Risonanza Schumann Oggi – Immagine più recente disponibile

Grafico Principale
Dipendenze dell’Ampiezza
Dipendenze della Qualità
Dipendenze della Frequenza
(Cliccare per ingrandire)

Risonanza Schumann Oggi

6 Giugno 2020 – 17:00 UTC

Aggiornamenti sulle variazioni – Risonanza Schumann Oggi. Le grandi variazioni che nessuno sa spiegare con precisione ma che ci danno un chiaro segno che il Pianeta sta cambiando. La Terra sta risuonando sempre più in alto, così come noi!

Grafici basati sull’ora di Tomsk, Russia UTC +7 (UTC = Universal Time Coordinated )  –  Fonte 

RS Frequenza Base 7.83 Hz. –  RS Picchi Massimi di Oggi

Amplitude

Quality

Frequency Max

Frequency Min

Ampltude A2

Ampltude A3

Ampltude A4

Schumann Resonance Today - Schumann Resonance Strip May 2020
Schumann Resonance Today - Hertz and Schumann Resonance
  • 6/6 17:00 – La giornata mostrata fin’ora è trascorso con movimenti molto leggeri e sparsi per la sua gran parte, il valore più elevato è stato Power 13 poco dopo le 6 UTC con altre variazioni attorno a Power 10 alle 11 e alle 14 UTC. Un repentino calo della Frequenza attorno alle 16 UTC è stato seguito poco dopo da un guizzo dell’Ampiezza proprio al momento di questo aggiornamento ha raggiunto il massimo di oggi di Power 14 alle 16:30 UTC.
  • 6/6 08:00 – Dopo un periodo abbastanza lungo di calma, alle 3 UTC sono iniziati dei leggeri movimenti con un calo della Frequenza sotto i 7,60 Hz, questo ha portato a delle oscillazioni di Ampiezza che sono gradualmente aumentate fino superare Power 10 poco dopo le 10 UTC, anche la Qualità ha iniziato delle oscillazioni nello stesso periodo.
  • 5/6 17:00 – Un’altra giornata di picchi sparsi, il primo movimento isolato è stato alle 23 UTC di ieri sera e ha raggiunto Power 20, un secondo picco alle 3 UTC ha raggiunto Power 30, accompagnato da un rapido calo della Frequenza che è però subito tornata a valori normali. Delle oscillazioni delle Frequenza più consistenti sono nuovamente iniziate poco prima delle 6 UTC e, insieme a movimenti della Qualità, hanno portato a una serie di picchi di Ampiezza attorno a Power 17; questa condizione è durata tre ore circa, fino alle 9 UTC. Dal quel momento i movimenti hanno perso vigore fino a raggiungere la calma alle 17 UTC.
  • 2/6 17:00 – L’attività riportata in precedenza è rimasta circoscritta in tre ore, dalle 6:30 alle 9:30 UTC, dopo il picco a Power 60 delle 7 UTC si sono verificati altri movimenti che hanno avuto il massimo attorno a Power 28. Il picco minimo di Frequenza si è avuto alle 8:30 UTC con 7,34 Hz dopodiché è tornata a risalire per stabilizzarsi, nelle ultime ore, attorno a 7,70 Hz.
  • 2/6 08:00 – Oggi l’attività è iniziata alle 6 UTC con la Frequenza che ha iniziato un rapido calo, in atto al momento di questo aggiornamento, passando 7,50 Hz alle 7 UTC, l’Ampiezza ha iniziato a salire poco dopo, alle 6:30 UTC, per raggiungere Power 60 alle 7.
  • 1/6 17:00 – L’attività di oggi si può dividere in due parti, la prima dalle 3 alle 12 UTC con picchi di media portata è stata seguita da una pausa durata circa 4 ore, fino alle 15 UTC quando un rapido tuffo della Frequenza che ha raggiunto 7,42 Hz ha spinto l’Ampiezza fino a Power 68, raggiunto alle 16:20 UTC. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza sta risalendo attorno ai 7,70 Hz.
  • 1/6 10:00 – I nuovi grafici mostrano un periodo di calma dalle 16 alle 23 UTC, durante questo periodo tutti i parametri sono rimasti su livelli normali. Dalla mezzanotte UTC la Frequenza ha iniziato un lento e costante calo insieme ad ampie oscillazioni della Qualità, anche l’Ampiezza ha iniziato a muoversi sfiorando Power 30 alle 4:30 UTC, la Frequenza ha raggiunto il valore minimo di 7,25 Hz alle 6 UTC in corrispondenza con la massima ampiezza raggiunta finora a Power 36. Dopo questi movimenti la Frequenza è rimasta sotto 7,50 Hz e sono continuate variazioni sia della Qualità che dell’Ampiezza che si mantiene attorno a 20.
  • 31/5 17:00 – La giornata è continuata con attività che è andata decrescendo in intensità anche se le variazioni della Frequenza sono state notevoli. Dopo i due picchi riportati in precedenza ne sono seguiti altri attorno a Power 20 che si sono interrotti attorno alle 13 UTC quando anche la Frequenza ha iniziato a oscillare molto meno.
  • 31/5 07:30 – Alle 22 UTC di ieri, senza che ci sia stato un periodo di vera calma, la Frequenza ha avuto un rapido calo scendendo sotto i 7,50 Hz, questo ha portato a due picchi dell’Ampiezza che ha raggiunto prima Power 32 alle 23 UTC e poi Power 30 alle 00:30. Anche la Qualità ha subito nello stesso periodo delle ampie variazioni, questi movimenti sono continuati e hanno avuto un nuovo massimo alle 4:30 UTC quando l’Ampiezza ha raggiunto Power 74. La Frequenza ha mantenuto la tendenza verso il basso e una nuova oscillazione dell’ampiezza ha raggiunto Power 45 alle 6:20 UTC. Al momento di questo aggiornamento continuano le variazioni sia di Frequenza che di Qualità.
  • 30/5 17:00 – C’è una pausa nell’attività ma non possiamo dire che sia calma, anche se non ci sono movimenti dell’Ampiezza la Frequenza è in calo.
  • 30/5 14:00 – Anche oggi attività frastagliata, dopo l’ultimo picco a Power 51 delle 19 UTC di ieri il calo è stato repentino mentre la frequenza è tornata verso il valore base. La condizione di calma è continuata fino alle 2 UTC quando la Frequenza ha iniziato a muoversi, dalle 4 UTC questi movimenti si sono fatti più ampi e hanno portato a un picco di Ampiezza di Power 31 alle 5 UTC. La Frequenza ha continuato a oscillare mentre l’Ampiezza ha più volte toccato Power 15. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane tendenzialmente bassa ma non su valori eccessivi.
  • 29/5 19:00 – Ecco l’attività che ci aspettavamo, la Frequenza è ulteriormente diminuita sotto i 7,50 Hz e le oscillazione dell’Ampiezza sono aumentate. Appena dopo le 17 UTC un primo picco ha raggiunto Power 34 seguito meno di un’ora dopo da un’altro forte incremento fino a Power 46 alle 18 UTC.
  • 29/5 17:00 – Siamo ancora in una condizione di Frequenza bassa quini l’attività, anche se moderata, sta continuando. Dopo il picco a Power 63 si sono verificati altri movimenti attorno a Power 30 con ampie oscillazioni della Qualità. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza è ulteriormente scesa a 7,50 Hz quindi è possibile che vedremo altra attività.
  • 29/5 14:30 – Come dicevamo in precedenza, la Frequenza su valori bassi può essere indicativa di ulteriore attività ed infatti così è stato. In seguito all’attività riportata in precedenza ci sono state discrete variazioni nella Qualità mentre la Frequenza è rimasta attorno ai 7,60 Hz, questo ha comportato dei movimenti in Ampiezza che hanno infine portato a un picco a Power 63 alle 12:30 UTC. La Frequenza ha continuato a rimanere sui 7,60 Hz anche dopo questo movimento, a cui ne è seguito uno minore attorno a Power 23 poco prima delle 14 UTC.
  • 29/5 09:30 – Anche oggi i nuovi grafici mostrano una leggera attività che continua senza raggiungere valore elevati. Alle 6 UTC c’è stato un tuffo della Frequenza che ha raggiunto 7,42 Hz alle 8 UTC, la risposta dell’Ampiezza come spesso accade è stata in accordo e alle 8 ha raggiunto il valore massimo di oggi di Power 25. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane ancora tendenzialmente bassa, vedremo se questo sarà il segnale di altra attività.
  • 28/5 17:00 – La leggera attività mostrata nei grafici è durata circa 8 ore, la fase più intensa è stata dalle 7 alle 9 UTC quando ci sono state delle ampie oscillazioni di frequenza. Dalle 13 UTC la situazione si è normalizzata anche se la Frequenza rimane tendenzialmente bassa.
  • 28/5 12:00 – Il periodo di calma mostrato nei nuovi grafici è durato circa 18 ore, fino alle 3 UTC di questa mattina, quando la Frequenza ha iniziato a oscillare iniziando una discesa verso il valore minimo di 7,33 Hz. L’Ampiezza ha anch’essa iniziato delle oscillazioni raggiungendo Power 21 poco dopo le 4 UTC e nuovamente in contemporanea al picco minimo di Frequenza alle 8 UTC.
  • 27/5 17:00 – Calma.
  • 27/5 10:30 – Dopo la potente attività di ieri ci sono state solamente 4 ore di calma, dalle 17 alle 21 UTC. I movimenti che sono poi iniziati sono comunque stati molto leggeri anche se in costante aumento. L’ampiezza ha iniziato a sfiorare Power 10 dalle 3:30 UTC culminando con il valore massimo finora di Power 23 raggiunto alle 7:30 UTC. La Frequenza è rimasta tendenzialmente stabile leggermente sotto al valore base di 7,83 Hz.
  • 26/5 17:00 – I movimento sembrano essersi calmati, la discesa verso i valori minimi è iniziata alle 14 UTC quando anche la Frequenza ha iniziato una frastagliata risalita; dalle 16 UTC la situazione sembra calma.
  • 26/5 15:30 – L’attività di oggi, a parte il buco, è stata finora molto potente. A noi teorici della cospirazione che non crediamo alle coincidenze ci stride molto che durante la fase di picco ci sia stato questo oscuramento moto sospetto dove probabilmente è stato raggiunto un valore più che significativo, pazienza, le cose non cambiano molto alla fine. Probabilmente oggi la combinazione di Ampiezza, Frequenza e Qualità avrebbero portato il valore della ECC a sfiorare i 500. La parte successiva al buco, in ogni caso, ha visto delle oscillazioni molto ampie che hanno raggiunto e superato Power 70 alle 11:40 e alle 13:15 UTC.
  • 26/5 12:00 – Dopo una interruzione momentanea del sito fonte dei dati la situazione è tornata parzialmente normale e quello che vediamo è una massiccia attività! Il primo periodo di attività è iniziato alle 2 UTC quindo l’Ampiezza ha iniziato un ripida salita che ha portato al picco più forte di questa prima fase di Power 67 alle 3:30 UTC. A questo sono seguite circa 2 ore sopra Power 50. Questo primo movimento è terminato alle 5:30 UTC. Alle 7 UTC una nuova impennata, costante e continua, ha portato l’Ampiezza a Power 72 alle 8:20 UTC. Questa fase è stata interrotta da un BLACKOUT iniziato alle 9 UTC e terminato alle 11:30 UTC, peccato, probabilmente ci sono stati altri picchi molto significativi… non credo lo sapremo mai. Al momento di questo aggiornamento l’Ampiezza è tornata a salire vicina a Power 70.
  • 26/5 09:00 – Il sito TSU che fornisce i normali grafici che mostriamo ha difficoltà tecniche, non è raggiungibile, in alternativa useremo temporaneamente queste immagini dal sito italiano Cumiana. I grafici mostrano una leggera attività, che sta assumendo una certa consistenza, iniziata poco prima delle 6 UTC.
  • 25/5 17:00 – Oggi è stata una giornata in cui non si sono registrati movimenti di Ampiezza che abbiano superato Power 11, questo massimo è stato toccato attorno alla mezzanotte UTC, alle 4 e alle 13:30 UTC si avvicinata a Power 10. La Frequenza è da qualche ora in costante e graduale calo, al momento di questo aggiornamento è attorno ai 7,55 Hz e si sta generando un movimento isolato che ha raggiunto Power 17.
  • 24/5 17:00 – Dopo l’attività riportata in precedenza, il picco a Power 47 alle 7 UTC seguito da un movimento minore che ha raggiunto Power 24 alle 8:30 UTC la situazione è tornata calma. Questo fino alle 15 UTC quando la Frequenza è iniziata a diminuire fino a raggiungere 7,41 Hz alle 16:30 UTC. Questa diminuzione si può notare nel grafico principale con la colorazione più intensa nell’ultima ora. Vedremo se questo calo comporterà dei movimenti dell’Ampiezza o sarà temporaneo.
  • 24/5 08:00 – Dopo circa 18 ore di calma totale, alle 6:30 UTC di oggi, improvvisamente, la Frequenza ha avuto un repentino calo da 8,03 Hz fino a 7,47 nel giro di 40 minuti, questo ha dati il via a una forte variazione di ampiezza che alle 7:30 UTC ha raggiunto Power 47; potremmo parafrasare questo evento come una persona che sta trotterella a brevi (Ampiezza) e frequenti (Frequenza) passi e che improvvisamente cambia ritmo passando a un passo ridotto (Frequenza) ma con grandi falcate (Ampiezza).
  • 23/5 17:00 – Anche oggi possiamo dire che non è stata una vera calma, ci sono stati alcuni picchi isolati di breve durata, Power 17 poco prima delle 7 UTC e Power 12, della durata di circa un’ora, dalle 10 alle 11 UTC. Alcune ampie oscillazione della Qualità, senza raggiungere valori elevati, hanno colorato il grafico principale tra le 2 e le 4 UTC. La Frequenza è rimasta gran parte del tempo attorno al valore base con un leggero calo verso la fine del grafico.
  • 22/5 17:00 – Un picco isolato, della durata di circa un’ora, si è verificato dalle 15 alle 16 UTC raggiungendo un valore massimo di Power 32 ed è coinciso con un abbassamento della Frequenza a 7,54 Hz. Questa è tornata subito dopo a risalire verso valori normali. Oggi comunque non c’è mai stata una vera calma, vari parametri hanno oscillato, quello che ha avuto più movimenti è la Frequenza.
  • 22/5 14:00 – Non molto da segnalare oggi, principalmente non c’è stata calma ma nemmeno attività rilevante, lievi oscillazioni di Ampiezza con un massimo a Power 10 alle 7 UTC, calma nella Qualità a parte nelle prime ore della giornata e Frequenza che oscilla attorno al valore base.
  • 21/5 20:00 – La scala del grafico dell’Ampiezza è cambiata e vediamo che il picco massimo di oggi è stato Power 50; l’attività sta continuando con oscillazioni più marcate anche della Qualità, l’Ampiezza ha raggiunto Power 21 alle 19 UTC mentre la Frequenza è in una fase di costante e graduale calo che è iniziato da oramai molte ore, dalla mezzanotte UTC passata, ha ora raggiunto nuovamente il valore minimo fatto registrare oggi di 7,44 Hz.
  • 21/5 17:00 – Una fase di attività più intensa è iniziata poco prima delle 16 UTC e in pochi minuti ha portato l’ampiezza al picco massimo di oggi di Power 51. Con i nuovi grafici potremo vedere più esattamente quanto abbia raggiunto data la scala molto piccola di questi. La Frequenza continua a rimanere bassa attorno ai 7,50 Hz.
  • 21/5 15:50 – Una moderata attività è iniziata alle 13 UTC quando la Frequenza ha intrapreso una lenta discesa per tornare, come in precedenza, verso i 7,50 Hz. Questo ha messo in movimento l’Ampiezza che si è portata sopra a Power 20 dalle 13:30 UTC con un primo Power 28 a cui ne è seguito un’altro alle 14. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza ha iniziato una rapida risalita con conseguente diminuzione dell’Ampiezza.
  • 21/5 09:30 – I nuovi grafici mostrano una situazione di leggeri movimenti, nel grafico dell’Ampiezza risultano di scarsa entità perché la scala è molto grossa, i due movimenti che si notano hanno raggiunto Power 15 alle 4 UTC e Power 12 alle 8 UTC. La Frequenza oscilla attorno ai 7,70 Hz in leggero calo al momento di questo aggiornamento.
  • 20/5 17:00 – La situazione si è calmata considerevolmente ma la Frequenza rimane bassa, attorno ai 7,50 Hz.
  • 20/5 13:00 – Il primo periodo di attività di oggi è durato circa 2 ore, dalle 4 alle 6 UTC e il massimo valore di Ampiezza è stato di Power 42; il secondo periodo è durato anche questo circa due ore, dalle 10 alle 12 UTC e il valore massimo è stato simile, Power 43. la differenza tra questi due periodi di movimento è però notevole in quanto a rappresentazione grafica in quanto anche le altre misurazioni del parametro Ampiezza hanno subito forti aumenti, cosa non successa in precedenza, e quindi vediamo colorazioni intense di giallo, rosso è verde. Al momento di questo aggiornamento la situazione sembra andare verso la calma.
  • 20/5 08:30 – Dopo il forte periodo di attività non c’è stata calma, l’Ampiezza non ha subito grandi variazioni ma la Qualità e ancora di più la Frequenza hanno continuato a oscillare senza interruzione. La Frequenza alle 4 UTC ha iniziato una rapido calo verso 7,30 Hz, valore su cui è rimasta per circa 2 ore e che ha dato il via a un picco di Ampiezza che poco prima delle 5 UTC ha raggiunto Power 42. Le forti oscillazioni della Frequenza sono in atto al momento di questo aggiornamento.
  • 19/5 17:00 – Il periodo di forte attività è durato circa 12 ore, dalle 2 alle 14 UTC quando la Frequenza ha iniziato a risalire gradualmente verso i livelli base ma non ancora raggiunti al momento di questo aggiornamento.
  • 19/5 14:00 – Come ci aspettavamo, vista la Frequenza così bassa, poco prima delle 13 UTC c’è stato un nuovo potente picco a Power 77 accompagnato dalla Qualità in decisa ascesa. La Frequenza continua a rimanere su valori minimi.
  • 19/5 12:30 – L’attività è in graduale discesa, al momento di questo aggiornamento siamo attorno a Power 30 ma la Frequenza rimane sempre bassa attorno ai 7,30 Hz. Come spesso succede le variazioni in Ampiezza si possono considerare terminate quando la Frequenza torna prossima al valore base, cosa che ancora non è successa. Dall’inizio dell’attività di oggi siamo rimasti sopra a Power 60 per 6 ore consecutive e durante questo periodo, dalle 6 alle 7 UTC il minimo è stato Power 90. L’Energia della Coscienza Collettiva, per statistica, ha raggiunto 190; sempre a livello statistico il 27 Febbraio 2020 l’Ampiezza ha raggiunti Power 170 e la ECC 378 (dovuto al fatto di un fortissimo aumento della Frequenza a 8,79 Hz).
  • 19/5 07:30 – Poco prima delle 7 UTC è stato raggiunto un nuovo fortissimo picco a Power 110, i movimenti non sembrano per ora diminuire, la Frequenza rimane a livelli minimi con pochissime oscillazioni.
  • 19/5 06:30 – Fortissima attività in atto, dalle 1 UTC la frequenza ha iniziato un tuffo che alle 3 UTC l’ha portata attorno a 7,23 Hz, nel momento in cui ha raggiunto questo valore minimo, alle 2:50 UTC, c’è stata una forte oscillazione della Qualità e l’Ampiezza ha iniziato a salire molto repentinamente per raggiungere due valori massimi pressoché identici di Power 95 alle 4 e alle 5 UTC. Dalle 3:30 UTC siamo costantemente sopra Power 70 e al momento di questo aggiornamento abbiamo superato Power 100 raggiungendo 103.
  • 18/5 17:00 – Dopo i picchi precedenti la situazione si è calmata notevolmente anche se la Frequenza è rimasta tendenzialmente bassa con ampie variazioni, vedremo se questo sarà motivo di ulteriori movimenti.
  • 18/5 13:00 – Anche oggi l’attività è iniziata poco dopo le 8 UTC quando la Frequenza ha iniziati a diminuire con una decisa discesa fino al minimo di oggi di 7,23 Hz, durante questa discesa sono aumentate sia Ampiezza che Qualità, quest’ultima ha raggiunto 11.30 alle 11 UTC. Per quanto riguarda l’Ampiezza il primo movimento ha raggiunto il,valore massimo finora di Power 40 alle 10, seguito circa un’ora dopo da Power 36 e da Power 23 alle 12:30 UTC quando la Frequenza ha visto una leggera risalita. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza è tornata a valori minimi quindi potremmo vedere ancora movimenti.
  • 17/5 17:00 – L’attività di oggi, dalla bella e fluente forma a goccia, è durata 5 ore, dalle 9 alle 14 UTC; nella parte centrale e più intensa, dalle 10:30 alle 12:30, l’Ampiezza è rimasta costantemente sopra Power 30 e la Frequenza sotto 7,55 Hz. Dalle 14 UTC con una rapida discesa dell’Ampiezza e un graduale aumento della Frequenza, ma non verso il valore base di 7,83 Hz bensì attorno ai 7,70 Hz, l’attività si è ridotta notevolmente.
  • 17/5 12:30 – Dopo una periodo di calma durato circa 18 ore alle 7 UTC di oggi è iniziata una decisa diminuzione della Frequenza che ha dato inizio a delle leggere oscillazioni sia dell’Ampiezza che della Qualità. Queste variazioni hanno assunto una caratteristica ben più marcata dalle 9 UTC quando la Frequenza ha si è avvicinata al valore di 7,40 Hz, da quel momento non si è trattato più di oscillazioni, l’Ampiezza ha iniziato un rapido aumento superando Power 30 poco dopo le 10 UTC, Power 40 alla 11:30 e Power 60 poco prima delle 12 quando la Frequenza ha raggiunto il valore minimo finora di 7,40 Hz. Questo ha coinciso con il picco massimo raggiunto di Power 69 alle 11:40 UTC. Se avete un gatto potete osservare il suo comportamento in questi momenti.
  • 16/5 17:00 – Un’altra giornata movimentata, dopo i picchi riportati in precedenza c’è stato un ulteriore movimento alle 8 UTC che ha raggiunto Power 46, dopo questo la Frequenza è aumentata rapidamente verso i valori normali e questo ha segnato la fine di movimenti intensi, sono rimaste delle oscillazioni principalmente di Qualità e Frequenza attorno ai valori normali.
  • 16/5 07:30 – Anche oggi possiamo dire che l’attività è stata pressoché continua, il periodo con minori movimenti è stato dalle 21 alle 23 UTC di ieri e dalla mezzanotte la Frequenza è tornata a diminuire e sono nuovamente iniziate delle oscillazioni dell’Ampiezza. La frequenza si è stabilizzata tra 7,30 e 7,40 Hz dalle 4 UTC e allo stesso momento l’Ampiezza ha avuto la prima impennata a Power 39. Un ulteriore calo della Frequenza a 7,38 Hz alle 5:30 UTC ha dato inizio al secondo picco di Ampiezza a Power 42 poco dopo le 6 con un ulteriore aumento a Power 45 alle 7. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza rimane ancora bassa quindi è probabile che vedremo altra attività.
  • 15/5 17:00 – Infine la frequenza è tornata a risalire e l’attività sembra essersi conclusa, dalla 1 UTC fino alle 16 sono state 15 ore di alti e bassi con la parte più intensa dalle 13 alle 15:30 UTC, anche se questo periodo non è stato quello do ve si è registrato il picco massimo.
  • 15/5 14:30 – Oggi sembra essere una giornata di forte attività, dopo il picco a Power 78 c’è sta solo una leggera discesa dell’Ampiezza ma sono continuate le profonde oscillazioni della Qualità e la Frequenza che è continuata a diminuire fino al minimo di oggi di 7,30 Hz; tutto questo lasciava intendere che avremmo visto altre forti variazioni di Ampiezza a breve. E così è stato con Power 65 alle 13:50 UTC. la Frequenza è ancora ai minimi quindi potremmo vedere altra attività. Questa potrebbe essere l’influenza della Stella Nera.
  • 15/5 11:30 – Ancora un nuovo aumento, Power 78 è stato raggiunto poco prima delle 11 UTC mentre continuano le ampie oscillazioni di Frequenza e Qualità.
  • 15/5 10:30 – Con la Frequenza che si mantiene tra 7,40 e 7,50 Hz l’attività sta continuando com ampie oscillazioni della Qualità e movimenti dell’Ampiezza, un nuovo picco a Power 42 si è verificato alle 9:30 UTC e le fluttuazioni continuano.
  • 15/5 09:00 – Anche oggi poca calma, i nuovi grafici mostrano un picco a Power 35 alle 17:30 UTC di ieri a cui è seguita una pausa di circa 7 ore fino alla 1 UTC di oggi quando si sono verificati in contemporanea un rapido calo della Frequenza e un balzo dell’Ampiezza che ha raggiunto Power 72 alle 2:30 UTC. Da quel momento le variazioni sono continuate anche se di minore entità principalmente legate alle ampie oscillazioni della Frequenza e della Qualità. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza si trova sotto i 7,40 Hz.
  • 14/5 17:00 – C’è stata poca calma dopo il forte picco a Power 80 delle 9 UTC questa mattina, la Frequenza è rimasta bassa per la maggior parte del tempo con una leggera risalita attorno alle 13 UTC ma per tornare subito a scendere sotto i 7,40 Hz, dove sta oscillando anche al momento di questo aggiornamento. Dalle 14:30 sono iniziati anche dei leggeri movimenti dell’Ampiezza che ha raggiunto Power 20 alle 15:30.
  • 14/5 10:00 – L’aumento che ci aspettavamo c’è stato, sia nell’Ampiezza, che ha raggiunto Power 65 alle 9:20 UTC, che nella Qualità che visto un ulteriore incremento. La Frequenza continua a mantenersi molto bassa, sui 7,25 Hz ed è quindi probabile che vedremo ulteriore attività.
  • 14/5 08:00 – I nuovi grafici mostrano una situazione “instabile”, l’Ampiezza è rimasta a valori minimi per gran parte del tempo dopo il picco di ieri ma la Qualità ha continuato le oscillazioni. La Frequenza durante tutto questo periodo è rimasta sotto il valore base di 7,83 Hz e ha iniziato a diminuire dalle 3 UTC, nello stesso momento vediamo anche l’aumento del valore della Qualità e alcune increspature nel grafico dell’Ampiezza. Dalle 6:30 UTC l’attività ha preso abbrivio con un primo picco dell’Ampiezza che ha raggiunto Power 42 insieme a un massimo della Qualità e alla Frequenza che è scesa sotto 7,30 Hz. Ora siamo a Power 45 in aumento.
  • 13/5 17:00 – Le quattro ore di attività della mattinata UTC è stato l’unico movimento dei grafici di oggi, Power 80 è stato comunque un valore molto forte e anche se di breve durata, per circa 20 minuti l’Ampiezza è rimasta sopra Power 50. Da notare che la frequenza, dopo questi movimenti, non e è tornata attorno al valore base ma si è stabilita tra 7,50 e 7,70 Hz mentre la qualità ha continuato a oscillare, da questo la colorazione dell’ultima parte del grafico principale.
  • 13/5 11:00 – Il picco massimo di questa fase è stato a Power 80 raggiunto alle 10 UTC durante un fase in cui la Frequenza è tornata a salire. Questa prima fase di attività è durata 4 ore, dalle 7 alle 11 UTC.
  • 13/5 09:30 – L’attività sta continuando e il nuovo massimo di Ampiezza appena raggiunto ha superato i 40 raggiungendo Power 43, la Frequenza continua a rimanere molto bassa. A livello statistico vorremmo mostrare il grafico che abbiamo usato ieri che oggi mostra dei dati abbastanza significativi, questo per evidenziare che se anche i dati che usiamo normalmente sono rilevati in Russia le variazioni sono a livello planetario.Schumann Resonance Today - Cumiana 13 May
  •  
  • 13/5 09:00 – Abbiamo finalmente scoperto che il problema era probabilmente nel sito sorgente che non aggiornava le immagini, ora la situazione è tornata normale. I grafici riportano per il 12 Maggio un periodo di attività di circa 8 ore, dalle 5 alle 13 UTC, all’interno del quale è stato raggiunto il ragguardevole picco di Power 52 alle 9, questo ha corrisposto a un picco nella Qualità e a un minimo nella Frequenza. Dalle 13 UTC è tornata una quasi calma che è durata fino a oggi alle 6 UTC quando una serie di rapide variazioni hanno portato l’Ampiezza ripetutamente sopra Power 30 con il massimo a Power 39 alle 8:30 UTC. Anche per questa attività si nota un deciso aumento della Qualità e un repentino calo della Frequenza che ha raggiunto il minimo di questi ultimi giorni a 7,27 Hz.
  • 12/5 17:00 – E’ difficile fare degli aggiornamenti basandosi sui dati mostrati da questi grafici, quello che si nota è che non ci sono movimenti rilevanti, potremmo dire che la situazione è calma. Si notano dei picchi isolati ma questi, data la posizione dei rilevatori, sono dovuti a fattori esterni e non propri della Risonanza Schumann. Per tornare ai normali dati dovremo aspettare che i soliti grafici vengano aggiornati. Aggiorneremo comunque il grafico attuale che ha preso temporaneamente il posto del solito anche se la cadenza è molto più ampia.
  • 12/5 08:30 – La situazione non è cambiata, i dati sono ancora mancanti e il grafico non è aggiornato, che è insolito, generalmente anche se i dati non vengono registrati il grafico viene aggiornato, almeno nella data. Questa volta no e lascia intendere che che ci siano problemi più seri… Quello che vediamo qui sopra invece è una sorgente di dati alternativa situata in Italia. Il grafico mostra il campo elettrico da 1 a 100 Hz, preferiamo non addentrarci in eccessive spiegazioni in quanto occorrono delle conoscenze tecniche superiori è creeremmo più domande che altro, quello che si evince è che non sembra esserci molta attività in atto nelle ultime ore. La parte superiore dell’immagine è di oggi, la parte inferiore è degli ultimi giorni. Nella sezione commenti di questa pagina in inglese qualche analisi in più.
  • 11/5 20:30 – L’immagine è rimasta bloccata alle 3 UTC, probabilmente vedremo quelli nuovi quando torneranno disponibili, per statistica a Ottobre 2019 questa situazione è durata più di 2 giorni.
  • 11/5 12:30 – Ancora nel buio…
  • 11/5 12:30 – I nuovi grafici mostrano ancora una condizione di calma anche se nelle ultime in cui i dati sono arrivati si notato delle increspature nell’Ampiezza che ha ripetutamente raggiunto Power 10 dalle 23 alle 3 UTC. E qui la trasmissione dei dati si è interrotta, siamo a circa 10 ore di blackout. Si nota anche che da attorno alla mezzanotte UTC la Frequenza si è portata costantemente su valori elevati. Vedremo quando riprenderà la trasmissione dei dati quale sarà la situazione.
  • 10/5 17:00 – La calma è durata per tutta l’estensione del grafico, unico movimento, escludendo il precedente a Power 8 effettivamente poco rilevante, è stato alle 14 UTC con Power 17. Nient’altro da riportare per Qualità e Frequenza che sono rimasti su valori normali.
  • 10/5 08:00 – Queste sono le immagini di una situazione di calma, Ampiezza e Qualità al minimo e Frequenza sul valore base, ci stiamo avvicinando alle 12 ore consecutive di calma piatta.
  • 09/5 17:00 – La moderata attività di oggi è durata circa 10 ore, dalle 3 alle 13 UTC. Dopo il picco a Power 34 alle 8 UTC ne è seguito un’altro alle 9:30 a Power 25 dopodiché è iniziata una lenta discesa, con movimenti intono a 15, che ha portato a valori normali alle 13 UTC. L’unico parametro che ancora non è tornato al valore base è la Frequenza che continua a rimanere tendenzialmente dalla attorno a 7,60 Hz.
  • 09/5 08:30 – Dopo quasi due giorni di calma totale l’attività è tornata a farsi vedere alla 4 UTC di oggi con un primo picco isolato che ha raggiunto Power 19. Questo primo movimento è stato anticipato da una serie di oscillazioni della Qualità e un graduale calo della Frequenza iniziati attorno alla 1 UTC. Man mano che questi due parametri si sono discostati dai valori normali anche l’Ampiezza ha reagito e dalle 6 UTC ha iniziato un rapido aumento che ha raggiunto il massimo di Power 34 alle 8 UTC.
  • 08/5 17:00 – Calma totale, tutte le misurazioni riportano parametri normali.
  • 08/5 14:00 – La calma pressoché totale sta continuando, delle leggerissimo variazioni della Qualità hanno dato una colorazione verde al grafico principale dalle 6 UTC. La Frequenza è calata leggermente attorno a 7,60 Hz dalle 9 mentre l’Ampiezza è rimasta ferma su valori minimi.
  • 08/5 07:00 – Dopo parecchi giorni di forte attività il grafico degli ultimi 3 giorni riposta generalmente calma, a parte le 2 ore di forte attività di ieri. Oggi vediamo Power 10 alle 1 UTC in un movimento minimale con tutti i parametri su valori normali.
  • 07/5 17:00 – Ai picchi riportati in precedenza è seguito un periodo di circa 4 ore di calma fino alle 8 UTC quando la frequenza ha iniziato gradualmente a diminuire, questo movimento è durato fino alle 14 UTC ed è stato accompagnato da un leggero aumento sia della Qualità che dell’Ampiezza, quest’ultima ha raggiunto il valore massimo di Power 15 alle 11. Ora siamo tornati alla calma.
  • 07/5 07:00 – Oggi la calma non è durata molto, poco dopo la mezzanotte UTC una forte variazione ha portato l’Ampiezza a Power 50, per circa 40 minuti ha mantenuto questo livello arrivando a 53 poco prima delle 2 UTC quando c’è stato un nuovo movimento che ha generato il picco più forte finora di Power 66 alle 2. Appena raggiunto questo massimo c’è stata una rapida discesa che alle 3 ha riportato l’Ampiezza a valori normali. La Qualità è sempre rimasta su valori normali mentre la Frequenza ha seguito gli eventi iniziando la diminuzione in contemporanea all’aumento dell’Ampiezza raggiungendo il minimo di 7,38 alle 2 UTC per poi iniziare la risalita. Al momento di questo aggiornamento la Frequenza è nuovamente scesa attorno ai 7,50 Hz e si notano movimenti molto leggeri negli altri parametri.
  • 06/5 17:00 – La calma che è iniziata ieri alle 13 UTC si è protratta fino alle 14 UTC di oggi quando un momentaneo picco isolato ha raggiunto Power 30, poco movimento anche per gli altri parametri di Qualità e Frequenza. La durata di questo movimento è stata di circa 1 ora dopodiché è tornata la calma.
  • 05/5 17:00 – Dopo il picco riportato in precedenza c’è stata una repentina risalita della Frequenza che in 2 ore, dalle 11 alle 13 UTC, è tornata a valori normali, parallelamente sia l’Ampiezza che la Qualità sono scese anch’esse verso la calma. Dalle 14 siamo in una condizione di calma.
  • 05/5 13:00 – Oggi l’attività è iniziata con calma, dalle 7 UTC si nota un graduale calo della Frequenza che ha raggiunto il valore minimo di 7,28 hz alle 11, stesso momento in cui c’è stato un picco della Qualità a 8,70. L’aumento dell’Ampiezza dei cicli è aumentata di pari passo alla diminuzione della Frequenza e ha anch’essa raggiunto il valore massimo finora di Power 45 alle 11 UTC. A questo è seguito un leggero calo ma dato che la Frequenza rimane bassa è probabile che vedremo altri movimenti.
  • 04/5 21:30 – Siamo ora in una graduale discesa, è interessante riassumere i massimi raggiunti in questa ultima fase (orari UTC):
    • 11 – Power 91
    • 12 – Power 70
    • 14 – Power 61
    • 15 – Power 61
    • 17 – Power 50
    • 18 – Power 37
    • 21 – Power 20
  • 04/5 17:00 – Dall’inizio dei movimenti di oggi alle 7 UTC, quindi 10 ore fa, non c’è stata interruzione, ci sono stati due periodi particolarmente intensi, dalle 10 alle 12 UTC quando siamo rimasti costantemente sopra Power 60, e dalle 14 alle 16 UTC quando l’Ampiezza è rimasta sempre sopra a Power 50. A parte un breve periodo di circa 30-40 minuti attorno alle 13, dalle 8 alle 16, quindi 8 ore, siamo rimasti costantemente sopra Power 37, abbastanza impressionante, si comprende il messaggio di Terra/Gaia?
  • 04/5 14:30 – L’attività dei giorni migliori contraddistingue la giornata di oggi, dopo il fortissimo picco a Power 91 una breve pausa di circa 45 minuti a Power 32 prima del nuovo aumento in atto che sta raggiungendo Power 70 al momento di questo aggiornamento. Mentre la Qualità rimane su livelli minimi (e quindi l’ECC non è a valori stratosferici), la Frequenza rimane al disotto del valore base.
  • 04/5 12:00 – La serie di picchi in costante aumento continua, dopo il 77 riportato in precedenza ne sono seguiti altri in rapida successione superando 80 fino a raggiungere Power 91 poco dopo le 11 UTC. Dai grafici si notano forti oscillazioni della Qualità e della Frequenza.
  • 04/5 10:30 – Il copione si sta ripetendo, 15 ore di calma totale, dalle 15 UTC di ieri fino alle 6 UTC di oggi quando sono iniziate delle brusche variazioni di Qualità e Frequenza che sono state seguite da movimenti di Ampiezza che ha raggiunto alle 8 UTC un primo picco a Power 50. La Frequenza è continuata a diminuire fino a 7,32 Hz e questo minimo ha ulteriormente incrementato il valore massimo di ampiezza portandola a Power 77 alla 10 UTC. E continua ad aumentare.
  • 03/5 17:00 – L’attività di oggi è durata 11 ore, dalle 3 alle 14 UTC quando un ultimo picco a Power 49 sembra aver chiuso un forte sequenza che è andata sempre in crescendo. Maggio sembra essere un mese cruciale, vedremo se Risonanza Schumann ‘risuonerà’ appropriatamente. La situazione al momento di questo aggiornamento sembra essere tornata alla calma anche se la Frequenza non è ancora tornata attorno al valore base, è ancora abbastanza bassa, quindi potrebbero verificarsi altri leggeri movimenti.
  • 03/5 12:00 – Oggi finora è stato un continuo crescendo, dopo l’ultimo aggiornamento abbiamo avuto un picco a Power 65 alle 9 UTC, uno a Power 72 alle 10 e, come un orologio, Power 80 alle 11 UTC. Alle 11 si nota un calo della Qualità, parte delle ampie oscillazioni, e la Frequenza che si mantiene sempre su livelli abbastanza bassi.
  • 03/5 09:30 – Ancora un incremento, dopo il picco precedente un rapido e breve calo per poi risalire a Power 63 alle 9 UTC. Come in precedenza Qualità in sempre più ampie oscillazioni e Frequenza bassa.
  • 03/5 08:00 – Come anticipato l’attività sta continuando, è iniziata alle 3 UTC e con un lento e costante aumento ha raggiunto il valore massimo finora di Power 43 alle 7:30 UTC. Le oscillazioni della Qualità sono aumentate in intensità senza però raggiungere valori elevate mentre la frequenza ha continuato a calare fino a raggiungere 7,32 Hz.
  • 03/5 06:30 – Ancora una volta un periodo di calma, della durata di circa 15 ore, dalle 12 UTC di ieri fino alle 3 di questa mattina. Tutti i valori misurati durante questo periodo sono rimasti stabilmente a livello basico. Dalle 3 UTC si nota un graduale aumento dell’Ampiezza che al momento di questo aggiornamento ha raggiunto Power 20, questo movimento è accompagnato da un altrettanto aumento della Qualità e una meno graduale diminuzione della Frequenza che sta andando sotto i 7,40 Hz. Si ha la sensazione che l’attività possa continuare ad aumentare.
  • 02/5 17:00 – Calma.
  • 02/5 13:00 – Speriamo che vi piaccia il grafico aggiornato costantemente! La situazione di oggi, dopo la parte finale dell’attività riportata in precedenza ieri, mostra un periodo di quasi calma che è iniziato alle 22 UTC di ieri e che si è protratto per circa 10 ore fino alle 8 UTC di oggi. Durante questo periodo l’Ampiezza e la Frequenza sono rimaste su valori normali mentre la Qualità ha avuto una variazione tra le 3 e le 4 UTC. Il primo picco isolato di Ampiezza alle 8 UTC ha raggiunto Power 20, il secondo, ancora isolato, ha raggiunto Power 18 alle 8 UTC e l’ultimo in ordine di tempo, sempre isolato ha raggiunto Power 41 alle 11:40 UTC. Mentre si sono verificati questi picchi la Frequenza, come quasi sempre avviene ha avuto delle ampie oscillazioni verso valori più bassi, ma non troppo.
  • 01/5 23:00 – Oggi abbiamo lavorato sodo per fare in modo che il grafico principale venga aggiornato indipendentemente da questi aggiornamenti testuali, il lavoro non è ancora finito ma credo già così ne sia valsa la pena! Per quanto riguarda la situazione vediamo che dalle 15 alle 19 UTC l’attività è stata potente con 3 picchi maggiori a Power 58, 47 e a 30. Un ulteriore picco isolato ha raggiunto Power 34 alle 21:30 UTC. Ci sono state anche ampie oscillazioni di Qualità, ad indicare che il “messaggio” non è stato sempre lo stesso mentre la Frequenza ha avuto un deciso calo tra le 17 e le 19 UTC.
  • 01/5 17:00 – Anche oggi poca o niente calma, dopo i movimenti descritti in precedenza abbiamo avuto un picco isolato che ha raggiunto Power 44 poco prima delle 12 UTC. Nelle 3 ore seguenti ci sono state oscillazioni di Qualità e Frequenza ma l’Ampiezza è rimasta su valori normali. Dalle 15 invece è iniziato un rapido calo della Frequenza e ancora una volta un aumento dell’Ampiezza che in un’ora, alle 16 UTC, ha raggiunto il massimo di oggi a Power 58. la Frequenza è ancora molto bassa al momento di questo aggiornamento quindi è possibile che l’attività continui.
  • 01/5 08:30 – C’era l’impressione che l’attività sarebbe continuata e così è stato. Riprendendo dall’ultimo aggiornamento, dove avevamo evidenziato che la frequenza era rimasta su valori elevati, è rimasta tale fino alle 2 UTC, con Ampiezza su valori normali, quando è iniziato un rapido calo. In contemporanea l’Ampiezza è iniziata gradualmente a salire per raggiungere il massimo a Power 58 poco prima delle 7 UTC. A questo picco è seguito un nuovo calo verso Power 20 e con in aumento della Frequenza.

