Cos'è la Kundalini - Sat Charan Yoga Hari

Cos’è la Kundalini?

Cos’è la Kundalini? Di Sat Charan.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Cos’è la Kundalini?

L’Energia Kundalini è l’Energia Divina Femminile che giace addormentata alla base della colonna vertebrale di ogni essere umano.

Simbolicamente ha la forma di un serpente arrotolato in tre spire e mezzo, ed è una forza, un potenziale che aspetta di essere risvegliato.

E’ uno dei concetti più importanti dello Yoga, non sempre di immediata comprensione che a volte suscita dubbi, timori e fraintendimenti.

Cercherò di dare una spiegazione elementare, semplice e di facile assimilazione.

Perché è Addormentata?

Il Risveglio della Kundalini richiede uno stravolgimento della nostra percezione della realtà, il risveglio dall’illusione della separazione, il ritorno al nostro stato di esseri spirituali connessi al divino e dunque, la fine del sogno materiale e limitante di essere solo corpo e forma.

Occorre essere pronti, disposti, e preparati a questa esperienza.

Cosa Succede Quando la Kundalini si Risveglia?

L’energia si srotola e risale lungo il canale centrale della colonna, i petali dei chakra si aprono e si girano verso l’alto, la Kundalini brucia e purifica le nostre tendenze e le nostre abitudini karmiche, arriva nella testa, nei centri energetici superiori, e li trasforma in antenne capaci di captare frequenze divine e di farci vibrare a quelle frequenze.

Il che significa fare esperienza di una profonda beatitudine.

Tutti Possono Risvegliare la Kundalini?

Teoricamente si, nel senso che ognuno di noi ha in sé questo potenziale latente, occorre però una volontà, una dedizione, una ricerca, e soprattutto un Maestro o Guru che ci guidi nell’esperienza.

Quindi tutti potrebbero ma è un processo lungo e impegnativo a cui occorre dedicarsi con tanto trasporto.

L’energia sale piano, il processo è graduale e non è detto che sia una salita continua, sale e scende lungo la colonna ciclicamente, fino a che non trova il passaggio per arrivare in cima, al vertice del capo.

Cosa Possiamo Fare per Risvegliare la Kundalini?

Tutte le pratiche spirituali mirano a risvegliare l’energia Kundalini per raggiungere la piena consapevolezza di Sé.

Attraverso la pratica dello yoga, del Pranayama, dei Mantra e dei Mudra e soprattutto attraverso la meditazione, ogni individuo può liberare il suo potenziale e raggiungere la piena realizzazione spirituale.

L’Energia Kundalini è energia sessuale, generatrice, vitale, naturalmente presente nel corpo, che se liberata e trasformata aumenta le energie ed il benessere nella persona, rendendola consapevole, lucida, presente, allargando la visione ordinaria umana in visione infinita e divina.

Ci Possono Essere Risvegli Spontanei della Kundalini?

Abbiamo accennato al fatto che la risalita della Kundalini richiede una preparazione del corpo e della mente, preparazione che può durare infiniti anni o meno a seconda dei casi.

Ciò nonostante, a volte ci possiamo sentire inondati da una grande energia, sentire di essere connessi e senza paura, anche dopo aver ascoltato una sinfonia celestiale, aver visto un tramonto, aver fatto l’amore.

Ci sono casi in cui spontaneamente l’energia si risveglia e incomincia a salire. Tante volte sarà capitato di sentire questa esplosione di gioia e di energia, e la sensazione di comprendere la nostra vera natura, quella natura pura e libera da tutte le sovrastrutture e i condizionamenti.

E’ sempre l’Energia Kundalini che risale, poi magari incontra un ostacolo, un blocco in uno dei centri energetici e riscende in modo da purificarci e darci il tempo di accogliere questo flusso di energia.

Può succedere una spontanea o involontaria accensione della Kundalini anche in seguito ad un dolore, ad un forte stress, un eccesso di pratiche spirituali eseguite senza alcuna devozione e senza seguire le indicazioni degli insegnamenti, o in seguito all’uso di droghe.

In questi casi sarà difficile riuscire a gestire in maniera autonoma tale energia che invece di diventare evolutiva può essere dannosa e controproducente.

Quando queste onde energetiche risalgono in maniera appropriata e fluida, qualcosa di nuovo accade nella persona e qualcosa di vecchio scompare.

E’ Pericolosa la Risalita della Kundalini?

Questa domanda viene fatta spesso agli insegnanti di Yoga e Meditazione.

Io rispondo sempre che non è pericolosa affatto se uno segue gli insegnamenti ed è seguito da un insegnante serio e qualificato.

E’ vero che ci sono casi in cui la risalita può avvenire rapidamente e in soggetti che non sono pronti psicologicamente ed emozionalmente, o che non hanno armonizzato i corpi sottili, e questo può davvero causare dei disturbi psicologici importanti e destabilizzare profondamente.

Stiamo parlando di un’energia potente, ma è già in noi, è l’energia creatrice che giace alla base della colonna ed aspetta di essere risvegliata per farci sperimentare la beatitudine della non separazione.

E’ energia primordiale, Prana, Chi, Forza Vitale, è energia sessuale con cui nasciamo e che abbiamo in dotazione ,che si trasforma in energia spirituale, cambiando la sua vibrazione da bassa in alta, capace di captare i regni sottili e divini.

Il fatto che sia rappresentata da un serpente attorcigliato induce subito a pensare a qualcosa di malvagio, di proibito, ma è solo un fatto culturale di noi occidentali che associamo il serpente a colui che ci allontana dal giusto sentiero.

Essere connessi con la Terra, sentirsi radicati, in armonia con se stessi e con il resto del mondo, sentire l’amore nella sua versione più pura, conoscersi, vivere gioiosamente e con entusiasmo, questo è il risultato del cammino della Kundalini dalla terra al cielo, dal primo al settimo Chakra, anzi all’Ottavo Chakra perché l’energia non rimane al centro della corona ma si fonde con l’energia universale permettendo il passaggio dall’umano al divino.

Quindi per concludere direi che l’energia Kundalini non è pericolosa, l’uso che se ne fa invece può fare una grande differenza.

Quali Sensazioni Comporta il Risveglio della Kundalini?

Intanto è importante osservare che il risveglio della Kundalini richiede per prima cosa una condizione di equilibrio dei Chakra, centri energetici situati lungo la colonna, la purificazione dei canali energetici, le Nadi, che permettono il libero fluire del Prana o Energia vitale, e quindi è il risultato di un lungo lavoro su stessi e di una preparazione fisica, psichica, mentale e spirituale.

Quando l’energia si srotola e risale verso i centri superiori, le sensazioni temporanee associate a questa trasformazione energetica, vanno da intensa energia, vitalità, euforia, creatività, meraviglia, ma anche spossatezza, turbamento, paura, calore intenso, tremori; la cosa importante è tenere presente che lo scopo non sono le sensazioni che possono accompagnare un parziale risveglio della Kundalini, ma la realizzazione spirituale, l’unione con Dio, l’espansione della Coscienza, e l’apertura del Cuore.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Bugia

Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte, e diventerà una verità.  

Joseph Goebbels

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 – 3200 € 9% 9%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l’aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest