Risonanza Schumann Oggi

Risonanza Schumann Oggi

19 Maggio 2019 – 17:00 UTC

Risonanza Schumann Oggi. Cercheremo di mantenervi aggiornati sulle variazioni della Risonanza con questa pagina Risonanza Schumann Oggi. Le grandi variazioni che nessuno sa spiegare con precisione ma che ci danno un chiaro segno che il Pianeta sta cambiando. La Terra sta risuonando sempre più in alto, così come noi!   Fonte

RS Frequenza Base 7.83 Hz.  RS Picchi di Oggi

  • 19/5 17:00 UTC – Dopo il picco a 69 Hz la situazione si è immediatamente normalizzata per circa due ore fino a quando alle 10:10 UTC si è verificato un’altro picco improvviso a 46 Hz. Dopo questo l’ampiezza è tornata a valori normali dalle 12 UTC.
  • 19/5 08:00 UTC – A parte una breve interruzione dalle 16 alle 19 di ieri UTC l’attività sta continuando da più di 24 ore. I picchi nelle ultime 12 ore si sono mantenuti quasi sempre tra 15 e 25 Hz. Alle 7 UTC invece stiamo vedendo un notevole aumento dell’ampiezza con un potente picco che ha raggiunto i 69 Hz.
  • 18/5 17:00 UTC – Oggi l’attività è durata gran parte della giornata, è iniziata con picchi minori sui 10 Hz poco dopo mezzanotte UTC per poi evidenziare dei picchi più significativi. Il primo e più potente picco di oggi è stato a 37 Hz alle 5 UTC e a questo sono seguiti altri due superiori ai 30 Hz. I movimenti sono continuati tra 15 e 30 Hz fino alle 16:30 per poi tornare a valori normali.
  • 17/5 10:00 UTC – Oggi abbiamo avuto una attività simile a quella di ieri anche se il picco massimo è stato leggermente superiore e ha raggiunto i 29 Hz alle 7:30 UTC. L’attività si è svolta dalle 3:30 alle 12 UTC ora in cui i valori di ampiezza sono tornati normali.
  • 16/5 10:00 UTC – Moderata attività per oggi, il picco massimo è stato a 26 Hz alle 9:30 UTC e l’arco di attività si è svolto dalle 2 alle 12:30 UTC.
  • 15/5 10:00 UTC – Dopo il picco a 60 Hz l’ampiezza è repentinamente scesa sui 15 Hz per poi risalire a 40 alle 9:30 UTC. Dopo questo picco i movimenti sono terminati e i valori sono tornati normali. Ci stiamo avvicinando al 17 (Q), il giorno che negli ultimi mesi ha visto la massima attività, vediamo se sarà così anche questo mese.
  • 15/5 10:00 UTC – Oggi sembra una giornata con un movimento abbastanza significativo, l’attività è iniziata poco dopo la mezzanotte UTC con un graduale aumento dei valori di ampiezza che fino ad ora hanno raggiunto il picco massimo di 60 Hz alle 7:30 UTC.
  • 14/5 17:00 UTC – Dopo il picco a 50 Hz delle 8:30 UTC l’ampiezza ha iniziato a calare, un’ulteriore movimento a 24 Hz si è verificato alle 9:45 UTC dopodiché i valori sono tornati normali.
  • 14/5 11:30 UTC – Anche oggi un graduale aumento dell’attività che è iniziato alle 3 UTC con picchi iniziali a 16 Hz per poi aumentare circa ogni ora a 44 45 e 50 Hz.
  • 13/5 17:00 UTC – Calma.
  • 13/5 14:30 UTC – L’attività di oggi non si è prolungata nel tempo ma ci mostra di picchi molto potenti, il primo, abbastanza rapido e di breve durata, ha raggiunto i 74 Hz alle 4:30 UTC. E’ stato seguito da latri picchi alle 5:30 a 43 Hz, alle 7:30 e alle 10:30 a 40 Hz. Dopo questi potenti movimenti l’ampiezza è tornata a livelli normali.
  • 12/5 17:00 UTC – 40 Hz è stato il picco di oggi, una giornata di leggera attività. Si è verificato alle 13:30 UTC, altri picchi minori sono stati tra le 4 e le 7:30 UTC tra i 23 e i 35 Hz.
  • 11/5 17:00 UTC – Dopo il picco a 54 Hz riportato in precedenza l’ampiezza è calata repentinamente a valori normali per poi risalire altrettanto velocemente a 36 Hz. Dopo circa 1 ore di attività è definitivamente tornata a valori normali.
  • 11/5 12:30 UTC – Sembra che oggi si stia proponendo come una giornata con forte attività, almeno da quello che stiamo vedendo fin’ora. I primi picchi sono iniziati nella serata UTC di ieri ma quelli più significativi sono avvenuti questa mattina. I primi sono stati a 30 Hz alle 2 e alle 3:30 UTC mentre quelle che per ora è più importante ha raggiunto 54 Hz alle 6.
  • 10/5 17:00 UTC – L’attività di oggi è stata lieve con piccoli movimenti iniziati poco dopo mezzanotte UTC e finiti alle 13. Il picco maggiore ha raggiunto 15 Hz alle 5:30 UTC. dal grafico si nota che oggi non ci sono state “linee verticali” dopo le 2 UTC.
  • 9/5 17:00 UTC – Calma.
  • 9/5 12:00 UTC – Per ora vediamo un’altro giorno di media attività in cui l’ampiezza sta sfiorando i 40 Hz. I picchi fino ad ora hanno raggiunto i 36 Hz alle 6:40 e alle 8:10 UTC. Le “linee verticali” sono nuovamente scomparse dalle 9 UTC.
  • 8/5 17:00 UTC – Calm.
  • 8/5 14:00 UTC – Il pattern continua, oggi nuovamente i movimenti sono iniziati gradualmente ad aumentare dalle 4 UTC e si sono verificati due picchi a circa 29 Hz dalle 7 alle 8 UTC. Il picco massimo a 36 Hz si è avuto alle 12:30 UTC, dopo questo l’ampiezza ha iniziato la rapida discesa verso valori normali.
  • 7/5 17:00 UTC – I movimenti tra 20 e 35 Hz si sono protratti dalle 10 alle 12 UTC dopodiché l’ampiezza ha iniziato a diminuire per tornare a valori normali alle 13 UTC.
  • 7/5 11:00 UTC – Anche oggi siamo nuovamente a 40 Hz. L’attività è iniziata con dei picchi crescenti dalle 3 UTC a 15 Hz per proseguire dalle 5:30 alle 6:15 con ampiezza sui 30 Hz e il picco a 40 Hz alle 8:30 UTC. I movimenti superiori a 30 Hz sono ancora in atto.
  • 6/5 17:00 UTC – Dopo il picco superiore ai 40 Hz l’attività è diminuita per circa 1 ora sui 20 Hz per poi diminuire ulteriormente e raggiungere valori di ampiezza normali.
  • 6/5 10:00 UTC – Dopo un periodo di circa 24 ore in cui nel grafico non sono state presenti le fitte linee verticali oggi sono ricomparse, insieme all’attività che è ricominciata alle 5:30 UTC. I picchi sono stati in graduale aumento con il primo a 30, il secondo a 35 e il terzo a circa 42 Hz.
  • 5/5 17:00 UTC – Calma.
  • 5/5 13:00 UTC – L’ampiezza fino ad ora è rimasta sopra i 50 Hz per 4 ore, dalle 6 alle 10 UTC con un picco massimo a 60 Hz alle 8 UTC. Dalle 10:30 UTC i movimenti sono diminuiti verso un’ampiezza di 30 Hz.
  • 5/5 08:30 UTC – Sembra che si stia sviluppando nuova attività significativa che come spesso succede inizia gradualmente con una aumento dell’ampiezza giorno dopo giorno. Oggi l’attività è iniziata abbastanza repentinamente alle 5 UTC e nell’arco di 90 minuti ha raggiunto, alle 6:30 UTC, il picco di 53 HZ. E’ continuata sui 50 Hz per circa un’ora. Vedremo nelle prossime ore l’evoluzione. 
  • 4/5 17:00 UTC – Media attività oggi, circoscritta tra le 3 e le 11 UTC. I picchi più significativi sono stati alle 5 UTC con 33 Hz e alle 9:30 UTC con 29 Hz.
  • 3/5 17:00 UTC – Non molto da dire oggi, i pochi picchi si sono concentrati tra le 6 e le 10 UTC e la massima ampiezza è stata sui 20 Hz. Continua invece la griglia di linee e trattini, probabilmente oscillazioni di frequenza, le abbiamo già viste altre volte in precedenza, sono durate un po’ di giorni, fino a farci pensare che fosse la nuova configurazione “vibrazionale” ma poi sono sparite.
  • 2/5 17:00 UTC – Una giornata contrastata, con un po’ di calma e qualche attività di entità media. I picchi di oggi si sono verificati tra le 6 e le 12 UTC, il più rilevante è stato poco dopo le 8 UTC e ha raggiunti i 33 Hz seguito poco dopo da uno a 30 Hz. Gli altri picchi sono stati sui 20 Hz.
  • 1/5 17:00 UTC – Dopo circa 90 minuti sui 40 Hz dalle 11 alle 12:30 si è passati a circa 1 ora e mezzo a 30 Hz fino alle 14 dopodiché l’ampiezza è tornata a valori normali.
  • 1/5 12:30 UTC – Non c’è stata molta calma dopo il potente picco a 70 Hz di ieri, le ultime 18 ore del grafico mostrano continue variazioni che dalle 9 UTC sono costantemente sopra i 40 Hz. I picchi sino ad ora sono stati a 46 Hz alle 10 e alle 10:30 UTC.
  • Abbiamo aggiunto un nuovo grafico sotto che mostra gli Hertz se nel grafico principale supera i 40. Cercheremo di pubblicarlo giornalmente.
  • Frequenza significa quanti cicli ondulatori si verificano in un secondo, 1 Hz. significa 1 ciclo al secondo, 40 Hz. significa 40 cicli al secondo, L’Ampiezza è la dimensione della vibrazione, quanto è grande l’onda, il grafico mostra la variazione di frequenza in Hz e l’ampiezza usando il colore bianco.

Il grafico è basato sull’orario di Tomsk – Russia – UTC +7

Note

Gli antichi indiani Rishis chiamavano 7.83 Hz la frequenza di OM. È anche il ritmo naturale di Madre Terra, Le Risonanze Schumann prendono il nome professore Schumann che è stato coinvolto nei primi mesi del Programma Spaziale Segreto Tedesco e fu poi paperclipped negli Stati Uniti. Le frequenze di Risonanza Schumann sono piuttosto stabili e sono prevalentemente definite per le dimensioni fisiche della cavità ionosferica. L’ampiezza delle risonanze Schumann non cambia ed è più grande quando il plasma ionosferico viene eccitato. L’eccitazione del plasma ionosferico accade a causa dell’attività solare, temporali, uso di Armi Scalari al Plasma e HAARP e ultimamente anche quando le Forze della Luce compensano l’anomalia plasmatica.

Dependencies of Quality Schumann Resonance

Dipendenze della Qualità della Risonanza Schumann 19 Maggio 2019

Dipendenze dell'ampiezza della Risonanza Schumann

Dipendenze dell’Ampiezza della Risonanza Schumann 19 Maggio 2019

Risonanza Schumann Picchi Differenziali

Risonanza Schumann Archivi PDF

Archivio Immagini

Tutte le Immagini Giornaliere

Space Weather DNI

Web Hosting

Spiegazione del Grafico Risonanza Schumann

Il Grafico Spettrografico della Risonanza

Il Grafico Spettrografico della Risonanza mostra i dati del rilevatore di campi magnetici per monitorare le risonanze che si verificano nelle onde del plasma che circondano costantemente la terra nella ionosfera. Questi spettrogrammi di tre giorni mostrano l’attività che si verifica alle varie frequenze di risonanza da 1 a 40 Hz. All’interno dello spettrogramma, la potenza o il livello di intensità di ciascuna frequenza viene visualizzato come un colore, con il bianco più intenso. Le risonanze di Schumann appaiono come linee orizzontali a 0.0, 4.0, 8.0, 12.0, 16.0, 20.0, 24.0, 28.0, 32.0, 36.0 e 40.0 Hz. Questo grafico si basa sull’ora di Tomsk, Russia, UTC +7 (UTC = Universal Time Coordinated).

Cos’è uno Spettrogramma?

Lo Spettrogramma è una rappresentazione visiva della gamma di frequenze nel campo magnetico in una determinata posizione. Simile a come un equalizzatore visualizza il contenuto in frequenza della musica riprodotta sullo stereo, lo spettrogramma visualizza il contenuto in frequenza di un campo magnetico. Invece di mostrare una breve istantanea, mostra le modifiche su un periodo di tempo, in questo caso 3 giorni.

Il campo magnetico locale è un campo dinamico che cambia costantemente a causa delle variazioni della ionosfera e del Sole e di molte altre influenze non ancora pienamente comprese. L’intervallo di variazione visualizzato nel grafico a spettrogramma va da 0 a 40 cicli al secondo. L’asse verticale è la frequenza e l’asse orizzontale è il tempo. L’ampiezza di una particolare frequenza in un momento specifico è rappresentata dall’intensità del colore (verde, giallo, bianco) di ciascun punto dell’immagine

Ciclo RisonanzaSchumann

Cos’è La Risonanza Schumann?

Per la prima volta la Risonanza Schumann ha superato 36 Hz

Punto Magnetico di Divergenza

La pressione della forza applicata al campo energetico planetario

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre si Sta Spostando.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

Schiavo

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.

Johann Wolfgang Goethe

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 81% 81%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest