La Guerra Globale al Denaro Contante

La Guerra Globale al Denaro Contante

La Guerra Globale al Denaro Contante. E’ in corso una forzatura globale per eliminare l’uso del contante fisico in tutto il mondo. Questo movimento è spesso definito come The War on Cash, e ci sono coinvolti tre principali partecipanti:

1. I Promotori

Chi? I governi, le banche centrali.

Perché? L’eliminazione del denaro contante che renderà più facile tracciare di tutti i tipi di operazioni – comprese quelle fatte dai criminali.

2. Il Nemico

Chi? I criminali, i terroristi

Perché? Le banconote di grande taglio permettono di effettuare transazioni illegali più facilmente mantenendo l’anonimato.

3. Il Fuoco Incrociato

Chi? I cittadini

Perché? L’eliminazione coercitiva di denaro contante avrà potenziali ripercussioni sull’economia e le libertà sociali.

La Guerra Globale al Denaro Contante Infografica

Il contante è ancora il re?

Il contante è sempre stato re ma, a partire alla fine del 1990, la comodità delle nuove tecnologie hanno contribuito a rendere le transazioni non in contanti per diventare più comode:

  • Banca online
  • Smartphone
  • Tecnologie di pagamento
  • Crittografia

Dal 2015 ci sono stati 426 miliardi di transazioni non in contanti in tutto il mondo – un aumento del 50% rispetto ai cinque anni precedenti.

E oggi, ci sono diversi ancora più modi per pagare in digitale, tra cui:

  • Online banking (Visa, Mastercard, Interac)
  • Smartphone (Apple Pay)
  • Intermediari (Paypal, Square)
  • Cryptocurrencies (Bitcoin)

Sparato il Primo Colpo

Il successo di queste nuove tecnologie hanno spinto i legislatori a postulare che tutte le transazioni dovrebbero avvenire in forma digitale.

Ecco, caso per caso, una società senza contanti:

Rimozione di banconote di taglio elevato dalla circolazione per rende più difficile per terroristi, trafficanti di droga ed evasori fiscali il riciclaggio di denaro.

  • $ 1 milione in biglietti da $ 100 fatture pesa solo un chilogrammo.
  • La criminalità muove in tutto il mondo, ogni anno, $ 2 mila miliardi di dollari.
  • Il biglietto da $ 100 è la banconota più popolare al mondo, con 10 miliardi di queste in circolazione.

Maggiore controllo sull’economia per i governi.

  • Più denaro tracciabile significa maggiori entrate fiscali.
  • Significa che c’è una terza parte in tutte le transazioni.
  • Le banche centrali possono dettare i tassi di interesse che incoraggiano (o scoraggiano) la spesa per cercare di gestire l’inflazione. Questo include le politiche ZIRP o NIRP.

Le transazioni senza contanti sono più veloci ed efficienti.

  • Le banche avrebbero costi inferiori per non dover gestire i contanti.
  • Conformità e resoconti sarebbero più semplici.
  • Il “peso” del denaro può arrivare fino al 1,5% del PIL, secondo alcuni esperti.

Ma perché questo sia possibile il denaro contante in banconote di grosso taglio deve essere eliminato. Dopo tutto, il denaro contante è ancora utilizzato per circa l’85% di tutte le transazioni in tutto il mondo.

Una Dichiarazione di Guerra

I governi e le banche centrali hanno iniziato rapidamente in decine di paesi ad iniziare l’eliminazione del contante.

Alcuni esempi chiave? Australia, Singapore, Venezuela, Stati Uniti, e la Banca Centrale Europea hanno tutti eliminato (o hanno proposto di eliminarle) le banconote di grosso taglio. Altri paesi come la Francia, la Svezia e la Grecia le hanno prese di mira con l’aggiunta di restrizioni sulle dimensioni delle operazioni in contanti riducendo il numero di sportelli bancomat, o limitando la quantità di denaro che può essere prelevato. Infine, alcuni paesi hanno fatto un ulteriore passo avanti, la Corea del Sud si propone di eliminare la carta moneta nella sua interezza entro il 2020.

Ma in questo momento, la “guerra al contante” non può essere menzionata senza ricordare immagini di code davanti agli sporteli e ai bancomat in India. Nel mese di novembre 2016, il primo ministro indiano Narendra Modi ha demonetizzato le 500 e 1000 rupie, eliminando l’86% delle banconote del paese durante dalla sera alla mattina. Anche se gli indiani potevano teoricamente scambiare le 500 e 1.000 rupie per tagli più elevati, è stato posto un limite di 4.000 rupie a persona. Le somme al di sopra che dovevano essere cambiate tramite un conto bancario in un paese dove solo il 50% degli indiani ne ha uno.

Il giornale The Hindu ha riferito che ci sono ormai 112 decessi segnalati connessi con la demonetizzazione indiana. Alcune persone si sono suicidate, ma la maggior parte delle morti è stata di persone anziane in attesa in coda agli sportelli per ore o giorni per lo cambiare il denaro.

Preso Tra Il Fuoco Incrociato

I colpi dei governi nella loro guerra al contante può involontariamente fare diverse vittime:

1. Privacy

  • Le transazioni senza contanti includono sempre intermediari o di terze parti.
  • Accesso del governo alle transazioni e ai record personali.
  • Alcuni tipi di transazioni (gioco d’azzardo, ecc) potrebbero essere bloccate da parte dei governi.
  • Una criptovaluta decentralizzata potrebbe essere un’alternativa per tali operazioni.

2. Risparmio

  • Risparmiatori non possono più avere la libertà di conservare i loro valoro ricchezza “al di fuori” del sistema.
  • L’eliminazione del contante rende i tassi di interesse negativi (NIRP) un’opzione fattibile per i politici.
  • Una società senza contanti significa anche che tutti i risparmiatori sarebbero “sarebbero disponibili per gli scenari di salvataggio in banca (bail-in).
  • I risparmiatori avrebbero limitate capacità di reagire agli eventi monetari estremi come la deflazione o inflazione.

3. Diritti umani

  • La demonetizzazione rapda viola i diritti delle persone alla vita e al cibo.
  • In India, la rimozione delle banconote da 500 e 1.000 rupie ha causato molte tragedie umane, come tra i pazienti in cura a cui è stato negato il trattamento e ad altri che non erano in grado di pagarsi il cibo.
  • La demonetizzazione ha danneggiato anche le persone e le piccole imprese che hanno il loro sostentamento nei settori informali dell’economia.

4. Cybersecurity

  • Con tutta la ricchezza memorizzata digitalmente, aumenta il rischio e l’impatto degli della criminalità informatica.
  • Hacking o furto di identità potrebbero distruggere totalmente i risparmi di una vita.
  • Il costo dovuto alla violazioni dei dati on-line è già previsto di raggiungere $ 2.1 miliardi di dollari entro il 2019, secondo Juniper Research.

Mentre la Guerra al contante comincia a diventare più feroce si pone una domanda: : chi sibirà la maggior parte dei danni?

Pillole Disclosure News Testata

Da Grande

Quando sono andato a scuola mi chiesero cosa volessi diventare da grande. Ho risposto: “Felice!”. Mi dissero che non avevo capito la domanda e io risposi che loro non avevano capito la vita.  

John Lennon

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 68% 68%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest