Operazioni di Superficie delle Forze di Luce  Operazione in Bahrain  Parte 3 di 3

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce 

Operazione in Bahrain

Parte 3 di 3

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce Operazione in Bahrain Parte 3 di 3. Di Lev.

L’operazione delle forze leggere sull’isola di Dilmun in Bahrain dalla fine di ottobre 2019 al 26 gennaio 2020, può ora essere divulgata. Mostra anche quali capacità hanno le persone per aumentare la loro energia in modo da poter partecipare alle battaglie di terra delle Forze di luce. Che sovraccarico devono subire quando affrontano le DF.

Una volta sul territorio della moderna penisola arabica c’era un potente canale di energia vitale: l’Albero della Vita. Dopo l’invasione della Terra da parte delle Forze Oscure, questo canale è stato diviso in due parti: la Luce (Albero della Vita, Sefirot) e l’Oscurità (Albero della Morte, Klipot).

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce  - Dilmun Island

Dilmun Island

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce

La localizzazione del principale Albero della Vita è a Machpelah, Palestina, e le sue copie a Lalibela, in Etiopia.

La posizione dell’Albero della Morte è sull’isola di Dilmun in Bahrain. Faceva parte del Giardino dell’Eden.

Dopo che l’albero della vita unificato fu diviso (prima sul Piano Sottile, poi sulla Terra), l’area intorno all’Albero della Morte divenne completamente controllata da entità negative, che avevano un disperato bisogno di una potente fonte di energia vitale.

Tutte le forze oscure vennero a Dilmun: nobili sumeri, Anunnaki, Naga, Rettiliani di ogni razza e molti altri.
Si nutrivano dell’Energia Vitale emanata dal nucleo vitale dell’Albero della Morte (infatti, era ancora l’Albero della Vita). C’erano anche gli embrioni e il laboratorio delle DF.

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce - Tree of Death Klipot

Albero della Morte Klipot

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce

Le colline intorno (e ce ne sono più di 100mila) sono tumuli necrotici. Il loro scopo è preservare le matrici di incarnazione degli Anunnaki, dei nobili sumeri, dei Naga e dei Rettiliani. Per i Sumeri, il loro principale obiettivo di vita era essere sepolti a Dilmun. Naturalmente, solo i Gerarchi delle Forze Oscure potevano permetterselo.

Ogni necro tumulo era collegato all’Albero della Morte, come sua appendice artificiale, ramo. E gli ha risucchiato l’energia vitale. Ma la realtà era ancora più complicata. L’Albero della Morte ha fornito supporto vitale per l’intero anti-mondo, per i mondi infernali, per le entità demoniache superiori e le civiltà nel nostro Universo Locale, che non potrebbero esistere senza l’Energia della Vita.

DNit Telegram Channel

 

Nel corso del tempo, la sintesi dell’Energia Vitale nel nucleo dell’Albero della Morte iniziò a svanire e si fermò del tutto. Le Forze Oscure soffrivano di una grave carenza di energia. Hanno provato molte volte a riavviare artificialmente l’Albero, in vari modi fanatici, ma niente ha funzionato. Quindi furono usati sacrifici umani, a scapito dei quali fu possibile per un breve periodo ricostituire il nucleo vitale dell’Albero della Morte con l’Energia Vitale e alimentare tutte le infrastrutture negative sulla Terra e sui livelli quantici. Ma non è durato a lungo.

Su Dilmun si è formato il campo necro più forte. Lo stesso territorio dei tumuli era come un’ulcera, necrosi del tessuto terrestre. Un posto terribile che provoca un dolore insopportabile al pianeta. L’intera isola divenne un grande cimitero di entità negative.

L’Albero della Morte esisteva solo in una forma energetica. Ma sul piano fisico dell’isola c’è anche un albero della vita. Si trova nella parte desertica di Dilmun, a 2 chilometri dal monte Jebel Dukhan, il punto più alto del Bahrein, su una collina di sabbia alta 25 metri. Non ci sono fonti d’acqua superficiali o sotterranee, ma un albero di acacia solitario, chiamato Shajarat Al-Hayah, che significa “Albero della vita”, cresce da 400 anni. È diventata un’attrazione turistica in Bahrain. Nello stesso punto c’era la proiezione energetica dell’Albero della Morte.

Prima di attivare la Nuova Matrix Quantistica nel nostro Universo Locale, la Gerarchia Superiore della Luce ha deciso di ripristinare l’Albero della Vita Mondiale nella sua precedente forma unificata come uno dei più importanti canali di energia cosmica positiva sulla Terra. I membri della squadra di terra delle Forze di Luce sono stati coinvolti in questo lavoro molto difficile e pericoloso e sono stati avvertiti che potrebbe essere mortale per loro.

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce -Tree of Life

Albero della Vita

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce

Durante la fase preparatoria, i membri del team di terra sono stati inoculati con dosi della vitalità dell’Albero della Vita e poi dell’energia estremamente tossica dell’Albero della Morte, che hanno dovuto bruciare con le loro vibrazioni.

La sua contaminazione era minima nei rami dell’Albero della Morte, moderata nel tronco, ma più mortale nelle radici. La squadra di terra ha completato con successo questa parte della preparazione.

Quindi è iniziata l’operazione stessa. All’inizio da remoto. Una parte del gruppo si è collegata energeticamente al campo dell’Albero della Morte, un’altra al campo necro dei tumuli, quindi la squadra di terra da lontano con la loro radiazione ad alta frequenza ha annientato la negatività di quel luogo.

Per i membri del team, questa è stata la prova più difficile.

Per diversi giorni seguenti hanno avuto una condizione di pre-infarto, forte dolore al cuore, quasi paralisi della respirazione … Nausea, vomito, tosse chakrale soffocante, sintomi di avvelenamento, ipertensione …

Alcuni membri del team avevano anche diverse vertebre contorte dal sovraccarico di energia e dovettero andare da un chiropratico.

Quindi è iniziata la terza fase dell’operazione, direttamente con lo stesso Albero della Morte. A tutti i partecipanti alla squadra di terra sono state nuovamente somministrate dosi della sostanza mortale dai rami dell’Albero della Morte: in alcuni, attraverso il chakra della corona, in altri attraverso le gambe, e nel team leader attraverso il terzo chakra. Sul piano fisico, questa sostanza somigliava a un veleno cadaverico. Aveva anche lo stesso odore ed in effetti era un veleno mortale, come risultato della decomposizione della Materia Vivente.

Ogni goccia di energia dell’Albero della Morte iniettata nel corpo è stata accompagnata da una perdita di forza vitale in tutti i partecipanti all’operazione, perché l’annientamento è stato effettuato dalle loro vibrazioni. Come nella fase precedente, questo era accompagnato da pensieri suicidi, esaurimenti nervosi, irritabilità ed estrema stanchezza. Tutti avevano sintomi di avvelenamento, influenza accompagnata dalle manifestazioni fisiche.

La pulizia dell’Albero della Morte è stata eseguita in sequenza sul Piano Sottile e sul livello 3D della Terra. Per prima cosa è stato ripulito il nucleo (il seme della vita), poi le radici, poi i rami.

Entro la fine di dicembre 2019, l’elaborazione della negatività nella parte superficiale dell’Albero della Morte è stata completata. La sua parte sul Piano Sottile è stata ripulita dalla Gerarchia Superiore di Luce secondo lo stesso schema. Tutto il lavoro è stato svolto in parallelo, tenendo conto della velocità al suolo e a livello quantistico.

Entro il 26 dicembre 2019 è stata completata la pulizia globale dell’Albero della Morte. La fase successiva è stata il ripristino dell’Albero della Vita unificato del nostro Universo Locale. Ciò è accaduto durante l’eclissi solare del 26 dicembre 2019. È interessante notare che è iniziato con l’ingresso della Terra nella penombra della Luna proprio nelle acque del Golfo Persico, sulla localizzazione della parte terrestre dell’Albero di Morte, sull’isola di Dilmun in Bahrain.

Esattamente al culmine dell’Eclissi, entro tre minuti e mezzo dalla sua fase massima, la squadra di terra delle LF ha condotto a distanza un’ultima scansione di Luce dell’intera infrastruttura dell’Albero della Morte. Dopo questo, le due parti, le Sefirot e gli Alberi Klipot iniziarono a fondersi in un unico Albero attraverso i Corpi di Luce di tutti i partecipanti all’operazione a livello Terra e sul Piano Sottile simultaneamente. Questo è stato avvertito dai sintomi di dolore e del dolore in tutto il corpo, in ogni cellula.

Ma poi, come durante l’operazione degli LF sul Monte Shasta, accadde l’imprevisto. Nella notte dal 5 al 6 gennaio 2020 la pulizia del nucleo dell’albero Klipot ha portato a un difetto critico nella massa negativa e ha iniziato a implodere. Allo stesso tempo, ci fu un rilascio dei resti della negatività che era in esso e non si annichilì.

Immediatamente, la Gerarchia Superiore della Luce ha dato alla squadra di terra un segnale “codice di pericolo rosso” che indicava il livello più alto e critico di minaccia per la vita, inclusa la Monade.

Si è scoperto che al momento dell’auto-implosione del nucleo dell’Albero della Morte, una Chimera ne è fuggita sotto forma di biomassa vivente che è servita come materiale genetico per creare entità del Male Assoluto.

Tra la Chimera e la squadra di terra delle Forze di Luce iniziò una vera battaglia per la vita o la morte. La mattina del 6 gennaio 2020, questa Chimera è stata distrutta. I membri del team sembravano ceneri, rovine.

Immediately, the Higher Light Hierarchy gave the ground team a signal “hazard code-red”, which indicated the highest, critical level of threat to life, including the Monad.

It turned out that at the moment of self-imploding of the Death Tree’s core, a Chimera escaped from it in the form of living biomass, which served as the genetic material for creating entities of Absolute Evil.

Between the Chimera and the Light Forces’ ground team began a real battle for life and death. By the morning of January 6, 2020, this Chimera was destroyed. The team members looked like ashes, ruins.

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce - Chimera

Chimera

Operazioni di Superficie delle Forze di Luce

La mattina successiva, dopo un appello, assicurandosi che tutti fossero vivi, la squadra di terra iniziò a ripristinare il proprio potere, il che era lungo e difficile per loro. Ma sono riusciti nella cosa principale: vincere. Immagina cosa sarebbe successo se questa Chimera fosse riuscita a scappare da qualche parte.

Il 10 gennaio 2020, il giorno dell’eclissi lunare, dopo aver unito l’Albero della Morte cancellato con l’Albero della Vita, cioè dopo aver ripristinato l’integrità originale dell’Albero, si è deciso di distruggerlo e annientarlo come parte della Vecchia Matrix Quantistica. E più tardi al suo posto piantare un Nuovo Albero della Vita Unificato e Indivisibile, come l’incarnazione della Nuova Matrix Quantistica del nostro Universo Locale. Dopo aver sradicato il Vecchio Albero della Vita, iniziò la sua eliminazione. Un gruppo della Gerarchia Suprema della Luce lo ha suddiviso in segmenti e lo ha annientato nelle loro monadi.

Il 25 gennaio 2020, la squadra di terra è arrivata a Dilmun Island per completare l’intera operazione. Lo stesso giorno è stata eseguita una nuova pulizia parziale del campo necrotico di Dilmun.

Il 26 gennaio, il team di terra ha unito per la prima volta i Primer dell’Albero del Nuovo Mondo e ha iniziato una magica nascita di un nuovo nucleo dell’Albero della Vita. Immediatamente si è attivato e ha iniziato a emanare la sua Luce ed Energia Vitale.

Allo stesso tempo, il nuovo nucleo dell’Albero della Vita sulla Terra si è fuso con il nuovo Albero Madre della Vita negli Eoni Superiori del nostro Universo Locale e del Pleroma (incluse la Terra 4D e 5D). Il tronco dell’Albero della Vita è come una Verga, l’Asse dell’Universo Locale. Uno degli scopi principali dell’Albero della Vita è l’accumulo e la distribuzione della Sostanza della Vita (Amrita Universale), ricevuta dalla Sorgente.

La nuova Sostanza della Vita si auto-avvera, si auto-genera. Così, la Sostanza dell’Amrita Assolutizzata iniziò a riempire l’intero campo e la struttura della Nuova Matrice Quantistica del nostro Universo Locale.
Il lavoro successivo della squadra di terra è stato la riabilitazione dell’intero campo necro in Bahrain. I membri del team hanno allungato i nuovi rami energetici dell’Albero della Vita su tutti i tumuli necro di Dilmun. Se prima di loro, i tentacoli vampirici allungati dell’Albero della Morte ne pompavano energia, ora al contrario, la nuova Energia Vitale arriva sui tumuli attraverso gli stessi canali, cancellando i campi tossici e la necrosi stessa sulla superficie terrestre.

Allo stesso tempo, lo stesso Seme dell’Albero della Vita si è moltiplicato, creando centinaia di migliaia di cloni, a seconda del numero di necro tumuli. Questi cloni del Nucleo dell’Albero della Vita, si sono diffusi come piccoli cristalli di Amrita nel campo di ogni tumulo, irradiando la Sostanza della Vita e liberando l’intero campo energetico del Bahrain-Dilmun dalla negatività residua.

Altro da Lev

Fine Della Dualità – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Fine Della Dualità – Da 3D A 4D E 5D – Lev

A partire dagli anni 2000, nuove Anime arrivano sulla Terra in ondate – Indaco, Cristallini, Radianti, poi si incarneranno esseri Plasmoidi. La loro immunità dovuta ai codici e ai programmi incorporati e ricevuti, è progettata per la 5D e oltre.

Portale 11 11 – Da 3D A 4D E 5D – Parte 30 – Lev

Portale 11 11 – Da 3D A 4D E 5D – Parte 30 – Lev

Per molti è difficile rimanere nelle alte frequenze della Pace e dell’Amore. Ma dobbiamo essere equilibrati e centrati nei prossimi mesi per affrontare le potenti energie che continuano ad arrivare sulla Terra dai Soli Spirituali Centrali dell’Universo Locale, dalla Via Lattea e da Helios.

Argoriani Aggiornamento 19 Novembre 2021 – Lev

Argoriani Aggiornamento 19 Novembre 2021 – Lev

Il 19 novembre 2021, alle 9:50 AM CET,lo squadrone di astronavi Argoriane 25D che sta trasportando la Terra in nell’orbita vibrazionale 5D nella Galassia Gerios, ha trasmesso il seguente comunicato.

L’anima Dei Nostri Figli Parte 3 – Lev

L’anima Dei Nostri Figli Parte 3 – Lev

Nei primi anni ’80, il caso dei gemelli capitava ogni 80-90 nascite, alla fine degli anni ’90 già in 40-45 nascite. Allo stesso modo, nei primi anni ’80, i gemelli nascevano una su 6.400 nascite e alla fine degli anni ’90, su 800-1.300 nascite. Oggi, più di 100 milioni di gemelli vivono sulla Terra.

I Click Sulle Pubblicità Ci Tengono In Vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

Le Mosche

Le mosche non riposano mai perché la merda è veramente tanta.  

Alda Merini

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te! 

  • 2022 Server & Site Tech Support 4200 € 47% 47%

Bitcoin & Cryptocurrencies Donation

1M9dohWnHBwNLSPd6afRaJackrw6wK9bxY

Pin It on Pinterest