La Fine Della Missione Apollo

La Fine Della Missione Apollo

I teorici della cospirazione, o cospirazionisti, hanno discusso a lungo, e discutono ancora, sull’atterraggio sulla Luna dopo la metà del 20° Secolo. Alcuni ricercatori e whistleblowers asseriscono che effettivamente siamo atterrati sulla Luna ma che quello che sia realmente stato trovato non è mai stato reso pubblico.

Sembra che durante il primo atterraggio Lunare gli astronauti abbiano avvistato immensi UFO. Steven Greer è uno dei ricercatori che ci parla di testimonianze da parenti di Armstrong e Aldrin che ci dicono di avvistamenti di astronavi aliene e che queste abbiano chiaramente espresso che i Terrestri non erano i benvenuti.

Tomkins rivela, nel suo libro Selected By Etraterrestrial, che gli Americani prevedevano, negli anni ’70, di posizionare 10.000 persone in basi Lunari. Gli astronauti dell’Apollo 11 vennero contattai da extraterrestri al loro arrivo. Le sue rivelazioni continuano riferendo di un messaggio, intercettato anche da HAM Radio, questo messaggio che non è mai stato reso pubblico dalla NASA, è di Armostrong dopo aver messo piede sulla superficie Lunare:

La Fine Della Missione Apollo 11 Neil Armstrong

Controllo Missione: Che cosa c’è? Controllo Missione chiama Apollo 11.

Apollo 11: Questi bambini sono enormi, signore… immenso… Mio Dio, non ci credereste! Vi sto dicendo che ci sono altri veicoli spaziali là fuori… allineati sul lato lontano sul bordo del cratere… sono sulla Luna e ci stanno guardando.

Anche le immagini della sua telecamenra che fecero un giro di 360° firono secretate dalla CIA.

In un’altro libro chiamato Above Top Secret del 1987 si parla di una intervista fra Armstrong ed un fantomatico Professore dove l’astronauta parla delle astronavi aliene e della necessità di mantenere segreti gli avvenimenti per evitare il panico sulla Terra (mentre in realtà fu per mantenere il controllo sulla popolazione terrestre).

Anche se gli astronauti furono molto sorpresi da quello che stavano vedendo altri operatori del Programma Spaziale Segreto Americano, come Corey Goode, sapevano bene delle attività extraterrestri sulla Luna.

Ache l’immagine di Tomkins illustra quello che lui stesso, insieme ad altri scenziati della NASA, hanno visto dal vivo durante le riprese della passeggiata lunare.

Poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale gli Americani reclutarono, con la famosa Operazione Paperclip, i migliori scenziati nazisti per sviluppare il loro programma spaziale. I Tedeschi ne avevano già uno molto avanzato e riuscirono a sviluppare la tecnologia di controllo della gravità (come ci dice Tompkins in quest’altro articolo). I Tedeschi, grazie ai loro alleati alieni costruirono basi in Antartide e vi si stabilirono prima della fine sdella II Guerra Mondiale e da lì intrapresero la costruzione di basi sulla Luna e su Marte.

I loro conterranei che furono portati negli Stati Uniti rimasero in contatto con questi della base Antartide e lentamente si infiltrarono nel Programma Spaziale Americano sino ad assumerne praticamente il controllo e formare una unione di forze tedesche amricane con lo scopo di colonizzare il Sistema Solare.

Con questa unione, che Corey Goode chiama Interplanetary Corporate Conglomerate, già in operazioni prima di Apollo 11, appare chiaro che molti già sapessero che avrebbero trovato colonie sulla Luna, anche se svariati operatori della NASA ne erano probabilmente all’oscuro.

David Wilcock e Corey Goode parlano ampiamente del Programma Spaziale Segreto, delle basi su Luna e Marte ed ultimamente anche le rivelazioni di William Tomkins non fanno che confermare queste informazioni.

Energono comunque alcune contraddizioni, Tomkins ci parla che durante quel periodo il Programma Spaziale Americano disponeva di 6-8 navi spaziali con controllo della gravità della lunghezza di circa 2,5 chilometri, questo avvenne a fine ani ’80. Apollo undici è degli anni ’70, i Tedeschi degli anni 50-60. In base a queste informazioni sulla Luna al tempo dell’Apollo 11 non erano né Tedeschi, che si dice abbiano perso il controllo delle loro basi su Luna e Marte poco dopo avrle stabilite, né Americani.

Con una Full Disclosure riusciremo finalmente a sapere la vera storia e i veri fatti.

Firma la Petizione!

Per farci sentire firmiamo tutti la petizione la una Full Disclosure e per il rilascio delle Tecnologie che ci sono state nascoste!

Pillole Disclosure News Testata

Scienza e Tecnologia

Le Due Facce del Cancro del Pianeta

Abbiamo organizzato una società basata sulla scienza e sulla tecnologia, in cui nessuno capisce niente di scienza e di tecnologia e questa miscela di ignoranza e potere, prima o poi ci esploderà in faccia. Insomma, cosa c'è di buono nella scienza e nella tecnologia, in una democrazia, se la gente non sa nulla?  

Carl Sagan - Astrofisico - 1996

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 49% 49%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest