TY Magdalena for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Debbie for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Healing Hands for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Stella for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Giuseppina for the Financial Energy ❤️❤️❤️❤️

TY Patricia for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Tracy for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Danielle for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Rachel for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Galen for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Mery Ann for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Laura for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Allyson for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Anja for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Christine for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Montana Geology for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Montana Geology for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Stella for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Aaron for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Heather for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Chung for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Juliana for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Corina for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Michelle for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Kimberly for the Financial Energy ❤️❤️❤️

TY Mery Ann for the Financial Energy ❤️❤️❤️

The Great Quantum Transition -Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Lev

The Great Quantum Transition

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1 – Di Lev 

Le operazioni descritte di seguito sono parti di altre, di cui Disclosure News ha parlato in precedenza (vedi – Operazioni delle Forze della Luce in Egitto, parti 1 e 2, DNI del 31 agosto e 1° settembre 2020). Le nuove operazioni sono state uniche sotto molti aspetti. Hanno colpito le radici della moderna Nobiltà Nera, che risalgono al lontano passato di questo Stato, di Atlantide e dell’Universo Locale. Il fallimento di un progetto dei Co-Creatori ha favorito il successo di un altro, non meno importante: la restaurazione della egregore Egiziana.

Durante l’operazione, due Guerrieri della Luce hanno appreso i dettagli della loro incarnazione nell’Antico Egitto e gli altri membri del team hanno appreso nuovi fatti sulla storia di questo Paese, sconosciuti alla scienza moderna. È stato ben elaborato il salvataggio del Logos nazionale che gli Arconti Alieni Negativi (NAA) avevano ricablato per i loro scopi. Questo è uno dei motivi per cui molti Paesi occidentali non hanno un Logos ma solo delle egregore parassitarie che si dividono, agonizzano e si divorano attivamente per sopravvivere.

Ma prima di tutto.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita!

Come già detto, il problema del Logos Egiziano risale al profondo passato dell’Universo Locale, della Terra, delle sue Quarte e Quinte Razze, del Sacerdozio Oscuro e dei suoi odierni possedimenti e successori. Per una migliore comprensione, è necessario un breve excursus su quell’epoca.

Dopo la scissione del Pleroma e dell’Universo Locale tra Luce e Oscurità – che Disclosure News ha descritto più volte nei minimi dettagli – i Co-Creatori non hanno mai cercato di ripristinare l’Uomo Perfetto ad immagine e somiglianza della Sorgente, per l’insediamento in massa in tutti gli eoni. Tuttavia, a causa di molti fattori, il principale dei quali era la resistenza attiva e ostinata delle civiltà Grigie e Oscure e della loro Gerarchia, tali tentativi non hanno avuto successo. Sulla Terra, durante la Seconda e la Terza Atlantide, le Forze della Luce hanno cercato di costruire una società globale perfetta e una realtà planetaria ideale. Anche questo progetto si è concluso con un completo fallimento (vedi – In cammino verso la Quinta Razza, parti 2 e 3, DNI del 13 e 18 ottobre 2020). 

Atlantide era governata da 12 Sommi Sacerdoti invitati da diversi pianeti dell’Universo. Supervisionavano il progetto dell’Uomo Perfetto. Tuttavia, l’ex Co-Creatore Nero è riuscito a metterli l’uno contro l’altro. Si è scatenata una lotta di potere che ha portato alla distruzione della intera civiltà. Una faida che si è trasformata rapidamente in una guerra spaziale. E’ stato fatto largo uso di armi climatiche, tettoniche, col vuoto, al plasma e altri tipi di armi e del potere degli elementali. I Sacerdoti Oscuri sopprimevano attivamente la coscienza delle persone con dispositivi di controllo mentale e plug-in.

Ad Atlantide, una funzione importante era svolta dal Servophototron, il Cristallo artificiale di Fuoco, acceleratore della transizione quantica, con il quale i Co-Creatori progettavano di innalzare la densità della Terra dalla 3D alla 4D e oltre. All’inizio della guerra civile, i Sacerdoti Oscuri lo avevano quasi catturato un momento prima del lancio ma i Sacerdoti della Luce sono riusciti a disattivare l’installazione in tempo (vedi – Piramide, DNI del 1 agosto 2022).

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Fire Crystal

Cristallo di fuoco

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

La Gerarchia Suprema del Pleroma non ha interferito con il resto. Era l’era della dualità in cui era stato inizialmente stabilito il libero arbitrio e la libertà di scelta delle persone per vedere cosa sarebbe successo se fossero state date loro opportunità e potere illimitati (vedi – Duello, Parte 3, DNI del 25 dicembre 2022). Per questo motivo il progetto di un sistema socio-politico ideale e la rinascita dell’Uomo Perfetto sono falliti.

Il massimo che gli Atlantidei hanno raggiunto è stata la attivazione di 6 delle 12 eliche del loro DNA, il 51% del potenziale cerebrale e un po’ di alta tecnologia quantistica, nucleare e cosmica. Ma non sono rimasti a quel livello. Ha avuto inizio una massiccia decadenza morale e Spirituale e le super-abilità e le super-conoscenze sono state usate per il male e lo sterminio reciproco. Il risultato è stato la rapida e completa distruzione della Quarta Razza.

DNit Telegram Channel

 

I Co-Creatori e la Gerarchia Superiore della Luce erano rimasti senza nulla. Era necessario trovare nuovi modi per salvare la Terra e far rinascere l’Uomo Perfetto. Perciò decisero di fare un altro tentativo, tenendo conto di tutti gli errori e della cattiva esperienza di Atlantide. Nacque così il grande concetto dell’Antico Divino Egitto. Ci hanno riflettuto a lungo e hanno preparato con cura il nuovo progetto e i criteri di selezione. Solo le Entità Cosmiche Superiori potevano partecipare all’esperimento concernente un solo Paese e non l’intera umanità del pianeta, come era avvenuto per Atlantide.

Questa era la principale differenza rispetto al precedente tentativo di far rivivere l’Uomo Perfetto come genitore di una nuova etnia cosmica. Quasi tutti i partecipanti rappresentavano le Forze Primarie della Creazione dell’Universo Locale, descritte nei miti come divinità dai diversi volti. Sì, all’inizio dell’esperimento molte delle divinità – Horus, Thoth, Osiride, Anubi, Iside, Nut, Maat, Geb, Horus, Set, Nefti, Atum, Shu, Tefnut e altre – si sono effettivamente incarnate in Egitto in corpi umani. Ma avevano deciso che nella loro vita sulla Terra avrebbero indossato delle maschere. E grazie a queste maschere, corrispondenti a un certo animale totemico, sono conosciuti e riconosciuti ancora oggi.

I Co-Creatori non si fidavano dei faraoni per la corretta esecuzione del loro piano. Anche costoro erano Entità Supreme del Cosmo Spirituale, selezionate in diverse parti dell’Universo Locale: Leone, Orsa Maggiore, Orione, Cani da Caccia, Pleiadi, Carena, Venere, Marte e molte altre. Alcuni si sono uniti al gruppo dei 144.000 prescelti che dopo la morte della Terza Razza, sono stati reclutati da Sanat Kumara per creare la nuova Quarta Razza (vedi – In cammino verso la Quinta Razza, Parte 1, DNI del 11 ottobre 2020).

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Sanat Kumara

Sanat Kumara

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

I più numerosi e attivi furono i Gerarchi del Leone. Loro costruirono la leggendaria Sfinge sul luogo di ancoraggio dei Codici della Luce Sacra e di localizzazione della egregore dell’Antico Egitto. L’immagine del leone divenne il simbolo del potere e delle dinastie dei faraoni. I sovrani usavano spesso le maschere della Sfinge, la più famosa delle quali è appartenuta a Tutankhamon ed è esposta al Museo del Cairo. Il Portale della Sfinge ha funto dapprima come accesso per la incarnazione dei rappresentanti delle civiltà del Leone e successivamente anche di altre costellazioni e Galassie. Nel campo Causale del monumento rimangono ancora i portatori delle loro Monadi non incarnate.

I Faraoni si incarnavano da una cerchia molto ristretta di Entità Superiori ammesse a questa missione. Per garantire la continuità al cento per cento del loro DNA e la linea genetica ininterrotta, la posizione e le super-capacità cosmiche erano ereditate esclusivamente attraverso la linea genetica. La maggior parte di loro apparteneva alla Gerarchia Solare del plasma (per saperne di più, vedi – Operazioni delle Forze della Luce nelle Hawaii, parte 2, DNI del 24 ottobre 2020; Operazioni in Perù, parti 1 e 2, DNI del 14 e 16 agosto 2021).

Nel progetto, un altro gruppo importante era quello dei sacerdoti, anch’essi accuratamente selezionati nel Cosmo Spirituale Superiore. Nessun altro poteva far parte contemporaneamente di entrambe le caste. Per quanto riguarda la popolazione dell’Antico Egitto, era composta da molte etnie cosmiche e della Terra, compresi gli Atlantidei. Per incarnarsi, dovevano presentare la domanda al comitato speciale che regolava i flussi di incarnazione e non avere crimini karmici.

I faraoni e i sacerdoti continuarono a preparare l’incarnazione dell’Uomo Perfetto e il suo habitat: l’infrastruttura per ricevere e applicare le energie spaziali, la struttura sociale, la mentalità collettiva, lo stile di vita della popolazione e molto altro. Con il potere del pensiero e dei flussi quantici, hanno costruito i Templi della Luce Assolutizzata (le piramidi) e le città. Le più famose erano Luxor (Città della Luce) ed Eliopoli (Città del Sole). Per l’incarnazione dell’Uomo Perfetto era stato creato uno speciale Portale e Santuario della Nascita di Dio (oggi noto come Tempio di Luxor).

La Sfinge era collegata a Sirio e le piramidi erano ancorate alla Cintura di Orione e a complessi similari su Marte e Venere. Esse divennero parte della struttura planetaria delle 144.000 piramidi che tra le altre funzioni, servono ancora oggi come canali di energia per lo stesso numero di stelle e pianeti, funzionando come “funi” che impediscono all’asse della Terra di ribaltarsi durante la precessione.

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Orion Stars And Earth's Pyramids

Stelle di Orione e le Piramidi 

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

I lavori proseguirono a lungo e secondo la cronologia oggi accettata, sono stati completati tra il 10.532 e il 10.450 a.C. Quando tutto fu pronto, l’esperimento ha preso il via. I Signori del Karma vigilavano affinché nessuna feccia Oscura interferisse con il piano dei Co-Creatori. Nell’Universo Locale nessuno poteva nemmeno immaginare un tale successo. Ma si verificò l’imprevisto.

Durante l’incontro finale nel Pleroma, sono state espresse delle preoccupazioni sulla possibilità che un Uomo Perfetto potesse rimanere se stesso nelle circostanze della vita reale che sono ben lontane dalle condizioni ideali di laboratorio. Soprattutto sulla Terra, dove gli Oscuri sono ancora presenti sul piano fisico e Sottile. Il nuovo nato, creato a immagine e somiglianza di Dio, non si rivelerà imperfetto e improponibile nel mondo della dualità, dove i rischi di degenerazione e di morte sono così grandi? Era già successo con gli Atlantidei che non erano riusciti ad affrontare lo stesso compito ed hanno commesso molti crimini karmici sotto l’influenza dei NAA e del Co-Creatore Nero dell’Universo Locale.

Dopo la discussione, tutti sono rimasti molto colpiti. I Co-Creatori hanno ancora una volta soppesato attentamente tutto e hanno riconosciuto la correttezza delle argomentazioni dei dubbiosi. In effetti, un Uomo Perfetto deve essere sempre tale in tutto e ovunque perché è stato creato per rimanere così. Se c’è del karma nel suo ambiente, a prescindere dalla quantità, deve esserne al di là e trasformare il male in Luce e Amore. Poiché era in gioco la loro reputazione, i Co-Creatori hanno accettato la sfida.

Con la loro decisione, i NAA sono stati ammessi alla sperimentazione. I Signori del Karma hanno rimosso la protezione del campo di incarnazione del Paese e da allora gli Arconti Neri hanno iniziato a nascere in massa in Egitto. Alcuni di rango inferiore si sono incarnati nel popolo, portando scompiglio e apostasia. Altri di livello superiore, compresi quelli della Terza Atlantide, sono nati nella élite. L’unico livello in cui l’ammissione era vietata era la casta dei faraoni.

Ciò non ha impedito ai NAA e ai Sacerdoti Oscuri di provocare la spaccatura della società, accelerandone la decadenza. Non ricorrevano alla violenza ma si limitavano a seminare segretamente e attivamente il disordine, incoraggiando i peccati e i vizi, il desiderio di potere, ricchezza, lusso e la vita a spese degli altri. Sfruttando il tradizionale rispetto e la venerazione per i Sacerdoti della Luce, i loro pari Oscuri che gradualmente conquistavano il potere, non si opposero apertamente e non rifiutarono la dottrina monoteistica dell’unico Dio Amon Ra che era venerato dagli Egizi, ma diedero vita a nuove sette e scuole clandestine dove attiravano il popolo con promesse false e illusorie.

In quei centri, come in altri ambiti in cui i Sacerdoti Oscuri si stavano infiltrando passo dopo passo, il libero arbitrio e la libertà di scelta erano rigorosamente osservati. Dovevano sopportare la condizione obbligatoria dei Co-Creatori, la cui osservanza era strettamente monitorata dai Signori del Karma. Ma il test della dualità era troppo serio e difficile per molti egiziani.

Come oggi, di fronte alle forti tentazioni, una persona o superava le passioni, i vizi, le tentazioni e i peccati, sottraendosi al loro controllo o li accettava volontariamente e vi si crogiolava completamente. Qualcuno prima è caduto sotto il loro potere ma poi ha trovato la forza di resistere. Ma in qualsiasi condizione, una persona doveva sconfiggere se stessa e questo richiedeva coraggio, forza di volontà, Spirito e Fede.

Nell’Antico Egitto, molti uomini hanno subito l’influenza dei Sacerdoti Oscuri che non solo cercavano di controllare la coscienza di massa ma nelle loro scuole insegnavano la stregoneria e l’uso delle energie cosmiche per il male. Nel corso del tempo, si sono moltiplicati e rafforzati al punto tale da formare una potente casta separata ed una propria egregore che si avviava a stabilire il potere totale sul Paese. Sfruttando magistralmente le debolezze e i vizi delle persone, i Sacerdoti Oscuri si sono opposti alla Idea Divina di evoluzione dell’Egitto e hanno promosso il loro piano alternativo di assoluta priorità del materiale sullo Spirituale.

Gradualmente, la mentalità corruttrice si è insinuata nella ristretta cerchia dei faraoni. Hanno iniziato a condurre guerre di conquista, hanno introdotto la schiavitù, lo sfruttamento, le tasse e i tributi oltre ad altre vergognose innovazioni che prima non esistevano in Egitto. Anche i Sacerdoti della Luce avevano molti gruppi, scuole e seguaci ed hanno cercato di fermare il declino generale della Spiritualità ma non sono riusciti a fermare lo scisma sempre più profondo dell’Egitto. La Guerra Fredda entrò in una fase di rallentamento che per una serie di ragioni andava bene ad entrambe le parti. A ciascuna mancava un leader in grado di agire con decisione.

Nel frattempo, si avvicinavano le date della incarnazione della Monade portatrice dell’Uomo Perfetto. Nonostante la situazione nel Paese, i Co-Creatori e i Sacerdoti della Luce hanno continuato a prepararsi attivamente per questo evento, lavorando alla sintonizzazione del complesso della energia cosmica sulla Terra con la egregore del sacro Egitto che era una micro-copia del Logos Solare e consisteva dei suoi Aspetti Spirituali e Causali. A proposito, il noto scarabeo non è solo un simbolo del Sole ma anche il mandala grafico della egregore Egiziana.

Da parte loro, i Sacerdoti Oscuri hanno fatto di tutto per ostacolare questi piani e distruggere l’Uomo Perfetto subito dopo l’incarnazione. Hanno potuto inserire la loro egregore parassitaria in quella Egiziana e attraverso essa accedere ai flussi di energia Solare e in parte, alle energie fondamentali dell’Universo, che cominciarono a utilizzare per i loro scopi… Senza addentrarci in ulteriori dettagli storici, è importante sottolineare alcuni eventi chiave che hanno portato al tragico finale.

La fase più drammatica si è verificata durante la XVIII dinastia (1550 a.C. – 1292 a.C.), all’apice della potenza dell’Egitto, quando le latenti contraddizioni si acuirono al massimo. Le date di incarnazione dell’Uomo Perfetto si avvicinavano inesorabilmente e la Gerarchia della Luce doveva decidere cosa fare dopo. E’ stato allora che hanno cercato di ribaltare la situazione e di porre fine con i Sacerdoti Oscuri.

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Egypt During Eighteenth Dynasty

L’Egitto durante la XVIII dinastia

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

Il primo a sfidarli fu il faraone Amenofi III, sotto il cui nome si era incarnato Serapide, un Gerarca Supremo della Luce. Durante il suo regno è stata fondata Luxor e in gran parte ricostruita con i suoi Santuari e il Portale della Nascita dell’Uomo Perfetto, che in seguito è diventato il Tempio dell’Ascensione e Serapide ne è stato designato il Guardiano. Allo stesso tempo, ha iniziato la lotta contro i Sacerdoti Oscuri, un influente potere parallelo nello Stato. Amenofi III-Serapis era sostenuto dai Sacerdoti del Dio Sole, l’ipostasi del Logos Solare Ra. Questi erano rimasti fedeli agli ideali del Divino Egitto. Il loro centro spirituale era Eliopoli.

La principale roccaforte e localizzazione della egregore collettiva dei Sacerdoti Oscuri, così come le loro principali scuole, erano a Tebe. Professavano il culto di Amon, un’altra ipostasi del Logos Solare Ra a cui ne contrapponevano un’altra parte per ricevere la potente alimentazione energetica. Controllavano l’Alto Egitto, da dove si sono infiltrati nei territori della moderna Europa, del Medio Oriente e di altre regioni dove in passato erano esistite le colonie atlantidee (vedi – Bucegi non Rivelato, DNI del 13 agosto 2022).

La lotta di Amenofi III-Serapis fu continuata da suo figlio, Amenofi IV. Egli era assistito dalla più alta rappresentante della Gerarca Solare plasmoide (Figlia del Sole) che si era incarnata sulla Terra come dipolo del faraone, con il nome di Nefertiti. Il suo merito nel preservare e mantenere gli ideali del Divino Egitto non è inferiore a quello del marito.

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Nefertiti

Nefertiti

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

Nel sesto anno di regno, Amenofi IV ha trasferito la capitale da Tebe alla città di Akhetaton (Cielo di Aton) appena costruita, ha cambiato il suo nome da Amenofi (Gradito ad Amon) ad Akhenaton (Utile ad Aton) e dopo aver abolito prima i culti paralleli di Amon e poi di tutti gli altri dei, ha istituito il culto del Sole (Atonismo) in Egitto. Ha attivamente continuato a ripristinare l’autorità unica in Egitto, cercando di riavviare la Matrix Causale ed energetico-informativa della egregore Egiziana, sulla quale parassitavano i Sacerdoti Oscuri. Al suo posto doveva esserci la Matrix del nuovo Logos Egiziano, un’altra ipostasi del Logos Solare.

Non meno attivi erano i Sacerdoti Oscuri che a tutti i livelli utilizzavano ogni occasione e ogni mezzo per screditare e distruggere gli avversari. Dopo la morte di Akhenaton, hanno distorto deliberatamente il suo nome e la sua immagine, iscrivendolo sulle statue. Il nome corretto era AnkhAtun, cioè l’Unità con Ankh (l’energia del Pleroma) e Atun (un aspetto del Logos Solare). E’ bastata la eliminazione della sola lettera “n” per interrompere il flusso di energia sacra…

Ci sono stati molti esempi di questo tipo, tra cui intrighi e omicidi. I Sacerdoti Oscuri sono riusciti a rovinare il matrimonio di Akhenaton e del suo dipolo Nefertiti mettendo il faraone alla mercé di una amante che divenne poi la sua nuova moglie. Nefertiti fu mandata in esilio, dove ha dedicato la sua vita al figlio, che sarebbe poi salito al trono con il nome di Tutankhamon. Ma anche lì i Sacerdoti Oscuri l’hanno catturata inviando dei sicari. Non solo le hanno inflitto molte ferite alla schiena e le hanno spezzato il petto ma hanno anche fatto a pezzi l’intero corpo per escludere ogni possibilità di incarnazione.

Poi è stata la volta di Akhenaton che all’età di 33 anni è stato avvelenato dai Sacerdoti Oscuri con l’aiuto di uno dei confidenti del faraone. Essi conoscevano la formula della tossina ideale fin dai tempi della Terza Atlantide. Il suo successore ha spostato la capitale a Tebe, ripristinato il culto di Amon-Ra, abolito il Culto del Sole come monoteismo e si è impegnato attivamente a sradicare la memoria pubblica di Akhenaton e Nefertiti.

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Akhenaton

Akhenaton

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

I Sacerdoti Oscuri non si sono fermati lì, hanno letteralmente distrutto tutto ciò che le Forze della Luce avevano creato con tanta difficoltà. Per la vittoria totale mancava solo una cosa: il potere più elevato che veniva ancora trasmesso rigorosamente lungo la linea genetica cosmica. Approfittando dell’infanzia del prossimo faraone, hanno distorto il suo nome in Tutankhamon invece del precedente Tutankhaton, per collegarlo all’aspetto controllato del Logos Solare con cui si nutrivano.

Crescendo, Tutankhamon ha iniziato a capire molte cose. All’età di 19 anni, si era pienamente reso contodi essere diventato uno strumento dei Sacerdoti Oscuri che non erano affatto le Forze della Luce che pretendevano di essere. Lo hanno usato per distruggere l’Egitto e per compiere crimini malvagi e karmici. Ha avuto inizio una nuova fase di confronto latente ma non è durata a lungo dopo che il giovane faraone aveva trovato il coraggio di liberarsi per sempre dei suoi manipolatori.

Anche i Sacerdoti oscuri lo avevano capito ed hanno immediatamente utilizzato un rimedio collaudato: il veleno. Durante una delle campagne militari, Tutankhamon fu ucciso dal suo caro amico e scriba di corte Aye (Ay), di cui il faraone si fidava ciecamente. Questo è il modo in cui l’omicidio è stato descritto dalla Guerriera della Luce che nell’Antico Egitto era incarnata nel faraone-donna Hatshepsut nella XVIII dinastia e dal capo della squadra di terra che allora portava il nome di Senenmut, un architetto di corte e un importante statista.

L’avvelenamento è avvenuto il secondo giorno della campagna militare. Approfittando del riposo di Tutankhamon nella tenda, durante il pasto serale Aye ha versato una sostanza tossica nel cibo. Passata un’ora, poi un’altra… Il veleno non funzionava. Il campo energetico del giovane faraone era così potente da neutralizzare l’effetto del veleno. L’assassino ha aumentato di molto la dose ma senza successo. Tutankhamon era duro a morire, avvertiva solo un leggero capogiro e nausea, si lamentava per il caldo.

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto - Parte 3-1 - Tutankhamun And Aye

Tutankhamun e Aye

Operazioni Delle Forze Della Luce In Egitto – Parte 3-1

Persa la pazienza, Aye decise di compiere il passo estremo. Cogliendo l’attimo in cui il faraone gli voltava le spalle, lo scriba gli ha sferrato un potente colpo in testa con il suo bastone dalla punta metallica a forma di statuetta di Maat, la dea che personificava la verità, la giustizia e l’ordine. Al richiamo di Aye, diverse persone rimaste all’erta all’esterno, corsero nella tenda e cominciarono a colpire Tutankhamon con una tale furia da rompergli tutte le ossa…

Il cadavere rimase nella tenda per diversi giorni, durante i quali fu annunciato che il faraone era malato e non riceveva nessuno. Poi, sul posto, i Sacerdoti Oscuri hanno eseguito la mummificazione e hanno consegnato il corpo al palazzo, dichiarando ufficialmente che Tutankhamon era morto in seguito ad un incidente. Come ricompensa per l’omicidio, fecero di Aye il faraone che consegnò loro il pieno potere in Egitto, che fu consolidato nella XIX e XX dinastia.

I faraoni che li rappresentavano non erano più le Entità di Luce più elevate. I Sacerdoti Oscuri, che fin dalla Terza Atlantide avevano una vasta esperienza nel campo della genetica grazie agli Aldebaraniani (si veda il precedente riferimento al Bucegi non Rivelato), hanno introdotto dei plug-in nel DNA dei faraoni e ancora oggi i rappresentanti di molti lignaggi reali e aristocratici si riconoscono facilmente da questo marcatore. È la chiave di ammissione alla Nobiltà Nera.

Così, il fallimento dei progetti dell’Egitto Divino e dell’Uomo Perfetto si è fissato anche a livello genetico. A partire dalla XX dinastia, la caduta dello Stato è stata irreversibile. Il finale è arrivato con la morte di Cleopatra e la completa subordinazione del territorio ai nuovi governanti, ora europei, sotto il totale controllo degli stessi Sacerdoti Oscuri di Atlantide e delle loro guide NAA.

Fino ai nostri giorni, l’egregore Egiziana ha continuato a fungere da potente energizzatore per l’attuale Gerarchia Grigia e Oscura, finché non sono apparse le condizioni, le opportunità e soprattutto i Guerrieri della Luce, in grado di cambiarla. E insieme ai Co-Creatori, hanno portato a termine tale operazione.

 

(Continua)

Altro da Lev

Azzeramento – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Azzeramento – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Per molti si tratta di una prova molto difficile, aggravata dalla incomprensione di ciò che accade e dal motivo per cui le relazioni stabili con gli amici e le persone care sono improvvisamente andate a pezzi.

Scoperte – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Scoperte – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Ognuno di noi è molto più forte di quanto pensi. Se non ci crediamo, possiamo facilmente testare la nostra forza e vederla presentando una richiesta appropriata.

Ottave Di Luglio – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Ottave Di Luglio – Da 3D A 4D E 5D – Lev

Ricordiamoci che non esistono stelle e pianeti cattivi o buoni. Le loro energie sono neutre ma in ottave diverse hanno effetti diversi sulla coscienza e sul subconscio collettivo e individuale.

I Click Sulle Pubblicità Ci Tengono In Vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

Navajos

Quando togliamo qualcosa alla terra, dobbiamo anche restituirle qualcosa. Noi e la terra dovremmo essere compagni con uguali diritti. Quello che noi rendiamo alla terra può essere una cosa così semplice e allo stesso tempo così difficile: il rispetto.  

Jimmie Begay . Indiano Navajo

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l’aiuto di gente come te! 

  • 2023 Server & Site Tech Support 4200 € 70% 70%

Bitcoin & Cryptocurrencies Donation

1M9dohWnHBwNLSPd6afRaJackrw6wK9bxY