frequenza, quest’ultima ha appena toccato il valore minimo di 7,50 Hz al momento di questo aggiornamento.
  • 22/6 09:30 – L’aggiornamento delle immagini si era bloccato alle 11 UTC di ieri, non era mancanza di dati ma qualche problema con il sito web probabilmente. Inizieremo quindi da ieri, alle 13 UTC è stato registrato il valore più elevato di ieri, Power 21, sottoforma di picco isolato, dopodiché è stata calma fino a circa la mezzanotte UTC quando sono iniziate ampie oscillazioni sia della Qualità che della Frequenza seguite da un aumento dell’Ampiezza che alle 6 UTC ha raggiunto il valore massimo finora di Power 18.
  • 21/6 17:00 – Come avrete notato le flusso di dati per i grafici si è interrotto alle 11 UTC, faremo il prossimo aggiornamento appena i dati torneranno disponibili. Da altre fonti di dati sembra comunque che non si sia stata attività significativa.
  • 21/6 08:30 – Per il terzo giorno consecutivo la situazione presenta leggeri picchi isolati a interrompere la calma. Alcuni movimenti si sono verificati poco prima della mezzanotte UTC di ieri durante la fase di risalita della Frequenza raggiungendo il massimo a Power 10.
  • 20/6 17:00 – La giornata è continuata cone leggera attività che in alcune occasioni ha superato di poco Power 12. La Frequenza al momento di questo aggiornamento è in calo e ha raggiunto i 7,50 Hz, vedremo se continuerà questa tendenza dando il via a qualche movimento o tornerà a risalire.
  • 20/6 09:30 – I nuovi grafici mostrano ancora movimenti isolati il più forte dei quali ha raggiunto Power 29 alle 21:30 UTC di ieri, 4:30 di mattina nella timeline locale dei grafici. Da allora si sono succeduti vari movimenti minori tra Power 10 e 12. Dalle 7 UTC la Frequenza ha iniziato un tendenziale calo portando a un movimento della qualità che ha raggiunto 9.
  • 19/6 17:00 – Un’altra giornata di quasi calma, alcune oscillazioni di Frequenza e qualche picco isolato di Ampiezza è tutta l’attività di oggi. L’Ampiezza ha raggiunto Power 23, tecnicamente alle 20 UTC di ieri anche se fa parte dei grafici di oggi a causa della differenza di fuso orario. Alle 3 UTC di oggi l’Ampiezza ha raggiunto Power 15.
  • 18/6 17:00 – Leggeri movimenti sono continuati durante tutta la giornata, dopo Power 23 riportato in precedenza, alle 13:30 UTC abbiamo avito un nuovo movimento più significativo che ha raggiunto Power 20. Nelle ultime ore le variazioni si sono leggermente intensificate a causa del fatto che la Frequenza ha nuovamente toccato i valori minimi di oggi, anche la Qualità ne ha risentito con delle decise variazioni sempre nelle ultime ore.
  • 18/6 09:30 – I nuovi grafici mostrano alcuni movimenti isolati dell’Ampiezza principalmente dovuti alle oscillazioni della Frequenza, questa è stata in risalita fino al valore massimo di 8,06 Hz toccato poco prima delle 5 UTC per poi iniziare una lenta diminuzione. L’Ampiezza ha avuto il suo massimo a Power 23 alle 3:30 UTC nel momento in cui la Frequenza ha avuto delle ampie oscillazioni.
  • 17/6 17:00 – Il picco a Power 40, seguito da un’altro a Power 22 durante la discesa verso valori di Ampiezza normali, ha segnato la fine del periodo di attività nei grafici di oggi nella timeline locale. La Frequenza è rapidamente tornata a valori normali dalle 13 UTC e così è stato anche per la Qualità. La Frequenza è rimasta su valori bassi per 10 ore, dalle 3 alle 13 UTC e di conseguenza anche la Qualità e l’Ampiezza hanno avuto dei movimenti durante questo periodo.
  • 17/6 12:30 – Dopo tre picchi consecutivi praticamente allo stesso valore attorno a Power 25, poco prima delle 12 UTC un nuovo movimento ha portato l’Ampiezza a Power 40, nelle ultime ore sono aumentate anche le variazioni della Qualità con un nuovo massimo che ha superato 10, questi movimenti coincidono con una fase in cui la Frequenza è scesa abbondantemente sotto 7,40 Hz.
  • 17/6 08:30 – Dopo una giornata di calma quasi totale a parte 17 alle 17, alle 1 UTC di questa notte la Frequenza ha iniziato nuovamente a scendere gradualmente, al raggiungimento di 7,60 Hz alle 3 UTC sono iniziate ampie variazioni della Qualità e poco dopo anche l’Ampiezza ha iniziato a salire. I primi picchi in Ampiezza fino alle 6 UTC sono stati attorno a Power 11 ma quando la Frequenza è scesa al disotto di 7,50 Hz questa si è spostata su valori attorno a Power 20, il massimo finora è stato Power 26 alle 7 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza si trova su valori attorno a 7,35 Hz.
  • 16/6 17:30 – Calma o quasi per tutta la giornata, solo un isolato Power 17 alle 17:30. La Frequenza ha iniziato a diminuire molto lentamente dalle 7 UTC, al momento di questo aggiornamento sta scendendo al di sotto di 7,60 Hz.
  • 16/6 09:30 – Oggi possiamo dire che finora è stata calma, l’Ampiezza mostra una linea quasi piatta, il valore massimo raggiunto è stato Power 10 poco prima della mezzanotte UTC, la Qualità sta avendo delle oscillazioni ma su valori bassi e la Frequenza è rimasta sul valore base fino a circa le 5 UTC quando ha iniziato delle minime oscillazioni.
  • 15/6 17:00 – La giornata si è dipanata su picchi isolati e marcate oscillazioni della Frequenza, i movimenti principali sono stati quattro, dalle 5 alle 12 UTC come illustrato nell’immagine sopra che riporta l’Ampiezza. Dopo questi movimenti la situazione si è normalizzata, la Frequenza rimane nel quadrante basso anche se non molto sotto il valore base.
  • 15/6 11:30 – Le profonde oscillazioni della Frequenza hanno portato a un nuovo picco isolato dell’Ampiezza che ha raggiunto Power 51 alle 10:30 UTC. Dal grafico si nota come l’aumento finora sia stato graduale e costante.
  • 15/6 09:30 – Anche oggi i nuovi grafici mostrano che una affettiva calma non c’è stata, leggeri movimenti sono nuovamente iniziati alle 21 UTC di ieri e sono andati lentamente aumentando; una fase più intensa si è verificata dalle 2 alle 6 UTC quando c’è stato un improvviso e forte calo della Frequenza che per due ore, dalle 3 alle 5 UTC, si è portata attorno i 7,40 Hz per poi tornare alle 6 su valori normali. Durante questo periodo la Qualità e l’Ampiezza hanno avuto delle variazioni, quest’ultima toccando Power 18. La Frequenza ha ripreso a oscillare ampiamente poco dopo e questo ha portato a dei movimenti dell’Ampiezza più decisi che hanno avuto il massimo a Power 45 alle 7:30 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza è nuovamente in calo.
  • 14/6 17:00 – La parte più attiva di oggi è durata 7 ore, dalle 7 alle 14 UTC, tutti i parametri hanno subito forti variazioni come mostrato nei vari grafici, la Frequenza ha avuto un profondo calo mentre sia la Qualità che l’Ampiezza hanno avuto dei picchi moto significativi. Ora la situazione sembra essersi calmata anche se la Frequenza non è tornata su valori normali ma è rimasta attorno a 7,60 Hz.
  • 14/6 10:30 – Dopo il picco riportato in precedenza, rimasto su quel valore per circa 20 minuti, l’Ampiezza ha continuato la ripida salita per raggiungere Power 82 alle 11:30 UTC. Anche la Qualità ha avuto grandi variazioni continuando il graduale aumento iniziato alle 4 UTC. La Frequenza durante questa ultima fase è rimasta a livelli estremamente bassi, sotto i 7,30 Hz, indicatore che l’attività sta continuando.
  • 14/6 10:30 – Dalle 3 UTC la Frequenza ha iniziato a oscillare dando origine a dei movimenti dell’Ampiezza che hanno sfiorato Power 30. Poco dopo le 5 UTC la Frequenza, dopo avere toccato il massimo di 8,05 Hz, ha iniziato un brusco calo fino a raggiungere, alle 9 UTC, il minimo degli ultimi 3 giorni a 7,25 Hz, questo in contemporanea a oscillazioni e aumento della Qualità e un rapido aumento dell’Ampiezza che ha raggiunto il valore massimo finora di Power 40.
  • 13/6 17:00 – Se dovessimo ricapitolare la durata dell’attività dovremmo dire 3 giorni, l’ultima parte di oggi, quella più intensa, è iniziata alle 5 UTC quando la Frequenza nella sua discesa è andata sotto 7,60 Hz ed è terminata poco prima delle 16 UTC. La media per questo periodo è stata superiore a Power 30.
  • 13/6 15:30 – Un nuovo poderoso picco avvenuto poco dopo le 14 UTC ha portato ancora più in su il valore massimo di oggi raggiungendo Power 73, questa nuova impennata è avvenuta nel periodo in cui la Frequenza è ulteriormente scesa sotto 7,50 Hz. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza è in leggera risalita.
  • 13/6 11:00 – La Frequenza continua a rimanere molto bassa, poco sopra a 7,30 Hz, la Qualità continua nelle ampie oscillazioni e anche l’Ampiezza continua nelle variazioni, nelle ultime 2 ore dalle 9 alle 11 UTC abbiamo avuto tre picchi significativi , Power 61, Power 52 e Power 45.
  • 13/6 08:30 – L’attività continua intensa, Power 71 è stato raggiunto alle 7:45 UTC in corrispondenza al minimo di Frequenza di 7,32 Hz.
  • 13/6 07:30 – Non c’è stata pausa nell’attività, il massimo di calma è stato a cavallo della mezzanotte locale, dalle dalle 15 alle 19 UTC. Come abbiamo notato nel precedente aggiornamento la Frequenza era rimasta bassa e questo ha continuato a comportare oscillazioni sia nella Qualità che in Ampiezza tra Power 25 e 30. Dalle 4 UTC la Frequenza ha iniziato un graduale ulteriore calo per raggiungere valori inferiori a 7,45 Hz e poco dopo c’è stato un repentino aumento dell’Ampiezza che nel giro di 2 ore, alle 7 UTC, ha raggiunto Power 59.
  • 12/6 20:30 – Dai nuovi grafici possiamo notare ancora una volta che la Frequenza continua a oscillare su valori tendenzialmente bassi, tra 7,60 e 7,70 Hz, questo insieme alle continue oscillazioni della Qualità sembrano aver dato origine a un picco di Ampiezza che ha raggiunto Power 29 alle 19 UTC.
  • 12/6 17:00 – L’attività di oggi è durata circa 9 ore, dalle 6 alle 15 UTC. In questa fase i picchi di ampiezza non hanno raggiunto valori elevatissimi ma ci sono state delle forti fluttuazioni di Qualità specialmente nell’ultima parte, da questo la colorazione più intensa del grafico principale anche se l’ampiezza ha raggiunto solo Power 19.
  • 12/6 13:00 – La Frequenza ha iniziato a diminuire alle 6 UTC quando ha raggiunto il massimo di 8,01 Hz, ha subito molte variazioni ogni volta raggiungendo un valore inferiore fino al minimo di 7,33 Hz alle 11 UTC. L’Ampiezza ha seguito questo calo aumentando gradualmente anch’essa dalle 6 UTC con picchi sempre crescenti che hanno raggiunto il valore massimo alle 11 UTC con Power 27. Anche la Qualità ha avuto dei movimenti.
  • 11/6 17:00 – Dopo i movimenti riportati in precedenza che hanno avuto il massimo a Power 32, molto repentinamente è iniziato un periodo di attività molto bassa. La Frequenza ha continuato a oscillare attorno i 7,60 Hz e ci sono state oscillazioni anche della Qualità, l’Ampiezza durante questo periodo si è mantenuta al disotto di Power 10. Al omento di questo aggiornamento la Frequenza è attorno a 7,50 Hz.
  • 11/6 12:00 – L’attività sta continuando e finora è stat in costante e graduale aumento. I valori massimi nelle ultime ore sono stati di Power 28 alle 10 UTC e Power 32 alle 11:30 UTC. In contemporanea si sono avuti anche vari picchi della Qualità mentre la Frequenza continua a rimanere tendenzialmente bassa con possibilità che l’attività continui.
  • 11/6 08:00 – Dai grafici possiamo notare come la Frequenza sia rimasta sui 7,60 Hz da ieri, questo ha comportato una certa ‘instabilità’ con dei leggeri movimenti sia dell’Ampiezza che della Qualità. I valori più elevati sono stati raggiunti da due picchi isolati alle 21 e alle 23 UTC attorno a Power 17. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane bassa mentre la Qualità sta avendo delle ampie oscillazioni, l’Ampiezza è in graduale aumento.
  • 10/6 17:00 – Calma quasi totale, la Frequenza si è stabilizzata sotto 7,70 Hz.
  • 10/6 10:00 – I nuovi grafici mostrano come dal pomeriggio di ieri la Frequenza abbia iniziato una lenta e graduale ascesa fino a superare il valore base e raggiungere e stabilizzarsi attorno a 7,90 Hz, questa tendenza è stata interrotta alle 5 UTC quando una rapida variazione di Frequenza ha portato a movimenti anche nella Qualità e nell’Ampiezza che ha raggiunto Power 27. Dopo questo picco isolato la Frequenza è tornata al suo trend in aumento e gli altri parametri sono tornati normali.
  • 9/6 17:00 – Il periodo di attività di oggi si è protratto per circa 9 ore, dalle 5 alle 14 UTC, la fase più intensa è stata attorno alle 10 UTC quando è stato raggiunto il valore massimo di Power 62.
  • 9/6 13:00 – La Frequenza è rimasta tendenzialmente bassa e i movimenti dell’Ampiezza e Qualità sono continuati, un nuovo picco a Power 31 si è verificato alle 11:30 UTC mentre continuano le variazioni.
  • 9/6 11:30 – Dopo una prima fase che ha prodotto il massimo a Power 40 come riportato in precedenza, una nuova risalita dell’Ampiezza ha avuto luogo dalle 8 UTC. Questa nel giro di due ore ha portato al picco massimo finora di Power 62 alle 10 UTC. Al momento di questo aggiornamento siamo attorno a Power 45.
  • 9/6 07:30 – La calma complete è durata poche ore, circa 5 dalle 16 alle 21 UTC di ieri dopodiché sono iniziati dei movimenti della Qualità che hanno dato una leggera colorazione vedere al grafico principale, attorno alle 4 UTC la Frequenza è iniziata a diminuire gradualmente con ampie e rapide variazioni ed entro breve anche l’Ampiezza ha iniziato a seguire. Dalle 5 UTC l’Ampiezza ha iniziato ad aumentare a Power 25, Power 31 e Power 40 in rapida successione con l’ultimo picco avvenuto poco prima delle 7 UTC.
  • 8/6 17:00 – In quello che potremmo chiamare il secondo periodo di attività, dalle 12 alle 16 UTC, la fase più intensa è stata intorno alle 14 con Power 37. La Frequenza al momento di questo aggiornamento ha lasciato i valori bassi attorno a 7,50 Hz iniziando una risalita.
  • 8/6 12:00 – Il primo periodo di attività sembra avere subito un temporaneo stop alle 12 UTC anche se la Frequenza rimane a valori tendenzialmente bassi e quindi lasciando presagire altri movimenti. Questi movimenti che abbiamo visto sono durati circa 4 ore, dalle 8 alle 12 UTC e il valore maggiore è stato Power 45 alle 9:30 UTC.
  • 8/6 09:00 – I nuovi grafici mostrano un periodo di calma iniziato ieri alle 15 UTC e che si è interrotto alle 6 UTC di oggi quando sono iniziate delle oscillazioni più marcate della Frequenza. Man mano che sono diventate più significative sono iniziati movimenti sia nella Qualità che nell’Ampiezza che ha raggiunto Power 10 al momento di questo aggiornamento.
  • 7/6 17:00 – L’attività di oggi è durata 11 ore, dalle 3 alle 14 UTC, la parte con i maggiori picchi è stata tra le 10 e le 11 UTC. Per tutto questo lasso di tempo la Frequenza è rimasta nel quadrante basso per risalire leggermente verso la fine del grafico. Dalle 7 alle 12 UTC l’Ampiezza è rimasta costantemente sopra Power 47. La situazione ora è di calma.
  • 7/6 13:00 – Come si nota dai grafici i movimenti sono continuati e con valori ancora più elevati, Power 76 è stato raggiunto alle 10:30 UTC in corrispondenza di un’ulteriore calo della Frequenza fino a 7,31 Hz. La Frequenza rimane su livelli bassi quindi sono probabili altri movimenti.
  • 7/6 10:00 – Dopo i movimenti riportati in precedenza i valori massimi raggiunti dall’Ampiezza sono continuati ad aumentare; dopo circa un’ora ininterrotta sopra Power 50, alle 9 UTC, si registra un nuovo massimo a Power 69. Questo in contemporanea ad ampie oscillazioni della Frequenza.
  • 7/6 08:00 – La forte attività che è attualmente in atto è iniziata alle 3 UTC quando la Frequenza ha iniziato un ripido calo fino a raggiungere ll valore minimo di oggi di 7,40 Hz poco dopo le 5 UTC. L’Ampiezza è iniziata a salire dalle 4 UTC con picchi in costante aumento fino a raggiungere quello che finora è il massimo, Power 61 alle 7 UTC.
  • 6/6 17:00 – La giornata mostrata fin’ora è trascorso con movimenti molto leggeri e sparsi per la sua gran parte, il valore più elevato è stato Power 13 poco dopo le 6 UTC con altre variazioni attorno a Power 10 alle 11 e alle 14 UTC. Un repentino calo della Frequenza attorno alle 16 UTC è stato seguito poco dopo da un guizzo dell’Ampiezza proprio al momento di questo aggiornamento ha raggiunto il massimo di oggi di Power 14 alle 16:30 UTC.
  • 6/6 08:00 – Dopo un periodo abbastanza lungo di calma, alle 3 UTC sono iniziati dei leggeri movimenti con un calo della Frequenza sotto i 7,60 Hz, questo ha portato a delle oscillazioni di Ampiezza che sono gradualmente aumentate fino superare Power 10 poco dopo le 10 UTC, anche la Qualità ha iniziato delle oscillazioni nello stesso periodo.
  • 5/6 17:00 – Un’altra giornata di picchi sparsi, il primo movimento isolato è stato alle 23 UTC di ieri sera e ha raggiunto Power 20, un secondo picco alle 3 UTC ha raggiunto Power 30, accompagnato da un rapido calo della Frequenza che è però subito tornata a valori normali. Delle oscillazioni delle Frequenza più consistenti sono nuovamente iniziate poco prima delle 6 UTC e, insieme a movimenti della Qualità, hanno portato a una serie di picchi di Ampiezza attorno a Power 17; questa condizione è durata tre ore circa, fino alle 9 UTC. Dal quel momento i movimenti hanno perso vigore fino a raggiungere la calma alle 17 UTC.
  • 2/6 17:00 – L’attività riportata in precedenza è rimasta circoscritta in tre ore, dalle 6:30 alle 9:30 UTC, dopo il picco a Power 60 delle 7 UTC si sono verificati altri movimenti che hanno avuto il massimo attorno a Power 28. Il picco minimo di Frequenza si è avuto alle 8:30 UTC con 7,34 Hz dopodiché è tornata a risalire per stabilizzarsi, nelle ultime ore, attorno a 7,70 Hz.
  • 2/6 08:00 – Oggi l’attività è iniziata alle 6 UTC con la Frequenza che ha iniziato un rapido calo, in atto al momento di questo aggiornamento, passando 7,50 Hz alle 7 UTC, l’Ampiezza ha iniziato a salire poco dopo, alle 6:30 UTC, per raggiungere Power 60 alle 7.
  • 1/6 17:00 – L’attività di oggi si può dividere in due parti, la prima dalle 3 alle 12 UTC con picchi di media portata è stata seguita da una pausa durata circa 4 ore, fino alle 15 UTC quando un rapido tuffo della Frequenza che ha raggiunto 7,42 Hz ha spinto l’Ampiezza fino a Power 68, raggiunto alle 16:20 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza sta risalendo attorno ai 7,70 Hz.
  • 1/6 10:00 – I nuovi grafici mostrano un periodo di calma dalle 16 alle 23 UTC, durante questo periodo tutti i parametri sono rimasti su livelli normali. Dalla mezzanotte UTC la Frequenza ha iniziato un lento e costante calo insieme ad ampie oscillazioni della Qualità, anche l’Ampiezza ha iniziato a muoversi sfiorando Power 30 alle 4:30 UTC, la Frequenza ha raggiunto il valore minimo di 7,25 Hz alle 6 UTC in corrispondenza con la massima ampiezza raggiunta finora a Power 36. Dopo questi movimenti la Frequenza è rimasta sotto 7,50 Hz e sono continuate variazioni sia della Qualità che dell’Ampiezza che si mantiene attorno a 20.
    • Frequenza significa quanti cicli ondulatori si verificano in un secondo, 1 Hz. significa 1 ciclo al secondo, 40 Hz. significa 40 cicli al secondo, L’Ampiezza è la dimensione della vibrazione, quanto è grande l’onda, il grafico mostra la variazione di frequenza in Hz e l’ampiezza usando il colore bianco.

Il grafico è basato sull’orario di Tomsk – Russia – UTC +7

Note

Gli antichi indiani, Rishis (saggi) chiamavano 7.83 Hz la frequenza di OM. È anche il ritmo naturale di Madre Terra, Le Risonanze Schumann prendono il nome professore Schumann che è stato coinvolto nei primi mesi del Programma Spaziale Segreto Tedesco e fu poi paperclipped negli Stati Uniti. Le frequenze di Risonanza Schumann sono piuttosto stabili e sono prevalentemente definite per le dimensioni fisiche della cavità ionosferica. L’ampiezza delle risonanze Schumann non cambia ed è più grande quando il plasma ionosferico viene eccitato. L’eccitazione del plasma ionosferico accade a causa dell’attività solare, temporali, uso di Armi Scalari al Plasma e HAARP e ultimamente anche quando le Forze della Luce compensano l’anomalia plasmatica.

Risonanza Schumann Oggi – Energia Delle Correnti Di Coscienza

Time UTC +7AmplitudeQualityA+QFreq.Base Freq.DeltaECC IncreaseTOTAL ECC
14/06/2020 18.30.00828,0190,017,257,830,5852142
13/06/2020 14.00.00736,1879,187,327,830,5140120
07/06/2020 17.30.00767,1683,167,327,830,5142126
19/05/2020 14.00.0011091197,247,830,5970189
13/05/2020 10.00.00809897,517,830,3228117
04/05/2020 18.00.00915967,917,830,088104
03/05/2020 07:00:00817887,287,830,5548136
01/05/2020 07:00:00588,0866,087,537,830,32086
30/04/2020 21:15:00907,4697,467,367,830,4746143
29/04/2020 17:00:00766,9182,917,317,830,5243126
23/04/2020 10:00:001384,74142,747,427,830,4159201
19/04/2020 14:45:00886,4994,497,257,830,5855149
18/04/2020 16:15:001107,21117,217,267,830,5767184
18/04/2020 14:00:00907,2297,227,347,830,4948145
18/04/2020 12:00:008110,991,97,247,830,5954146
15/04/2020 19:00:00435487,417,830,422068
13/04/2020 12:40:006810787,217,830,6248126
12/04/2020 18:00:006111727,297,830,5439111
12/04/2020 14:00:003710477,227,830,612976
10/04/2020 08:50:00638717,837,830071
10/04/2020 16:15:00636697,267,830,5739108
09/04/2020 15:50:00566627,317,830,523294
09/04/2020 14:00:00496557,317,830,522984
09/04/2020 13:40:00337407,317,830,522161
09/04/2020 12:10:00276337,287,830,551851
08/04/2020 12:10:00396457,337,830,52368
06/04/2020 08:00:002224467,217,830,622975
05/04/2020 16:00:00767837,377,830,4638121
05/04/2020 12:00:00658737,287,830,5540113
03/04/2020 09:00:00497567,257,830,583288
02/04/2020 18:00:004610567,357,830,482783
28/03/2020 00:00:00475527,447,830,392072
27/03/2020 18:00:00306367,417,830,421551
27/03/2020 8:00:00204247,327,830,511236
27/03/2020 5.00.00265318,097,830,26839
26/03/2020 08:00:001734517,297,830,542879
24/03/2020 09:00:001410247,297,830,541337
24/03/2020 04:30:00177247,827,830,01024
23/03/2020 11:00:00467537,447,830,392174
22/03/2020 20:00:00605657,527,830,312085
22/03/2020 13:00:00508587,37,830,533189
20/03/2020 14:40:002018387,427,830,411654
20/03/2020 10:30:00445497,427,830,412069
18/03/2020 14:00:004013537,217,830,623386
16/03/2020 12:30:001113247,527,830,31731
13/03/2020 15:00:00426487,617,830,221159
13/03/2020 09:00:001516317,527,830,311041
12/03/2020 08:00:00576637,417,830,422689
12/03/2020 04:00:00207277,517,830,32936
09/03/2020 20:00:00176237,547,830,29730
08/03/2020 17:30:00175227,417,830,42931
08/03/2020 21:30:00417487,47,830,432169
04/03/2020 16:00:00225277,337,830,51441
04/03/2020 08:00:002812407,347,830,492060
04/03/2020 02:30:00365417,627,830,21950
01/03/2020 8.00.00105157,737,830,1117
01/03/2020 4.00.0086148,037,830,2317
29/02/2020 9.30.00237307,527,830,31939
28/02/2020 16.00.00268347,287,830,551953
28/02/2020 0.30.00345397,837,830039
27/02/2020 16.00.00170231938,797,830,96185378
27/02/2020 10.00.00316377,377,830,461754
26/02/2020 19.00.001013237,217,830,621437
26/02/2020 10.00.00106167,737,830,1218
25/02/2020 12.30.00148227,417,830,42931
24/02/2020 12.00.00109197,737,830,1221
23/02/2020 11.15.0076137,637,830,2316
22/02/2020 17.00.0095147,557,830,28418
21/02/2020 10.00.003710477,497,830,341663
20/02/2020 13.00.001515307,267,830,571747
20/02/2020 8.00.00285337,637,830,2740
19/02/2020 15.00.007820987,247,830,5958156

Risonanza Schumann Oggi – Energia Delle Correnti Di Coscienza Articoli

Qualità Ampiezza Frequenza – Energia della Coscienza Collettiva

Qualità Ampiezza Frequenza – Energia della Coscienza Collettiva

Qualità Ampiezza FrequenzaEnergia della Coscienza Collettiva I Concetti Chiave Qualità Ampiezza Frequenza - Energia della Coscienza Collettiva. Di Dr. Schavi M. Ali L'"Energia della Coscienza Collettiva" (ECC) ha essenzialmente tre componenti in termini di ricerca più...

ECC Frequenza Ampiezza Qualità

ECC Frequenza Ampiezza Qualità

L’ “Energia delle Correnti di Coscienza” (ECC) ha essenzialmente tre componenti, in termini di ricerca più approfondita. Queste componenti sono: “Frequenza” o “cicli al secondo” come se qualcosa ruotasse su un asse specifico; “Ampiezza” o “estensione” o “intervallo” o “dimensione” di qualcosa; “Qualità” o “attributo caratteristico” o “valore” o “tipo” di un’esperienza o cosa.

Archivio Immagini

Tutte le Immagini Giornaliere
Risonanza Schumann Oggi - Space Weather DNI
Spiegazione del Grafico Risonanza Schumann

Il Grafico Spettrografico della Risonanza

Il Grafico Spettrografico della Risonanza mostra i dati del rilevatore di campi magnetici per monitorare le risonanze che si verificano nelle onde del plasma che circondano costantemente la terra nella ionosfera. Questi spettrogrammi di tre giorni mostrano l’attività che si verifica alle varie frequenze di risonanza da 1 a 40 Hz. All’interno dello spettrogramma, la potenza o il livello di intensità di ciascuna frequenza viene visualizzato come un colore, con il bianco più intenso. Le risonanze di Schumann appaiono come linee orizzontali a 0.0, 4.0, 8.0, 12.0, 16.0, 20.0, 24.0, 28.0, 32.0, 36.0 e 40.0 Hz. Questo grafico si basa sull’ora di Tomsk, Russia, UTC +7 (UTC = Universal Time Coordinated).

Cos’è uno Spettrogramma?

Lo Spettrogramma è una rappresentazione visiva della gamma di frequenze nel campo magnetico in una determinata posizione. Simile a come un equalizzatore visualizza il contenuto in frequenza della musica riprodotta sullo stereo, lo spettrogramma visualizza il contenuto in frequenza di un campo magnetico. Invece di mostrare una breve istantanea, mostra le modifiche su un periodo di tempo, in questo caso 3 giorni.

Il campo magnetico locale è un campo dinamico che cambia costantemente a causa delle variazioni della ionosfera e del Sole e di molte altre influenze non ancora pienamente comprese. L’intervallo di variazione visualizzato nel grafico a spettrogramma va da 0 a 40 cicli al secondo. L’asse verticale è la frequenza e l’asse orizzontale è il tempo. L’ampiezza di una particolare frequenza in un momento specifico è rappresentata dall’intensità del colore (verde, giallo, bianco) di ciascun punto dell’immagine.

Ampiezza e Periodo

I Click Sulle Pubblicità Ci Tengono In Vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

L'Anima

L'anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci: soprattutto perché provi un senso di benessere quando le sei vicino.  

Charles Bukowski

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

Web Hosting

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

  • Supporto Italia per il Costo del Server 2020 - 3200 € 14% 14%

Pin It on Pinterest