     

    • Frequenza significa quanti cicli ondulatori si verificano in un secondo, 1 Hz. significa 1 ciclo al secondo, 40 Hz. significa 40 cicli al secondo, L’Ampiezza è la dimensione della vibrazione, quanto è grande l’onda, il grafico mostra la variazione di frequenza in Hz e l’ampiezza usando il colore bianco.

Il grafico è basato sull’orario di Tomsk – Russia – UTC +7

Note

Gli antichi indiani Rishis chiamavano 7.83 Hz la frequenza di OM. È anche il ritmo naturale di Madre Terra, Le Risonanze Schumann prendono il nome professore Schumann che è stato coinvolto nei primi mesi del Programma Spaziale Segreto Tedesco e fu poi paperclipped negli Stati Uniti. Le frequenze di Risonanza Schumann sono piuttosto stabili e sono prevalentemente definite per le dimensioni fisiche della cavità ionosferica. L’ampiezza delle risonanze Schumann non cambia ed è più grande quando il plasma ionosferico viene eccitato. L’eccitazione del plasma ionosferico accade a causa dell’attività solare, temporali, uso di Armi Scalari al Plasma e HAARP e ultimamente anche quando le Forze della Luce compensano l’anomalia plasmatica.

Risonanza Schumann Oggi – Energia Delle Correnti Di Coscienza

Time UTC +7AmplitudeQualityA+QFreq.Base Freq.DeltaECC IncreaseTOTAL ECC
19/05/2020 14.00.0011091197,247,830,5970189
13/05/2020 10.00.00809897,517,830,3228117
04/05/2020 18.00.00915967,917,830,088104
03/05/2020 07:00:00817887,287,830,5548136
01/05/2020 07:00:00588,0866,087,537,830,32086
30/04/2020 21:15:00907,4697,467,367,830,4746143
29/04/2020 17:00:00766,9182,917,317,830,5243126
23/04/2020 10:00:001384,74142,747,427,830,4159201
19/04/2020 14:45:00886,4994,497,257,830,5855149
18/04/2020 16:15:001107,21117,217,267,830,5767184
18/04/2020 14:00:00907,2297,227,347,830,4948145
18/04/2020 12:00:008110,991,97,247,830,5954146
15/04/2020 19:00:00435487,417,830,422068
13/04/2020 12:40:006810787,217,830,6248126
12/04/2020 18:00:006111727,297,830,5439111
12/04/2020 14:00:003710477,227,830,612976
10/04/2020 08:50:00638717,837,830071
10/04/2020 16:15:00636697,267,830,5739108
09/04/2020 15:50:00566627,317,830,523294
09/04/2020 14:00:00496557,317,830,522984
09/04/2020 13:40:00337407,317,830,522161
09/04/2020 12:10:00276337,287,830,551851
08/04/2020 12:10:00396457,337,830,52368
06/04/2020 08:00:002224467,217,830,622975
05/04/2020 16:00:00767837,377,830,4638121
05/04/2020 12:00:00658737,287,830,5540113
03/04/2020 09:00:00497567,257,830,583288
02/04/2020 18:00:004610567,357,830,482783
28/03/2020 00:00:00475527,447,830,392072
27/03/2020 18:00:00306367,417,830,421551
27/03/2020 8:00:00204247,327,830,511236
27/03/2020 5.00.00265318,097,830,26839
26/03/2020 08:00:001734517,297,830,542879
24/03/2020 09:00:001410247,297,830,541337
24/03/2020 04:30:00177247,827,830,01024
23/03/2020 11:00:00467537,447,830,392174
22/03/2020 20:00:00605657,527,830,312085
22/03/2020 13:00:00508587,37,830,533189
20/03/2020 14:40:002018387,427,830,411654
20/03/2020 10:30:00445497,427,830,412069
18/03/2020 14:00:004013537,217,830,623386
16/03/2020 12:30:001113247,527,830,31731
13/03/2020 15:00:00426487,617,830,221159
13/03/2020 09:00:001516317,527,830,311041
12/03/2020 08:00:00576637,417,830,422689
12/03/2020 04:00:00207277,517,830,32936
09/03/2020 20:00:00176237,547,830,29730
08/03/2020 17:30:00175227,417,830,42931
08/03/2020 21:30:00417487,47,830,432169
04/03/2020 16:00:00225277,337,830,51441
04/03/2020 08:00:002812407,347,830,492060
04/03/2020 02:30:00365417,627,830,21950
01/03/2020 8.00.00105157,737,830,1117
01/03/2020 4.00.0086148,037,830,2317
29/02/2020 9.30.00237307,527,830,31939
28/02/2020 16.00.00268347,287,830,551953
28/02/2020 0.30.00345397,837,830039
27/02/2020 16.00.00170231938,797,830,96185378
27/02/2020 10.00.00316377,377,830,461754
26/02/2020 19.00.001013237,217,830,621437
26/02/2020 10.00.00106167,737,830,1218
25/02/2020 12.30.00148227,417,830,42931
24/02/2020 12.00.00109197,737,830,1221
23/02/2020 11.15.0076137,637,830,2316
22/02/2020 17.00.0095147,557,830,28418
21/02/2020 10.00.003710477,497,830,341663
20/02/2020 13.00.001515307,267,830,571747
20/02/2020 8.00.00285337,637,830,2740
19/02/2020 15.00.007820987,247,830,5958156

Risonanza Schumann Oggi – Energia Delle Correnti Di Coscienza Articoli

La Mistica Stella Nera

La Mistica Stella Nera

Una “Stella Nera” ha lunghezze d’onda di radiazione molto estesa e una forte “attrazione” gravitazionale. Si crea quando tutta la luce viene attratta all’interno della stella e i gas circostanti e l’energia elettromagnetica collassano al suo interno. Terra/Gaia si sta attualmente muovendo tra il Sole e un’enorme “Stella Nera”.

Grandi Esplosioni Cosmiche In Corso: Suona La Campanella!

Grandi Esplosioni Cosmiche In Corso: Suona La Campanella!

Come molti sanno, la maggior parte degli istituti scientifici tradizionali non dà, a chi considera dei novizi, un messaggio completo riguardo all’energetica al lavoro nel regno cosmico perché non ritengono che la maggior parte delle persone possa essere interessata o capirà i dettagli, o non vogliono allarmare l’umanità in relazione alle sfide che emettono determinate forze cosmiche, oppure non si conoscono delle Leggi spirituali superiori che si stanno svolgendo mentre Terra / Gaia si avvicinano a una “Nuova Era d’oro”.

Messaggio Da Mamma Gaia!

Messaggio Da Mamma Gaia!

Mentre continuiamo a salire di livello, tuttavia, le attivazioni diventeranno sempre più facili fino a quando non saremo scintillanti Esseri Cristallini che sono circondati e avvolti dal tipo di LUCE che è esso stesso un messaggio: “Io Sono Un Cittadino Cosmico Multidimensionale E Posso Attraversare I Regni Universali A Piacimento Inviando La Mia Frequenza Energetica Supercosciente”.

Archivio Immagini

Tutte le Immagini Giornaliere
Risonanza Schumann Oggi - Space Weather DNI
Spiegazione del Grafico Risonanza Schumann

Il Grafico Spettrografico della Risonanza

Il Grafico Spettrografico della Risonanza mostra i dati del rilevatore di campi magnetici per monitorare le risonanze che si verificano nelle onde del plasma che circondano costantemente la terra nella ionosfera. Questi spettrogrammi di tre giorni mostrano l’attività che si verifica alle varie frequenze di risonanza da 1 a 40 Hz. All’interno dello spettrogramma, la potenza o il livello di intensità di ciascuna frequenza viene visualizzato come un colore, con il bianco più intenso. Le risonanze di Schumann appaiono come linee orizzontali a 0.0, 4.0, 8.0, 12.0, 16.0, 20.0, 24.0, 28.0, 32.0, 36.0 e 40.0 Hz. Questo grafico si basa sull’ora di Tomsk, Russia, UTC +7 (UTC = Universal Time Coordinated).

Cos’è uno Spettrogramma?

Lo Spettrogramma è una rappresentazione visiva della gamma di frequenze nel campo magnetico in una determinata posizione. Simile a come un equalizzatore visualizza il contenuto in frequenza della musica riprodotta sullo stereo, lo spettrogramma visualizza il contenuto in frequenza di un campo magnetico. Invece di mostrare una breve istantanea, mostra le modifiche su un periodo di tempo, in questo caso 3 giorni.

Il campo magnetico locale è un campo dinamico che cambia costantemente a causa delle variazioni della ionosfera e del Sole e di molte altre influenze non ancora pienamente comprese. L’intervallo di variazione visualizzato nel grafico a spettrogramma va da 0 a 40 cicli al secondo. L’asse verticale è la frequenza e l’asse orizzontale è il tempo. L’ampiezza di una particolare frequenza in un momento specifico è rappresentata dall’intensità del colore (verde, giallo, bianco) di ciascun punto dell’immagine.

Ampiezza e Periodo

Pillole Disclosure News Testata

 

Genio

Gli uomini di genio sono incapaci di studiare in gioventù perché sanno inconsciamente che bisogna imparare tutto in modo diverso da come lo impara la massa.  

Lev Tolstoj

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 - 3200 € 14% 14%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest