Piramidi e Città Sotterranee

Piramidi e Città Sotterranee

Cosmic Disclosure

Con David Wilcock E Pete Peterson

Piramidi e Città Sotterranee. Di Sphere Beings Alliance.

David

Pete Peterson torna un anno dopo la nostra ultima puntata, e c’è molto di più di cui è stato autorizzato a parlare. Quindi, senza ulteriori indugi, ecco a voi Pete Peterson.

Un buon argomento per cominciare mi sembra il fatto che abbiamo tante piramidi. Ci sono oltre 500 piramidi in Mesoamerica fatte di blocchi giganteschi.

Ci sono da 100 a 120 piramidi in Egitto. E poi ci sono molte altre culture in tutto il mondo che sembrano aver avuto la stessa identica idea di prendere giganteschi blocchi di pietra da svariate tonnellate, intagliarli con precisione per poi poggiarli uno ad uno su queste incredibili strutture monumentali.

Tutti vogliono sapere, qual è la visione di un insider come te su questo? Sulla base della tua esperienza personale con i programmi top secret del governo, cosa hanno ipotizzato che stava succedendo a quel tempo? Hanno un’idea di come sono state costruite queste cose? Ha qualcosa a che fare con gli extraterrestri ?

Pete

Beh, devo deviare un po’ qui, in un primo momento, per spiegare che quando sono cresciuto ho imparato a leggere molto presto. E le cose di cui ero più emozionato erano l’Antropologia e l’Archeologia, e la tomba di Re Tut… che era così grande, ecc. E così volevo diventare antropologo / archeologo. Per questo, ogni volta che ho avuto la possibilità di mettere il naso nell’Archeologia antica, l’ho fatto.
Le piramidi erano ovviamente costruite con conoscenza aliena, o almeno certamente avanzata, dalla gente che le ha costruite. E non necessariamente le persone che hanno governato quelle società, ma sicuramente le persone che le hanno costruite.
Quindi abbiamo avuto una classe sacerdotale che aveva molte conoscenze. Avevamo amche una classe di scienziati che avevano molte conoscenze. Ed erano in cima a quelle società. Quindi avevamo una conoscenza che non abbiamo mai più avuto da allora, perché, alla fine, queste società si sono spostate altrove o sono morte per un motivo o per l’altro, molte volte a causa di un conflitto reciproco.
Le piramidi sono state costruite perché, pensate, sono una concentrazione di massa.
Anche la Terra non è tutta roccia, ma queste erano tutte pietre, ed erano molto, molto pesanti.
Sono state costruite in un modo specifico, lo chiamavano “struttura matematica religiosa” .
C’era, nella loro mente, una cosa basata sulla religione o sulla filosofia.
In secondo luogo, perché avevano bisogno della struttura informativa e del campo informativo generato da questa grande massa in una particolare forma, in un particolare luogo e in quel particolare tempo.
E questo ha permesso loro di fare cerimonie. Ci ha permesso di fare – la chiameremo – la comunicazione extraterrestre.
Questo ha migliorato – non ho altre parole da dire – il talento psichico o le capacità psichiche dei sacerdoti che le hanno usate.

Gioielli con Cintamani

David

Pensi quindi, Pete, che c’era una sorta di amplificazione dell’aspetto spirituale di quella civiltà in cui è stata costruita la piramide o la struttura gigantesca ?

Pete

Molto sicuramente. E penso che lo chiamerò “informativo” .

David

Okay. Qual’è stato l’effetto spirituale o, come dici, informativo su quella società?
Cosa avrebbero sentito le persone? Oppure, come le avrebbe cambiate quando questa piramide venne costruita? A cosa sarebbe più simile ?

Pete

Quello in cui viviamo è come tre universi separati che sono uno all’interno dell’altro, nell’altro, senza frontiere.
E così la maggior parte delle cose che facciamo nella nostra vita si trova almeno in due di questi campi.
E poi il campo informativo è lo sfondo, ed è ciò che è responsabile di quello che le religioni chiamano Anima o Spirito.
È responsabile di una buona parte di ciò che accade in cose come la visione remota, l’influenza a distanza, la telepatia, la telecinesi.
Molte cose vanno avanti con le capacità dei leaders e di quelli che noi oggi chiamiamo Cabala.
Sono persone che hanno più conoscenza della persona media. Hanno una formazione diversa.
Hanno un DNA decisamente diverso.
Sono i resti antichissimi, molto, molto antichi, risalenti probabilmente a ben 200 milioni di anni fa o forse di più, degli esseri che hanno abitato il Pianeta tra un’epoca e l’altra.
Ed è ciò che sta dietro a tutti gli scritti esoterici e spirituali del mondo, a dispetto di ciò che può sembrare un po’ diverso in queste nostre religioni ufficiali.
Una religione ha potere solo a causa di ciò che sa che la persona media non sa.

David

Allora, ti chiedo: chi pensi sia responsabile di queste enormi pietre in grado di adattarsi a quelle strutture giganti? Graham Hancock, e altri ricercatori, hanno sottolineato che non esiste una gru in grado di sollevare quelle pietre nel mondo di oggi. Allora, come pensi che queste pietre siano state mosse ?

Pete

Oh, sono state mosse con dispositivi anti-gravità o pensiero anti-gravità.

David

A che cosa sarebbe simile, se potessimo essere lì e vedere questo accadere?

Pete

Sembrerebbe che stiano galleggiando, mentre molte persone li spostano dolcemente.

David

Alcune piramidi sono ampiamente conosciute. Quelle in Egitto, quelle in Mesoamerica, sono ampiamente conosciute. Ma poi abbiamo alcune cose veramente strane che la maggior parte delle persone non conosce, come ad esempio circa 100 piramidi in Cina che hanno la cima piatta (tronca) e sembrano simili a quelle in Mesoamerica.
Perché pensi che tutte queste culture diverse in tutto il mondo continuino ad avere la stessa idea per costruire strutture simili?

Pete

Beh, perché è la struttura che dà il suo potere. Dà le sue capacità. Dà la sua utilità alle persone che la stanno costruendo. La maggior parte delle piramidi piatte (tronche) ha delle punte. Mentre passava il tempo, la tecnologia avanzava, e impararono a costruire le piccole piramidi senza punta, o piramidi troncate, che potevano essere costruite, come meglio posso dire, con l’immaginazione.
Erano effettivamente fisicamente presenti, ma erano lì come qualcosa di immaginato, qualcosa di evocato.

David

Come una struttura energetica?

Pete

Come una struttura informativa, la struttura dell’informazione include la fisicità o meno, e include anche l’energia, e il potere per avere energia. E include una conoscenza delle forme.
Se si guarda la…. i tibetani non sono un’antica civiltà, ma hanno gli yantra e forme molto potenti che usano nei loro dipinti con la sabbia, che utilizzano nei loro cicli di preghiera, che usano nei loro tessuti, che usano in disegni temporanei che fanno per alimentare qualcosa e causare determinati eventi.
Quindi ci sono alcune società che li chiamano “grafici sacri” o “santi grafici” , “sacro”, “sacro grafico”.
E probabilmente sono più potenti delle cose fisiche.

David

Come potevano queste piramidi comunicare con gli extraterrestri? Come è stato fatto?

Pete

Non era questo il loro uso, voglio dire, celebravano riti e facevano altre cose all’interno delle piramidi come strutture sacre.
Proprio come nelle chiese, molte persone vanno in chiesa e pregano nella chiesa. Quindi è il centro di quello che sarebbe l’attività psichica o sacra, ma non è che usavano la piramide per questo. Lo facevano solo perché genera campi, campi informativi, che sono molto potenti. Ma non funziona come i nostri sistemi di comunicazione. È completamente fuori dalla realtà del regno fisico.

David

Ci sono piramidi che conosci, o altre strutture simili, che non sono state ancora scoperte?

Pete

Oh, ce ne sono molte. Ci sono molte città sotterranee che hanno piramidi. Antiche città sotterranee. Ce ne sono alcune che non sono state ancora scoperte. Ce ne sono alcune che sono state coperte da eventi naturali e sono state sotterrate. In altre parole, ci sono state diverse inondazioni o diluvi che le hanno ricoperte di sabbia o argilla, un sacco di argilla e sabbia, piccole particelle, e sono ancora completamente intatte, ma sono sepolte sottoterra.
Queste sono state abbastanza facilmente mappate, inavvertitamente, dai satelliti spia che abbiamo costruito per cercare laboratori sotterranei.
E tu vedi queste strutture sotterranee. Ce ne sono tonnellate e tonnellate, di cui si è parlato, ma nessuno ha fatto molto a questo proposito, e sono sotto l’oceano.

David

Ci sono piramidi in Ohio che non sono state pubblicamente divulgate?

Pete

Non conosco niente che non sia stato pubblicamente divulgato, ma la gente probabilmente non lo sa. Quindi, stanno scavando. Ci sono tre piramidi che io conosco e ho visto che sono tre volte più grandi della piramide più grande in Egitto. Fanno parte di una città di 15 milioni di persone che è stata scoperta. Quella città è citata nel Libro di Mormon, per esempio. Il Libro di Mormon non è la bibbia mormone. È la storia degli Indiani d’America.
E va molto molto indietro nel tempo. Ma stanno scoprendo un sacco di cose in questo momento.
Ci sono molte leggi per scoprire siti archeologici, ma il problema è che ci abbiamo costruito sopra le città. Tre quarti delle città antiche hanno le città moderne costruite sopra.

David

Molti di questi libri che ho letto sui tumuli e quando furono originariamente scavati, anche tornando a Lewis e Clark, andando a ovest e esplorando l’America, sembrava che avessero trovato in giro scheletri giganti, e questi giganti erano a volte alti nove piedi (circa 3 metri) o più alti.
Così, sai qualcosa sui giganti e su come ci si riferisce a questi tumuli o piramidi?

Pete

Ebbene, queste erano le persone che erano qui, che vivevano qui all’epoca e costruivano quelle cose, praticavano l’allevamento e… c’è stato un lungo e lungo programma di allevamento con i terrestri.
Quando ero un bambino, abbiamo visitato i musei dove c’erano i campioni. C’erano scheletri di persone con i capelli rossi. I capelli sembrano sempre conservarsi. I capelli rossi sembrano conservarsi meglio.
Ma c’erano musei in cui si poteva andare, specialmente in Oregon, dove c’erano persone fino a circa 12 piedi (circa 4 metri) di altezza.

David

Wow! Proprio in esposizione ?

Pete

Proprio in esposizione. Molto vicino c’era un posto in cui usavano l’ossidiana per fare strumenti primitivi. Questo è stato proprio dopo che sono venuti sulla Terra e avevano bisogno di armi, e non ne avevano trovate. Ecco l’acciaio, ecco il rame, e il ferro.

David

“Sono venuti sulla Terra.” Stai dicendo che i giganti sono umani extraterrestri ?

Pete

Extraterrestri.

David

Okay. Sai da dove sono venuti?

Pete

Non abbiamo idea da dove provenissero. Ci sono alcuni che sappiamo da dove provenivano. Alcuni erano di Arturo.

David

Ma in breve, quello che stai dicendo è che giganti, persone extraterrestri e umane, persone che sembrano molto simili a noi ma molto più alte, in qualche modo sono venute qui. Ma poi stai dicendo che dovevano fare strumenti con l’ossidiana. Perché non avevano pistole laser e tutti i tipi di cose così?

Pete

Quante persone possono viaggiare in una nave spaziale?

David

Immagino che dipenda dalla dimensione.

Pete

E allora quando ti fermerai su un pianeta, cosa avrai? Quando andammo su Marte, dovemmo terraformarlo. Quando siamo andati nella parte posteriore della Luna, dovemmo terraformarla.
Non siamo andati là, e: “ecco pile di acciaio e pile di alluminio e pile di tubi e pile di travi”.
Quindi, sono arrivati, si sono presi un po’ di tempo, un bel po’ di tempo, perchè potrebbe richiedere molto tempo. Stiamo parlando ora di uno dei nostri pseudo-nemici o nemici, come la Corea del Nord o la Russia, che sganciano un paio di bombe che ci farebbero ritornare probabilmente da 90 a 100 anni fa, a prima di avere l’elettricità nel paese, perché noi dobbiamo costruire quelle cose.
E non abbiamo certi trasformatori di fase e cose del genere. Non abbiamo grandi pile di materiali e attrezzature in attesa di sostituire qualcosa che qualcun altro ci porta via.
E quando arrivi in un Pianeta totalmente disabitato o in un sistema di pianeti, non hai tutti gli attrezzi da costruzione. Devi costruire gli strumenti per costruire gli strumenti per costruire gli strumenti per costruire il prodotto.

David

Ora ho notato che molti di questi rapporti di scheletri giganti, perché ne ho cercati quanti più ne potevo trovare, e ce ne sono centinaia, sembrano avere teschi allungati rispetto a noi, il chè suggerisce che il loro cervello sarebbe stato più grande rispetto al corpo che il nostro equivalente.

Pete

Probabilmente è cinque o sei volte più grande del nostro. Il cervello …Se si guarda la forma del corpo di un polipo o di un calamaro, ancora più particolarmente di un calamaro, penso che siano probabilmente i prodotti di DNA degenerati da quei tipi di persone perché gli assomigliano molto, sembrano esattamente il corpo di un calamaro. C’è un’area di corteccia anteriore, e poi hai una cosa che sembra una borsa appesa alla schiena. Ed è così che erano i loro cervelli. È così che erano i loro teschi.

David

Secondo te, questi giganti hanno sparpagliato il loro DNA sulla Terra? Hanno cercato di allevare se stessi?

Pete

Oh, naturalmente, assolutamente. Hanno cercato di ibridarsi con le donne della Terra.
Ecco cosa abbiamo. La maggior parte delle navi dispone principalmente di uomini, e quando si arriva da qualche parte, sai che stai andando in un nuovo mondo, e che quindi dovrai procreare.
Quindi non tutti, a proposito, infatti, pochissimi di loro avevano effettivamente quel tipo di struttura del cranio. Solo alcuni. Molti di loro avevano una struttura del cranio quasi esattamente come la nostra.

David

Erano di razze diverse?

Pete

Razze diverse, e ci sono molte razze diverse.

David

Quindi questi giganti vengono qui con quello che…ho solo intuito. Dato che hai detto che i popoli indigeni costruivano piramidi e la casta sacerdotale era in contatto con gli extraterrestri, suppongo che questi giganti fossero uno di questi gruppi.

Pete

No, la casta sacerdotale era extraterrestre.

David

Oh, erano extraterrestri? Questi giganti hanno portato con loro la tecnologia anti-gravità?
È quella parte di quello che essi…

Pete

Sono venuti in quel modo, molti di loro. Ancora una volta, quando arrivi in un Pianeta assolutamente non sviluppato, ci vuole un certo periodo di tempo… Specialmente quando devi cambiare il tuo DNA in modo da poter vivere sul quel pianeta, respirare i gas che sono qui, non essere toccato da qualcuno o qualcosa che potrebbe non essere tossico per noi, ma per loro.
Sono relativamente certo delle cose che conosco e ho visto, e ricordando che fondamentalmente sono uno scienziato, ma sono anche un antropologo / archeologo dilettante, penso che ci siano state persone qui… Ho avuto accesso, più volte, alla Grande Biblioteca di Alessandria, come noi chiamiamo la Biblioteca Vaticana. E ha diversi piani, ed è classificata sull’età dei materiali che ci sono. E si attraversano diversi livelli in cui c’era la scrittura e diversi livelli in cui non c’era la scrittura.
Abbiamo avuto diverse civiltà venute e andate, venute e andate, venute e andate. Alcuni poi sono andati altrove perché uno dei motivi principali per andare su un altro pianeta… è un processo molto costoso, non importa chi sei o cosa hai. Ci vuole tempo ed è molto costoso.
Sono venuti qui per ottenere materie prime.

David

Quanto tempo indietro pensi che le civiltà sulla Terra siano state intelligenti?

Pete

Penso almeno 200, 250 milioni di anni.

David

250 milioni di anni…

Pete

Giusto. Voglio dire, ci sono prove. Per esempio, nelle miniere di carbone, abbiamo avuto alcune miniere di carbone che scendono da 3.000 a 4.000 piedi. E nella massa di carbone, hanno trovato astrolabi, che sono dispositivi di navigazione creati per la navigazione spaziale, almeno in questa Galassia, la Via Lattea.
E questi erano semi-primitivi in qualche modo, ma avevano realizzato lavori perfetti.

David

Se questi giganti vengono qui con la tecnologia che può levitare la pietra e lavorare la pietra per renderla fondamentalmente galleggiante come hai detto, hanno fatto qualcosa di sotterraneo? Erano in grado di manipolare la pietra sottoterra, fare caverne, qualcosa di simile?

Pete

Beh, c’erano molte caverne… E di nuovo, in principio, sono venuti qui, niente c’era qui, tranne quello che era naturale. Ci sono molti posti sulla Terra, a causa del tipo di struttura della Terra, come in Arkansas, un sacco di calcare… Il calcare viene eroso molto facilmente dall’acqua. Ci sono molte caverne naturali lì. Molte caverne naturali anche nel Nuovo Messico.
Essi abitavano nelle caverne perché necessitavano di protezione dal Sole, perché il Sole attraversa un ciclo di 29.000 anni. Ora sta andando in un ciclo in cui probabilmente tutti dovranno vivere in sotterranea. E penso al fatto che ci sono molte cose sottoterra. Hanno costruito moltissimo sotto terra. Ci sono molte cose sotterranee.
Ho visitato un sacco di autostrade, io li chiamo così, tunnel sotterranei in Sud America, che sono ben noti e ben documentati. Ma tu vai in questi tunnel sotterranei che sono grandi almeno quanto il Tunnel della Manica che costruirono dall’Inghilterra alla Francia sotto l’oceano.

David

Wow! Dimmi, come sono questi tunnel che hai visto in Sud America, o ovunque sia.
Se entri in uno di questi…Perché tutti amerebbero vedere questo, ma non siamo generalmente autorizzati. Non credo che nessuno abbia mai potuto filmarlo.

Pete

Oh, ci sono libri, libri e libri scritti sull’argomento.

David

Sì, ma nessuno è riuscito mai a filmarli. Quindi se tu li hai visti, potresti descriverci come sono?

Pete

Ho visto gallerie che avevano un fondo piatto, avevano una sorta di forma ovale. Ora, quelli sembravano molto simili a tunnel vulcanici naturali, ma non lo erano. Erano stati effettivamente costruiti lì dentro. Le pareti sono di vetro, ma di un tipo flessibile di vetro. E vanno per miglia, miglia e miglia.
So di essere stato su un piccolo veicolo come un buggy della Luna con cui fanno viaggi e così via, che va, probabilmente… credo di essere andato a 120 miglia orarie in un tunnel!

David

Wow!

Pete

Ho studiato ingegneria autostradale in una parte della mia vita e questi tunnel sono ovviamente progettati dagli ingegneri. Non appaiono affatto naturali e non appaiono nemmeno costruiti da qualcuno che non sia un ingegnere molto sofisticato.
Dentro un tunnel, quando si sta attraversando una collinetta, diciamo, si rallenta fino alla gobba, si rimane su una specie di superficie cilindrica e poi ci si abbassa ad un altro piano.

David

Allora aiutami a visualizzare questo. Stai parlando di pareti affilate che sembrano essere a foratura laser? Quel genere di cose?

Pete

Sì.

David

Okay. E tu dici che è di vetro.

Pete

Sembrava come se un grande trapano ovale lo avesse perforato.

David

Wow! Ma era piatto sul fondo?

Pete

Ci sono posti nei primi tunnel… Ricorda, il tempo progredisce, la tecnologia va avanti. Ci sono luoghi nei primi anni in cui si poteva vedere che era tutto macinato da una specie di taglierina, come una testa di taglio del pozzo di petrolio, dove c’erano strie sulle pareti. Quindi non c’era alcun intervento ingegneristico. Era per il tipo di taglierina che usavano.
Più avanti, sono avanzati e hanno sviluppato, ne sono sicuro, la tecnologia laser.

David

Perché gli esseri umani fanno qualcosa di sotterraneo molto più alto delle proprie teste, perché creare tutto quello spazio extra se non ne hai veramente bisogno?

Pete

Perché hai bisogno del flusso d’aria.

David

Oh!

Pete

O il flusso di ossigeno, o il flusso dei gas.

David

Questi tunnel vanno in città o sono solo lunghe strade? C’è altro…

Pete

Beh, quelli che ho visto in Sud America sembrano strade.

David

Ma le strade da dove? C’è un…

Pete

Vorrei tanto saperlo…

David

Okay.

Pete

Come ho detto, ho viaggiato per 150 miglia, ho fatto un giro e sono tornato. Eravamo lontani dai gas.

David

Hai visto delle iscrizioni su quelle pareti?

Pete

Oh, assolutamente.

David

Oh davvero?

Pete

Oh, sì, c’erano…

David

Come cosa?

Pete

Beh, simboli, yantra. Ci sono yantra per proteggere la gente. Ci sono yantra per mantenere il vetro flessibile.

David

Yantra, come mandala, vuoi dire?

Pete

Come i mandala, sì.

David

Wow! Come i modelli geometrici.

Pete

Modelli geometrici.

David

Interessante. Ora, come erano le incisioni sul vetro, c’era anche il colore?

Pete

Beh, erano incisioni, ma c’era un certo tipo di colorante passato molte volte, e molte volte solo un’incisione.

David

Hai mai visto immagini di persone o di veicoli spaziali, o qualcosa di simile?

Pete

Non ho mai visto navi spaziali, ma ho visto… alcune fotografie di persone che erano a bordo di navi spaziali…

David

Sembravano uguali a noi, o c’era qualcosa di insolito?

Pete

Sembravano normali… piccole variazioni rispetto a noi. Così come ci sono tante persone che sono alte sette piedi (circa 2 metri), così ci sono tante persone che sono alte quattro piedi (circa 1 metri e 1/2). Quindi potresti vedere le varianti. E probabilmente la percentuale di persone che vi abitavano all’epoca, era la stessa percentuale che normalmente vedi in varianti di persone.
Vedresti alcune persone più piccole e, alla fine, vedresti alcune persone alte e alla fine potresti vedere alcune persone che direbbero che queste persone piccole rientrano nei limiti di ciò che le nostre forme sono ora.

David

Le diverse dimensioni di altezza delle persone si mescolavano nelle stesse immagini?

Pete

A volte sì, e talvolta no.

David

Sei a conoscenza di qualcuno che trova dispositivi insolitamente tecnologici laggiù, come un ologramma o un laser?

Pete

Non so nulla di ciò che è stato ritrovato in Sud America come quello.

David

Okay.

Pete

E voglio dire, ho guardato, perché io sono un tipo tecnico, e sono un… Quindi è sempre una di quelle cose che cerco.
Per esempio, ho trovato tonnellate di cose al British Museum che avevano rubato da persone che loro… sai, gli inglesi governavano il mondo una volta…
E dopo il British Museum, nel fondo dello Smithsonian, per l’amor di Dio, ci sono molteplici storie di ogni tipo di cose che non ne hanno la minima idea…

David

C’era qualcosa nella Biblioteca Britannica del Museo o nello Smithsonian da vedere che era da farti cadere la mascella, ovviamente tecnologico, come una forma metallica davvero bella che sembra molto futuristica. Hai visto qualcosa di questo genere?

Pete

Non di questo genere, ma ho visto navi. Ho visto i veicoli.

David

Davvero?

Pete

Sì, nelle strutture stesse, erano strutture, un posto dove stare fuori sotto il Sole, sotto la pioggia e vivere.
Non ho visto gente come ci si aspetterebbe quando si va a New York a vedere case architettonicamente decorate e costruite e cose simili. Non ho visto molto di quel tipo di cose.
E questo è un aspetto antropologico piuttosto che un aspetto ingegneristico.
Avevano, ovviamente, una tecnologia molto avanzata per costruire le cose, ma come si va dall’entrata del tunnel…. è tutto molto grezzo.
E come hanno costruito questi tunnel? Probabilmente erano alla ricerca di minerali, e poi di un posto dove mettere più persone, perché c’erano alcune persone che conosciamo venute qui perché i loro Pianeti si stavano sbriciolando o il loro sistema stellare si stava sgretolando.

E noi viviamo in un posto dove il nostro Pianeta è passato attraverso qualcosa di simile, minore di quello, qualche disastro, ma è successo 12 o 13 volte nella storia, che io sappia… Perché abbiamo questo ciclo solare di 29.000 anni.

David

Giusto. All’inizio della nostra intervista, hai menzionato che c’erano città sotterranee che affermi avere effettivamente piramidi costruite in città.

Pete

Sì.

David

Potresti dirci un po’ di più, e c’è qualche relazione tra quella e queste gallerie?

Pete

Bèh, sì, c’è una relazione tra le gallerie perché è così che arrivi a queste città. E ci sono città che sono molto grandi. C’è una… c’è una cascata e con un’automobile guidi con i fari accesi, probabilmente non lo so, 300.000 watt, vedi tutto brillare e puoi vederla che arriva. Non puoi vedere da dove sgorga, in una montagna dello Utah in cui sono stato, ed è una montagna di quasi 12.400 piedi.
Ci sono diverse caverne che sono commercializzate, probabilmente possedute dal governo o forse da persone private, non lo so, ma ci sono.
In alcune di loro, puoi tornare indietro per 17, 18 miglia. Puoi fare il giro di un lago e non riesci a vedere l’altro lato. C’è una cascata che sta cadendo.
E tutta questa montagna, la cima della montagna… ho superato la cima quando ero molto più giovane e in condizioni molto migliori. Sono salito fino alla quota di 12.000 piedi. Penso che sia 12.400 e qualche metro. E il suolo è cosparso di conchiglie, antiche conchiglie.
Quindi tutta la montagna è sorta da quando abbiamo avuto questi particolari tipi di braciopodi e altri tipi di creature marine.

David

Se le piramidi sono state trovate nelle città sotterranee, hanno una composizione simile alle piramidi che vediamo sulla Terra? In altre parole, sono fatte con blocchi di pietra che si adattano?
O c’è qualcosa di più bizzarro in quelle piramidi di quelle che vediamo sulla Terra?

Pete

Non vedo niente di più bizzarro. Sono fatte con i materiali che sono di solito nelle vicinanze o all’interno.

David

Okay.

Pete

E ricordiamo che sono state costruite per la loro forma perché la loro forma riguarda un terzo dell’universo e le sue informazioni.

David

Certo. Ho fatto un sacco di episodi di Wisdom Teachings (Insegnamenti di Saggezza) sulla tecnologia delle piramidi e come la forma effettivamente crea questi effetti, effetti molto bizzarri.

Pete

Assolutamente.

David

Quindi stai dicendo che c’è una civiltà in cui le piramidi non toccano il tetto di questa cavità interna all’interno della Terra.

Pete

No. E anche, abbiamo parlato prima delle piramidi troncate. Ci sono piramidi troncate sotterranee. Questo è stato in tempi più recenti che abbiamo imparato a farlo. Come, ad esempio, la Grande Piramide di Cheope. Sappiamo che avevano cappucci che riempivano i gradini delle piramidi.

David

Giusto, le pietre di copertura.

Pete

Le pietre di involucro. Ed esse scendevano in un certo modo e si fermavano. Quella parte della piramide e quella forma, il resto della piramide concentrava le informazioni, poi quelle informazioni si fermavano in quella parte superiore e quindi si accendeva un raggio.

David

Ci sono città in cui alcune di queste persone che le hanno costruite sono ancora in vita e sono sopravvissute?

Pete

Per quanto ne so, l’unica città che conosco è quella in Antartide.

David

Potresti parlarci un po ‘di questo?

Pete

Beh, c’è stato un crash circa 200.000 anni fa. E a quel tempo il clima era tropicale. C’erano le palme. Dove avvenne l’incidente, c’erano palme. Quasi circa tre miglia sotto il ghiaccio.
Qualcosa è stato scavato. Stanno costruendo un tunnel enorme.
Molte di queste cose antiche sembrano proprio come i primi film di fantascienza, dove si cercava di presumere che cosa fosse il futuro, ma questo è molto lontano da quello che realmente è successo. Siamo evoluti molto rapidamente. I miei nonni sono nati al tempo dei vagoni coperti. Quindi c’è un enorme progresso nella tecnologia. Vedete un cambiamento molto determinato nella tecnologia.
Così la roba iniziale, la roba bassa, che è sotto due o tre altri strati di civiltà, è un’antica civiltà apparentemente molto antica, che probabilmente usava questi strumenti di navigazione a motore.
Ma gli strumenti di navigazione, gli ingranaggi, i rapporti di trasmissione, erano tutti impostati per questa galassia.

David

Allora, cosa troveremmo guardando l’Antartide se avremo la verità?

Pete

Stai per trovare diversi livelli, livelli separati, di conglomerati. Stai per trovare diversi strati separati di ciò che l’esterno era al momento in cui quella civiltà viveva lì.
Solo l’ultimo strato è veramente l’Antartide. Prima di tutto, era un’isola tropicale. E parte di essa, faceva parte di un’isola molto più grande, probabilmente grandi pezzi di pezzi di Atlantide che effettivamente si sono raccolti e finirono laggiù.
Perché è come se ci fossero diverse parti di Atlantide che troviamo nell’oceano, le parti che sono rimaste indietro. C’erano molte parti che erano molto radioattive e sono ancora radioattive, parti distrutte.
Ma laggiù, una delle cose che troverai è quella gente, all’inizio, i primi uomini giù a quel livello basso, erano tutti giganti.

David

Wow! Beh, io odio fermarti qui, Pete, questo è tutto il tempo che abbiamo per questo episodio. Sono David Wilcock. Questa è “Cosmic Disclosure” e vi ringrazio per aver guardato.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Solitudine

Nella solitudine il solitario si divora da sé, nella moltitudine lo divorano gli altri. Ora scegli tu.  

Nietzsche

 

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 90% 90%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Fiore della Vita Sticker Pack

Fiore della Vita Sticker Pack - 10 Stickers - 5 Bianchi 5 Neri 9.5 x 9.5 cm

Pin It on Pinterest