Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti Seconda Parte

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Seconda Parte

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti Seconda Parte. Di Makia Freeman.

Le entità iperdimensionali sono state osservate, discusse e persino combattute durante tutta la storia dell’Umanità da sciamani, mistici e profeti.

Anche se il modo in cui queste entità iperdimensionali sono state descritte è diverso caso per caso, le somiglianze tra i racconti sono molto più impressionanti delle differenze.

Ma chi sono queste entità iperdimensionali esattamente e come influiscono su di noi?

Don Juan, un personaggio della serie di libri di Carlos Castaneda, ha notevolmente fatto menzione del Predatore Cosmico/Ombra di Fango che si alimenta dell’energia emotiva dell’Umanità.

Alcune persone possono percepirlo come qualcosa di simile a questa statua di Gargoyle qui a fianco.

Gargoyle

Gargoyle

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Web Hosting

6. Entità Iperdimensionali: Predatore Cosmico/Ombra di Fango (Sciamani/Castaneda)

Di tutte le descrizioni di entità iperdimensionali finora presentate, le descrizioni date da Carlos Castaneda nel suo dodicesimo e ultimo libro “The Active Side of Infinity”, sono per me le più inquietanti.

Ricordo ancora di averlo letto quando avevo circa vent’anni e rimasi scioccata nel profondo del mio cuore.

Qualche parte di me sapeva che tutto era profondamente vero e che tutto ciò che avevo appreso nella mia vita fino a quel punto diventava irrilevante e senza senso, perché quella era senza dubbio la vera battaglia.

Castaneda riferisce ciò che il suo mentore Don Juan gli ha insegnato sugli Arconti, che lui chiamava i Predatori Cosmici e le Ombre di Fango:

“Abbiamo un predatore che è venuto dalle profondità del cosmo e ha assunto il dominio della nostra vita. Gli esseri umani sono i suoi prigionieri. Il predatore è il nostro signore e padrone. Ci ha resi docili, impotenti. Se vogliamo protestare, sopprime la nostra protesta. Se vogliamo agire in modo indipendente, provvede a che non lo facciamo … questo era un fatto energetico per gli sciamani dell’antico Messico … Ci hanno intrappolati perché noi siamo cibo per loro e ci spremono senza pietà perché noi siamo il loro sostentamento . Proprio come noi arrostiamo i polli allo spiedo, i predatori ci arrostiscono nei nostri corpi umani. Pertanto, il loro cibo è sempre a disposizione per loro “.

Predatore Cosmico

Predatore Cosmico

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

“Gli sciamani credono che i predatori ci hanno dato i nostri sistemi di credenza, le nostre idee del bene e del male, le nostre forme sociali. Sono coloro che hanno creato le nostre speranze e le nostre aspettative e i nostri sogni di successo o di fallimento. Ci hanno dato la curiosità, l’avidità e la codardia. Sono i predatori che ci rendono compiacenti, routinari e egomaniacali …

Per tenerci obbedienti, mansueti e deboli, i predatori si sono impegnati in una stupenda manovra… stupenda, naturalmente, dal punto di vista di uno stratega militare…

Una manovra orrenda dal punto di vista di coloro che la subiscono e ne soffrono. Ci hanno dato la loro mente! Mi hai sentito? I predatori ci danno la loro mente, che diventa la nostra mente. La mente dei predatori è elaborata, tetra, cupa, contraddittoria, piena di paura di essere scoperti in qualsiasi momento …”

Attraverso la mente, che, dopo tutto, è la loro mente, i predatori iniettano nella vita degli esseri umani tutto ciò che è conveniente per loro. E si assicurano, in questo modo, un certo grado di sicurezza per agire come un tampone e attenuare la loro paura “.

“Gli sciamani dell’antico Messico erano abbastanza a disagio con l’idea di quando [il predatore] fece la sua apparizione sulla Terra. Pensavano che l’uomo doveva essere stato un essere perfetto e completo a un certo punto, con stupende intuizioni, coscienza e consapevolezza, che sono leggende mitologiche al giorno d’oggi. E poi… tutto sembrò scomparire, e ora abbiamo un uomo sedato, addormentato. Quello che sto dicendo è che quello che abbiamo contro di noi non è un semplice predatore. È molto intelligente e organizzato. Segue un sistema metodico per renderci inutili.

L’uomo, l’essere magico che è destinato ad essere, non è più magico. È un pezzo qualunque di carne. “

L’ombra di fango spiega la differenza apparentemente inconciliabile tra l’uomo genio ingegnere e l’uomo stupido idiota.

Il predatore cosmico usa l’uomo come alimento, ma per ottenere il massimo loosh che può, deve mantenere l’uomo in una frenetica spirale negativa, come i contadini ingrassano i loro polli e il loro bestiame prima di ucciderli.

Don Juan spiega in modo specifico che ogni essere umano ha dentro di sé una luce ardente di consapevolezza, di cui il Predatore si nutre; il predatore “munge” l’uomo provocando in lui drammi emotivi in modo da generare lampi di consapevolezza che poi mangia.

In altre parti della serie di libri di Castaneda, Don Juan descrive l’ombra di fango come un’invasione straniera, e addirittura suggerisce che alcuni sciamani sono riusciti a “vedere” queste creature.

Castaneda Diablero - Artist Concept

Castaneda Diablero – Artist Concept

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

7. Entità Iperdimensionali: Il Mago Malvagio (Gurdjieff):

Il mistico russo George Gurdjieff suggeriva la stessa idea dell’essere umano come una creatura sconfortata, avvilita, derubata del suo potere.

Gurdjieff credeva che la maggior parte delle persone vivesse la propria vita in una sorta di trance ipnotica o di sonno letargico.

Lo ha illustrato nella sua storia del Mago Malvagio:

“C’era un mago malvagio. Viveva sperduto nelle montagne e nelle foreste, e aveva migliaia di pecore. Ma il problema era che le pecore avevano paura del mago perché ogni giorno le pecore vedevano che una di esse veniva uccisa per colazione, un’altra veniva uccisa per pranzo.

Così le pecore fuggirono dal mago e per lui fu un lavoro molto difficile ritrovarle nella vasta foresta. Ma, essendo un mago, usò la magia.”

George Gurdjieff

George Gurdjieff

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Il Mago Malvagio

Il Mago Malvagio

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

“Ipnotizzò tutte le pecore e disse loro innanzitutto che erano immortali e che non avrebbe fatto loro alcun male quando le avrebbe scuoiate, ma che, al contrario, sarebbe stato molto bello per loro e anche molto piacevole; in secondo luogo disse loro che il mago era un buon maestro che amava tanto il suo gregge e che era pronto a fare qualsiasi cosa al mondo per loro; e in terzo luogo egli disse loro che qualsiasi cosa potesse accadere, non sarebbe accaduta proprio allora, comunque non in quel giorno, e che quindi non avevano bisogno di preoccuparsi.”

E poi disse ad altre pecore… “Tu sei un uomo, non devi aver paura. Sono solo le pecore che saranno uccise e mangiate, non tu. Tu sei un uomo proprio come me. Ad altre pecore diceva:” Tu sei un leone, solo le pecore hanno paura. Loro fuggono, sono vigliacche. Ma tu sei un leone; preferiresti morire piuttosto che fuggire. Tu non sei come queste pecore. Quindi, quando queste pecore vengono uccise, non è un tuo problema. Sono destinate ad essere uccise, ma tu sei il più amato dei miei amici in questa foresta”. In questo modo, diceva a ogni pecora una storia diversa, e così, dal secondo giorno, le pecore smisero di fuggire dalla casa del mago.

Vedevano ancora altre pecore uccise, macellate, ma quella non era più la loro preoccupazione. Chi si credeva un leone, chi si credeva una tigre, chi si credeva un uomo, chi si credeva un mago e così via. Nessuno si credeva una pecora tranne quella che veniva uccisa. In questo modo, senza aver bisogno di aiutanti, riusciva a gestire migliaia di pecore. Andavano nella foresta a brucare l’erba,  al fiume per bere l’acqua, e poi tornavano a casa, credendo sempre la stessa cosa: “Solo le pecore saranno uccise, non io. Io non sono una pecora. Io sono un leone, rispettato, onorato, amico del grande mago”. I problemi del mago erano stati risolti e le pecore non scappavano più”.

Gurdjieff credeva che l’Umanità non solo fosse un gregge di pecore, ma anche “cibo per la Luna”, un concetto ben spiegato in questo suo brano:

“Nella cosmologia della quarta via, la creazione procede verso l’esterno e verso il basso da un punto centrale chiamato Sole Assoluto. La creazione passa attraverso diversi livelli, noti come cosmoi o mondi e infine raggiunge il livello corrispondente alla Terra. A causa di particolari circostanze cosmiche, la vita organica sulla Terra è necessaria per ricevere questa energia della creazione e trasformarla in una forma che passa oltre, per “nutrire” la “Luna”, che si dice che cresce. Tutto ciò è visto come un processo naturale in cui la vita organica della Terra, compreso l’uomo, svolge una funzione in un organismo cosmico, un po’ come i batteri che svolgono una funzione nel sistema digestivo umano. Il fatto che l’umanità collettivamente sia chiamata a produrre determinate “vibrazioni” o “energie” per servire vari scopi cosmici è sottolineata in tutto il processo di George Gurdjieff ne “I racconti di Belzebù al nipote”. Le cosiddette influenze planetarie incitano il genere umano a combattere le guerre e subire i cataclismi in modo da raggiungere una certa quota di rilascio energetico e che la “Luna venga alimentata”. “

L’idea di un predatore che mangia la nostra consapevolezza (loosh) e il “cibo per la Luna” sono ambedue sinonimi.

8. Entità Iperdimensionali: Wetiko (Indiani Americani):

In lieve contrasto con il punto di vista degli Arconti come presentato nelle opere di Castaneda e altrove, le tradizioni degli indiani nativi americani concepivano entità iperdimensionali come un virus della mente, che chiamavano Wetiko. L’idea del Wetiko e dell’ombra collettiva dell’Umanità è ben spiegata dal brillante psicologo Carl Jung.

Il Wetiko si basa nell’inconscio della psiche collettiva:

“[Wetiko] è un maestro della distrazione, che ci fa guardare fuori di noi stessi e trovare problemi e problemi, piuttosto che guardarci dentro. Troviamo persone o gruppi esterni a noi stessi che corrispondono alle nostre proiezioni di malvagità e oscurità, e che poi credono,  falsamente, che l’oscurità è (solo) al di fuori di loro stessi.

Questo diventa un ciclo di feedback auto-perpetuato dove diventiamo propagatori inconsapevoli di Wetiko”.

Wetiko Virus della Mente

Wetiko Virus della Mente

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

“Tutto dipende se guardiamo al Wetiko come a un nemico astuto che vuole distruggerci,  oppure a uno sfidante sfacciato per punzecchiarci e spingerci in una più completa consapevolezza, e questa è solo una questione di prospettiva. Ovviamente, è molto più potente vedere le situazioni e gli esiti creati dal virus della mente come doni piuttosto che come maledizioni o oneri, perché la prima visione ci può spingere a diventare persone migliori, mentre quest’ultima ci può condurre all’ira e all’odio. Perlomeno abbiamo sempre questa grande opzione, ma a meno che non siamo già individui pienamente risvegliati o illuminati, non abbiamo ancora fatto la scelta se invitare Wetiko nella nostra vita o no. Wetiko è sempre qui, e non andrà via, a meno che fino all’ultimo pezzetto della nostra oscurità sia pienamente riconosciuto”.

Da questa prospettiva, le entità iperdimensionali fanno parte di un unico virus della mente che cerca di ingannarci ogni volta, causando problemi con gli altri (proiezione psicologica) quando in realtà i problemi nascono da noi stessi.

Altri riferimenti alle entità iperdimensionali:

L’elenco sopra non è completo, perché ci sono molte altre tradizioni che parlano della stessa idea di base.

I concetti di Maya (nell’Induismo) e di Samsara (nel Buddismo) descrivono lo stato di essere perduti nell’illusione dell’ombra o di essere condotti in tentazione e seduzione (a causa dell’influenza arcontica).

Secondo Bernard Guenther, ci sono altri riferimenti ad entità iperdimensionali, ad esempio i Signori del Destino (Ermetismo) e la Legge Generale (Cristianesimo Esoterico).

Palazzo Farnese Simbolismo Occulto

Palazzo Farnese Simbolismo Occulto

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Come si Inseriscono gli ET in Tutto Questo?

A questo punto, deve essere menzionata la prova schiacciante dell’esistenza di alieni o ET (Extraterrestri), specialmente per i Grigi e i Rettiliani.

Non è chiaro se questi esseri siano la stessa cosa degli Arconti (che non sono fisici), oppure siano fisici e quindi soggetti all’attacco psichico degli Arconti, proprio come l’Umanità, anche se tendo a credere a quest’ultima ipotesi.

Ci sono molti diversi informatori che affermano di aver avuto interazioni fisiche con i Grigi e i Rettiliani, tra cui Phil Schneider, Niara Isley, Nadira Duran, Barbara Lamb e molti altri.

C’è anche l’idea portata avanti da molti come Whitley Strieber che gli ET ostili (impegnati nella produzione di una razza aliena-umana ibridata attraverso l’ingegneria genetica) non possono fisicamente vivere sulla Terra nel proprio corpo, e allora sembra che stiano cercando di viverla attraverso gli altri.

Questa idea suggerisce che ci sia qualcosa di diverso, non corporeo o etereo in questi ET, proprio come c’è indubbiamente negli Arconti.

Non possono attraversare facilmente le dimensioni. Tuttavia, occorre fare ulteriori ricerche in questo settore.

Una Nota Finale su Questo Aspetto dell’Argomento

Un tema comune tra le storie sulle entità iperdimensionali e i Rettiliani è che c’è un tipo di canale che si apre (soprattutto durante i rituali). Questo canale è una strada a due sensi.

La forza dell’entità che possiede assume in qualche modo i pensieri, le parole e le azioni del veicolo, mentre il posseduto ottiene, in cambio dell’energia prestata, la percezione di un fremito oscuro o una alta scarica di adrenalina.

Il punto principale di questa possessione demoniaca è che in questo modo l’entità iperdimensionale può attraversare le dimensioni più facilmente per arrivare in questo mondo.

Questo è molto importante da ricordare riguardo ai malati sessuali e ai sacrifici rituali satanici eseguiti dall’Elite in luoghi come Bohemian Grove.

David Icke è convinto di questo: mentre gli Arconti possono entrare nella nostra realtà, ci vuole così tanta energia per rimanere nella nostra banda di frequenza che non possono rimanerci molto a lungo.

Quindi, hanno “posseduto” le famiglie dell’Elite del Nuovo Ordine Mondiale (NWO), che sono essenzialmente “Famiglie di Arconti”, che li canalizzano e portano la loro agenda sulla Terra.

La famiglia reale britannica, i governanti psicopatici e i leaders pedofili sono perfette espressioni della mentalità arcontica sulla Terra.

Inaugurazione San Gottardo

Inaugurazione San Gottardo

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Attenzione alla falsa luce.

Ci sono molte prove che ci sono proprio gli Arconti dietro la “falsa luce” del movimento New Age, l’eventuale trappola della luce in punto di morte e la onnipresente strategia del Divide et Impera che vediamo ovunque nella spinta verso un NWO .

Trappola dell'Anima La Matrix della Falsa Luce

La Matrix della Falsa Luce

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Divide et Impera

Le Tattiche

Trappola dell'Anima

La Matrix della Falsa Luce

Questo argomento è troppo complesso per parlarne qui, ma cito solo brevemente Cameron Day:

“Per catturare e controllare il più ampio spettro possibile di anime, il demiurgo corrotto divise i suoi agenti in due squadre apparentemente opposte: l’oscurità contro la falsa luce … La cosa più importante per il demiurgo è che adoriamo lui o uno dei suoi agenti, indipendentemente dal fatto che siano nella squadra della luce o nella squadra delle forze oscure.

 

“Il demiurgo corrotto è un sistema entropico di coscienza di separazione artificiosamente indotta che sta lentamente morendo e dipende dalla raccolta dell’energia dalle anime incarnate all’interno del suo sistema per preservarne l’esistenza “.

Pensieri finali

Anche se ci sono molte prove sull’esistenza degli Arconti, dobbiamo considerare la possibilità che noi potremmo antropomorfizzarli.

Forse sono creature reali, o forse sono solo rappresentazioni simboliche delle nostre ombre, della nostra oscurità, delle nostre ferite e delle nostre paure.

In entrambi i casi, quando pensieri tormentosi di tentazione o seduzione arrivano nella nostra testa -come succede a tutti gli umani del pianeta-  comincia una vera e propria battaglia intorno a noi e dentro di noi.

Questo lo posso affermare con certezza.

Palazzo Farnese Ascensione Carracci

Palazzo Farnese Ascensione Carracci

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Concludo questo argomento suggerendo i seguenti modi per affrontare e sconfiggere le entità iperdimensionali, affinché non siamo più loro prigionieri, anche se questo lavoro potrebbe richiedere una vita intera:

Nome del Demone: una volta che ci si assume la responsabilità o si riconosce che una parte del proprio comportamento deriva dall’oscurità o dall’inconscio, l’entità perde la sua presa su di noi. Questo è particolarmente potente quando viene fatto semi-pubblicamente davanti a un gruppo di persone di cui ci fidiamo.

-Integrare, non distruggere: da una prospettiva spirituale e psicologica, superare l’ombra è tutta una questione di integrazione, non distruzione. Non si può distruggere il “lato oscuro” in quanto sarà sempre presente come parte del tutto in contrasto con l’amore, in modo da poter riconoscere cosa sia veramente l’amore. Il percorso spirituale riguarda la guarigione da qualsiasi divisione che abbiamo all’interno, per reintegrare le parti dissociate di noi stessi in una sola, intera, piena consapevolezza.

Essere l’Osservatore: sviluppare una tecnica per “vedere” le voci dentro la testa, in modo da non identificarci più con loro. L’unico modo in cui possono effettivamente avere potere su di noi è spingerci a identificarci con una certa posizione mentale.

Fare il lavoro interiore: la battaglia è dentro. Concentrarsi su ciò che è dentro di voi. È difficile salvare il mondo o aiutare in modo efficace gli altri, se sussistono vecchie ferite passate non ancora guarite.

Preoccuparsi della propria oscurità, non di quella degli altri. Sappiamo tutti che è molto più facile vedere l’oscurità negli altri piuttosto che in noi stessi, ma ogni persona può solo guarire se stessa.

Annullare tutti gli accordi / contratti con qualsiasi entità iperdimensionale negativa: con potere, certezza e autorità, affermare di annullare e revocare qualsiasi accordo con qualsiasi entità iperdimensionale con cui riteniate di avere a che fare.

– Affinare l’intuizione e il discernimento: più ci si connette con l’intuizione (il cuore) e non con la ragione (la mente), tanto più si saprà, piuttosto che cercare di capire. L’intuizione ci aiuterà a distinguere quali voci siano reali e quali voci ci stanno ingannando. Inoltre ci aiuterà a distinguere la Verità dalla falsità mentre leggiamo, ricerchiamo e ci informiamo. La Verità non è mai stata semplicemente consegnata su un vassoio d’argento. Si deve sempre lottare e sudare per la Verità.

Trovare l’invulnerabilità e il potere dentro di noi. Come dice Paul Levy: l’unico modo per sconfiggere Wetiko è trovare quel posto dentro di te che è invulnerabile a Wetiko”.

Imparate a ridere alle voci di disperazione, angoscia e tentazione. Non sono vere, a meno che voi non lo crediate.

A tutti buona fortuna nella vostra battaglia di affrontare i vostri demoni interni!

Sii gentile, perché ogni persona che incontri sta già combattendo una dura battaglia.

Platone

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Prima Parte

Entità Iperdimensionali Secondo Mistici e Profeti

Seconda Parte

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Consenso

Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso.  

Eleanor Roosevelt

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 - 3200 € 9% 9%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest