Dutchsinse Previsione Terremoti Italia Marzo 2018 Archivio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia Marzo 2018 Archivio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia Marzo 2018 Archivio, Di Dutchsinse.

Scosse in tempo reale ultime 48 ore (Viola Ultima ora, Rosse ultime 24 ore, Arancio ultime 48 ore)

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Terremoti Tempo Reale 4.0 o Superiori

Scosse Globali in tempo reale ultime 24 ore

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Immagine Scosse Riportate nell'Ultima Ora

Scosse Ultima Ora Europa

Immagine Scosse Riportate nelle Ultime 24 Ore

Immagine Scosse Riportate nella Ultima Settimana

Immagine Scosse Riportate nella Ultime 2 Settimane

Linee di Trasferimento di Pressione Punti di Scosse Profonde

Linee di Trasferimento di Pressione Punti di Scosse Profonde

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Cintamani Maggio 2018 Metà Prezzo

Aggiornamento 31 Marzo – DNI

Un breve aggiornamento per evidenziare il numero di scosse verificatesi nelle utile 24 ore dopo che le 24 ore precedenti avevano visto solo pochi movimenti.

Nell’immagine sotto abbiamo evidenziato la cronologia delle scosse dopo quella profonda nell’Hindukush. La pressione sismica sembra abbia perso della forza in quanto le scosse sono di M3 alta invece che sulla M5. Vedremo gli sviluppi nei prossimi giorni se si verificherà la scossa prevista. Questa pressione si trasferirà poi in Turchia e poi in Europa probabilmente verso metà della prossima settimana.

Sequenza Scosse Iran 31 Marzo

Sequenza Scosse Iran 31 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 31 Marzo – Dutchsinse

Iniziamo dalle scosse profonde, una in Fiji di M4.6 a 470 km di profondità che probabilmente provocherà una scossa di M5.5 a nord della Nuova Caledonia. La Nuova Zelanda era soggetta ad un allarme per una scossa di M6 medio dopo le scosse profonde al suo Nord ma ancora le scosse nel paese sono passate solo da M2 a M3.

Una scossa molto profonda a 750 km di profondità si è verificata in Argentina del nord al confine con il Cile, di M3.6. Questa è la terza scossa profonda in Sud America a alla stessa profondità di una scossa avvenuta qualche giorno fa nel Pacifico, chiaramente è in atto un qualche cosa sotto la crosta terrestre.

Scossa Profonda Argentina 30 Marzo

Scossa Profonda Argentina 30 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nell’Hindukush si è verificata una scossa di M5.0 a 238 km di profondità, questa spingerà la pressione verso l’Iran con una scossa di M5.5 nei prossimi 2 o 3 giorni nell’area al confine con l’Iraq. Nel sud dell’Iran sono continuate delle scosse attorno alla M4.

La Turchia ha continuato a vedere la pressione di passaggio con delle scosse attorno alla M3.

L’Italia ha infine subito la scossa prevista ad inizio della settimana con una scossa di M4.3, poi diminuita a M3.9, nella zona dell’Aquila a cui si è associato uno sciame.

La scossa di M3.9 deriva dalla pressione proveniente dalla Grecia della fine della settimana trascorsa. In Sicilia si sono verificati numerosi movimenti in seguito al trasferimento che ha causato le scosse a creta, numerose scosse attorno alla M2 nella zona dell’Etna e una tra le Eolie e la Calabria di M2.5 a 134 km, non è propriamente una scossa profonda capace di generare una scossa superficiale.

In seguito a questi movomenti in Italia vedremo dei movimenti dovuti alla compressione alla fine del confine delle placche che provocherà delle scosse nell’Europa Centrale e del Nord.

Verso lo stretto di Gibilterra si sono verificate le scosse facilmente prevedibili di M3 causate dal trasferimento di pressione dal Mediterraneo Centrale,

Eurasia 29-30 Marzo

Eurasia 29-30 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 30 Marzo – Dutchsinse

Una forte scossa di M7.0 si è verificata ieri pomeriggio a Papua a circa 10 km di profondità, questa zona ha visto delle scosse di M5 a sinistra e a destra del luogo dove è avvenuta la scossa più potente che si trova esattamente nel punto di fulcro. la pressione per questa scosse deriva dalle ultime scosse profonde avvenute alle Fiji.

In Asia e più precisamente nel Tajikistan ieri si è verificata una scossa di M5.7 a 10 km di profondità, l’area è quella dell’origine delle scosse profonde. Sempre nello stesso arco di tempo si sono verificate altre scosse attorno alla M5 alta in Indonesia, a Sumatra, e in Giappone, questo a testimoniare il trasferimento di pressione dalle numerose e forti scosse profonde degli ultimi giorni che hanno spinto le placche al movimento.

PNG 29 Marzo

PNG 29 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Spinta sulla Placca Asia Pacifico 29 Marzo

Spinta sulla Placca Asia Pacifico 29 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Questa pressione dal Tajikistan si trasferirà nei giorni successivi verso Ovest interessando l’Iran e poi l’Europa.

In Europa è continuata l’aatività da est a ovest, dalla Grecia alla Spagna e Portogallo. la maggior parte delle scosse è stata attorno alla M3 bassa. Questo testimonia la pressione di magnitudo 4 che si trasferisce in Europa e che a volte viene rilasciata in numerose scosse di magnitudo inferiore ma che se sommate danno la stessa M4.

Vederemo quindi delle ulteriori scosse attorno alla M4 alle Azzorre e in Islanda.

Europa 28-29 Marzo

Europa 28-29 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 29 Marzo – DNI – Dutchsinse

La scossa da noi prevista nel Pacifico tra Salomone e Vanuatu si è verificata come previsto, di M5.0. Questo a significare che esiste una relazione abbastanza semplice tra scosse profonde e previsione.

Lo stesso discorso si può fare per la Turchia, dove avevamo citato la possibilità nella parte centrale dove si è verificata una scossa di M3.8.

Due scosse di M4 media si sono verificate in India e nell’Oceano Indiano a testimonianza della pressione che spinge la placca, insieme alla scossa simile di M4.5 in Iran.

In Italia si sono avuti vari movimenti attorno alla M2 come risultato del trasferimento della pressione dalla Grecia.

Anche in Spagna nella zona del sud ovest sono continuati i movimenti con una ulteriore scossa di M3.0. la pressione di queste scosse si trasferirà ancora una volta verso le Azzorre nei prossimi giorni con scosse simili.

Una ulteriore scossa di M3.3 si è verificata in Islanda e questo potrebbe significare il rilascio di tutta la pressione dall’Europa Centrale.

Eurasia 27-28 Marzo

Eurasia 27-28 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 28 Marzo – DNI

Continuano le scosse profonde nel Pacifico, questa mattina due nuove scosse, una nel Mar di Banda nell’Indonesia Orientale, di M4.2 a 600 km di profondità e una scossa di M4.8 alle Isole Fiji a 544 km. Quasi sicuramente vedremo dei movimenti attorno alla M5 alta nella zona tra la le Isole Salomone e Vanuatu punto di fulcro di una larga zona di silenzio.

Come previsto da Dutch una scossa di M4.5 si è verificata nel Nord dell’Iran probabilmente causata dal trasferimento di pressione della scossa del 24 Marzo di 5.1 a 200 Km di profondità, anche uil Sud dell’Iran, al confine con l’Iraq, ha visto una serie di scosse da M3.8 a M4.4.

Questa forza sismica probabilmente raggiungerà ora l’Europa passando pe rla Turchia Centrale dove potrebbe verificarsi una scossa attorno alla m4 nei prossimi giorni.

Le Azzorre sono infine state raggiunte dalla pressione sismica dell’Europa con una scossa, oggi, di M4.9, nel punto di rilascio finale della prossione nel Nord Atlantic Ridge.

Anche l’Islanda continua a subire dei movimenti con una scossa di M3.3 verificatasi oggi.

In Italia non ci sono stase scosse significative, un movimento di M2.3 si è verificata nell’entroterra Romagnolo. Sembrerebbe che la pressione da est sia stata rilasciata completamente, aspettiamo di vedere cosa succederà nel Medio Oriente.

Ieri Cirpo ha subito una scossa di M3.3 di cui avevamo evidenziato la possibilità dopo le scosse nel Corno d’Africa della scorsa settimana.

Aggiornamento 27 Marzo – Dutchsinse

In Europa una nuova scossa di M4.0 si è verificata a est di Creta, probabilmente derivante dalla pressione in trasferimento dal Mar Rosso.

In Italia si è verificata la scossa che ci si aspettava di M3.4 nella zona dei Monti Sibillini tra Marche e Umbria, insieme ad unos ciame attorno alla M2. Una ulterire scossa di M3.3 si è verificata in Piemonte, alla fine del confine delle placche, si ha l’impressione che la pressione abbia transitato lungo questo confine partendo dalla scossa nel Tirreno per poi creare dei movimenti nell’Adriatico e prosueguendo verso nord.

Una scossa gemella a quella nell’Italia centrale, di M3.4 si è verificata in Bosnia nel pomeriggio di oggi.

L’Islanda ha visto due scosse di M3.1 come ci si aspettava, la largo della costa sud del Portogallo anche si sono verificate una serie di scosse attono alla M2 alta.

Una ulteriore scossa profonda si è verificata in mattinata nella zona delle Isole Fiji, M4.8 a 600 km di profondità e questa incrementerà la pressione nella zona della Micronesia e probabilmente anche verso il Sud America.

Aggiornamento 26 Marzo – Dutchsinse

In Nuova Zelanda ieri si è verificata una scossa di M5.1 a 759 km di profondità, la scossa probabilmente più profonda mai vista, la spinta è in grado di generare una scossa superficiale di M6.6.

Una ulteriore scossa profonda, a 176 km di profondità di M6.6 di è verificata nel Mare di Banda in Indonesia, insieme alla scossa di ieri di M6.1 nel South Indian Ridge, l’Australia si trova ora la centro di 3 punti di pressione ed è possibile che si verifichi una scossa nei prossimi giorni.

In Sud America una ulteriore scossa a 750 km di profondità in Ecuador di M3.8 oltre a una scossa di M5.6 in Argentina a 569 km. Queste due scosse sono sulle punte delle frecce di trasferimento di pressione dal Pacifico Occidentale La spinta sulla placca Pacifica è enorme. La scossa profonda di M5.1 in NZ non è riportata da tutte le agenzie quindi non è chiaro se sia avvenuta o no.

In Africa la pressione in trasferimento dalla scossa in Etipia dei giorni precedenti ha causato un movimento di M4.6 in Tanzania al Lago Vittoria verso il punto di rilascio finale della pressione.

In Europa l’Italia vede uno sciame nella parte centrale attorno alla M2 oltre a una nuova scossa profonda al largo della Calabria di M2.8 a 249 km e la spinta potrebbe produrre una scossa superficiale attorno alla M3.5.

 

Nota DNI: Per quanto riguarda la scossa in Puglia di qualche giorno fa occorre fare notare che nell’area si stanno facendo delle trivellazioni usando la tecnologia Air-Gun.

Le navi sismiche hanno tipicamente una lunghezza di circa 75 m e viaggiano a circa 5 nodi e trainano una serie air gun contenenti idrofoni a pochi metri sotto la superficie dell’acqua. I cannoni ad aria compressa vengono attivati periodicamente, ad esempio ogni 25 m. (circa 10 secondi), e l’onda sonora risultante viaggia verso la Terra, viene riflessa dagli strati rocciosi sottostanti agli idrofoni sullo streamer e quindi trasmessa alla nave per la registrazione.

Chiaramente i quakkademici si stanno prodigando a dire che non esiste correlazione tra le scosse, quella profonda e quella a 28 km al largo di Ostuni… bla bla bla.

Sistema Sismico Air Gun

Sistema Sismico Air Gun

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione 26-1 Aprile Europa

Sistema Sismico Air Gun

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione 26-1 Aprile Asia Pacifico

Sistema Sismico Air Gun

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione 26-1 Aprile Sud America

Previsione 26-1 Aprile Sud America

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione 26-1 Aprile Nord America

Sistema Sismico Air Gun

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nota DNI: In Europa e medio Oriente una scossa di 4.2 si è verificata al confine dei Iran e Turchia, dopo la scossa profonda nell’Hindukush sembra che ora l’Iran centrale nella parte nord possa essere diventato la zona di silenzio in cui aspettarsi una scossa attorno alla M5 nei prossimi giorni.

In Italia dopo la scossa profonda del tirreno continuano i movimenti sula confine della placca sulla costa Adriatica con delle scosse minori, la più significativa di questa mattina è un M3.0 nella zona dei Monti Sibillini.

Aggiornamento 24 Marzo – DNI

Dusch è in vacanza quindi continueremo noi per il periodo necessario a riportare gli eventi sismici e le possibili previsioni.

negli ultimi due giorni si sono verificate due nuove scosse profonde nella zona delle Fiji, una di M5.2 a 544 km di profondità e una di M4.7 a 600 km. La spinta da sotto di queste due scosse, probabilmente combinabili può produrre una o più scosse superficiale sopra la M6 e innescare un nuovo trasferimento verso ovest della pressione sismica.

Negli ultimi 2 giorni non si sono avute scosse significative in Indonesia e nell’Asia Cinese e Indiana fino all’Iran.

In Europa i movimenti stanno avvenendo, come previsto da Dutch, in Italia, la scossa profonda di ieri è stata diminuita a 3.7 e come era prevedibile e come abbiamo riportato ieri ha prodotto un movimento poco al largo della costa Pugliese di Ostuni di M4.1 a 28 km di profondità. Questa zona è il confine della placca tettonica ed è probabile che la pressione sismica continui il suo trasferimento verso nord su questa linea di confine che termina a Torino.

La pressione della scossa profonda di ieri nel Tirreno si è anche trasferita verso sud con una scossa di M31. avvenuta a Pantelleria, isola vulcanica dove è presente una Caldera chiamata dei Cinque Denti. In questa zona l’ultima eruzione è stata nel 1891.

In Spagna, nella stessa zona colpita da scosse nei giorni precedenti dovute al transito della pressione delle scosse nell’Egeo della settimana passata si è verificata una ulteriore scossa di M4.0. Nella zona non sembrano esserci delle aree di perforazione per geotermico o simili.

Aggiornamento 23 Marzo – DNI

Da un paui di giorni non ci sono stati gli aggiornamenti di Dutch quindi riporteremo noi gli eventi sismici rilevanti.

Nella giornata di ieri la scossa più profonda sul Pianeta si è verificata in Italia, 95 km a est del vulcano Marsili al largo delle coste della Calabria, la profondità di questa scossa è stata di 262 km e potrebbe causare, nei prossimi giorni, una spinta verso l’alto capace di una scossa superficiale attorno alla M5 nelle zone circostanti. Potremmo prevedere, ma senza pretese, che la zona tra Catanzaro e Norcia possa essere soggetta a questi movimenti sotto forma di scossa singola o un potente sciame nei prossimi 3 o 4 giorni.

Questa scossa è stata preceduta da un’altra scossa di M3.3 avvenuta poco a sud di Cosenza circa 5 ore prima.

Tutti questi movimenti in Italia derivano dal trasferimento di pressione dall’Iran dopo le numerose scosse dei giorni scorsi.

Nel resto dell’Europa sono da segnalare un M3.6 in Croazia, come previsto da Dutch a seguito delle scosse nell’Egeo e il trasferimento a ovest della stessa forza sismica che ha generato una scossa di M4.0 nel sud della Spagna. La stessa forza sismica in transito ha dato origine ad una scossa di M3.3 sulle coste Africane in Algeria. Questa pressione continuerà il suo cammino verso ovest e il punto di rilascio finale nella zona delle isole Azzorre dove è probabile una scossa di magnitudo prossima al 4.

Scossa Profonda Italia 22 Marzo

Eurasia 19-20 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 21 Marzo – Dutchsinse

L’Europa sta subendo una pressione corrispondente a una magnitudo 3 derivante dal trasferimento della pressione di M5 dall’Iran.

In Italia si sta verificando un micro sciame nella parte centrale derivante dalla spinta di ieri in Grecia.

Nei prossimi giorni vedremo questa spinta trasferirsi verso ovest e una parte di questa verso l’Europa del nord.

Questa pressione verrà aumeetata dalle scosse attorno alla M5 avvenuti in Iran nei giorni precedenti. E’ possibile che una scossa di M5 si verificherà nel mediterraneo nei prossimi giorni.

Eurasia 19-20 Marzo

Eurasia 19-20 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 20 Marzo – Dutchsinse

Al momento del report di Dutchsinse questa mattina nel Pacifico Occidentale non è stata riportata nessuna scossa, nella zona più a ovest una scossa si è verificata a java come previsto.

Nota DNI: Nel pacifico Occidentale si è verificata una nuova scossa profonda nella zona delle Fiji di M4.6, un’altra scossa profonda sempre di M4.6 si è verificata nelle Filippine a 610 km, questa potrà causare un incremento fino a 1 di magnitudo sulle scosse previste nella zona.

Le altre scosse sono in Asia dove una scossa di M4.8 ha colpito il Khazakistan.

L’Iran ha visto dei movimenti nella parte sud verso il Golfo Persico dove la scossa maggiore è stata di M4.8, un’altra scossa ha colpito la zona prevista al confine con l’Iraq con una magnitudo di 3.9.

In Grecia abbiamo visto un’aumento dell’attività con numerose scosse nella Grecia Ionica la più forte delle quali è stato un M3.8. L’Albania è stata colpita come previsto da una scossa di M3.4 così come il sud della Spagna, invece del Marocco.

Previsione Europa 19-25 Marzo

Previsione Europa 19-25 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 19 Marzo – Dutchsinse

Non molto da segnalare per la giornata di ieri in Europa, scosse minori sulla M2 nell’Italia Cnetrale e in Sicilia.

Previsione Settimanale Europa Medio Oriente

L’Iran potrebbe vedere una scossa nella sua parte occidentale al confine con l’Iraq di M5. La scossa prevista di M5 nella Turchia centrale non si è verificata e il trasferimento di pressione da quella zona fa si che la stessa scossa venga ora prevista per l’Egeo Centrale.

L’Italia subirà probabilmente il trasferimento di pressione per una energia di M3.9 proveniente dalle numerose scosse in Grecia con una scossa prevista di M3.5.

Dopo la scossa di M5 nell’Egeo, verso la fine della settimana si prevede la possibilità che le scosse superino la magnitudo 4.

Dopo la scossa nell’Egeo la pressione si trasferirà come sempre oiltre che verso l’Italia, verso Albania e Bosnia e sull’altra direttiva Bulgaria e Romania.

Nell’Europa del nord al confine tra Germania e Olanda si potrebbe verificare una scossa di M3.0 sempre come conseguenza della scossa nell’Egeo.

In Islanda anche la pressione potrebbe causare una scossa prossima alla M5.

Previsione Europa 19-25 Marzo

Previsione Europa 19-25 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Pacifico 19-25 Marzo

Previsione Pacifico 19-25 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Giappone Taiwan 19-25 Marzo

Previsione Giappone Taiwan 19-25 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Asia 19-25 Marzo

Previsione Asia 19-25 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 18 Marzo – Dutchsinse

In Iran dopo la scossa di un paio di giorni fa di M4.9 si sono verificate numerose scosse di M4. In Turchia la zona di silenzio nella parte centrale continua a essere silenziosa ma tutto intono si sono verificate scosse di circa M4.

Scosse poco significative attorno alla M2 si sono verificate nell’Italia centrale e meridionale, in Francia e in Portogallo del sud.

La pressione che ha causato la scossa nel golfo di Aden qualche giorno fa si è trasferita, seguendo la freccia e quindi il confine delle placche, in Mozambico provocando una scossa di M4.9 nel punto di rilascio finale della pressione.

Calma nel Pacifico 16 Marzo

Calma nel Pacifico 16 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 17 Marzo – Dutchsinse

Nella giornata di ieri si è verificata l’assoluta calma in tutto il Pacifico e sulle coste Pacifiche dell’Asia. La stessa acosa si è verificata in Asia eccetto la scossa di M4.9 in Iran che abbiamo segnalato ieri.

In Turchia si è verificato l’inizio dell’attività con una scossa di M2.9 che potrebbe culminare con una scossa nella parte centrale del paese.

In Europa si sono verificate varie scosse nell’Egeo, una scossa minore in Austria e sulle Alpi Occidentali. In Albania una scossa singola di M3.

In Italia si sono verificate una serie di scosse attorno alla M3 in Sicilia nella zona dell’Etna e uno sciame attorno alla M2 in Italia Centrale. In Italia esiste ancora la possibilità di una scossa di M4 anche se sembra che le numerose scosse possano aver rilasciato tutta la pressione e tutto finisca con queste.

Nota DNI: A terminare la calma nel Pacifico in mattinata si è verificata una scossa di M5.2 a 529 km di profondità a sud delle Isole Fiji, questa spingerà quasi sicuramente le placche sovrastanti in movimenti fino a sopra la M6.

Calma nel Pacifico 16 Marzo

Calma nel Pacifico 16 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Europa 15-16 Marzo

Europa 15-16 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 16 Marzo – Dutchsinse

Una serie di scosse superiori alla M4 si sono verificate, da est a ovest, a Sumatra con un M4.5, in Myanmar con un M4.2 e un M4.3 nel nord dell’India, queste scosse sono tutte equidistanti fra loro.

Ieri non c’è stata attività significativa in Iran e Turchia, solo scosse sulla M3 nella zona del Caspio. Ci si aspetta dell’attività in Iran e Turchia.

Cirpo è soggetto all’arrivo della pressione dal Mar Rosso. Nell’Egeo si è verificata una scossa a 200 km di profondità di M3.0, questa scossa potrebbe causare scosse superficiali nelle vicinanze di M3.5 e in effetti solo 3 ore dopo si è verificata la scossa prevista poco più a ovest sempre in Grecia.

In Italia si sta verificando uno sciame di piccole scosse attorno alla M2 nella parte centrale dove si è verificata la frattura.

Nota DNI: in mattinata si è verificata una scossa di M4.9 nell’Iran orientale vicino al confine con l’Afghanistan indicando che la pressione da est sta transitando verso l’Europa, questo potrebbe continuare verso la Turchia e poi la Grecia nei prossimi giorni.

Europa Asia Occidentale 14-15 Marzo

Europa Asia Occidentale 14-15 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 15 Marzo – Dutchsinse

Una scossa di M4.6 si è verificata ieri nel Golfo di Aden, è stata seguita oggi da un’altra scossa di M4.3, questa pressione è previsto che risalga il Mar Rosso e raggiunga Cipro nei prossimi giorni dove si potrebbe avere una scossa attorno alla M4.

In Europa si sono verificati dei movimenti di M3 in Grecia e in Italia, nello stivale rimane l’allarme per una scossa superiore alla M4 nell’Italia centro meridionale come detto nei report precedenti.

Nella zona dei Pirenei ieri si è verificata una scossa di M3.9 e sempre ieri (come detto nella nota DNI di ieri) una di M4.5 in Romania, il transito potrebbe continuare verso il sud della Polonia con una scossa di M4.

La pressione sismica che ha attraversato l’Europa nei giorni scorsi ha raggiunto l’Islanda come previsto con una scossa verificatasi ieri di M3.5 (Nota DNI: oggi invece sempre in Islanda si è verificata una scossa di M4.8 che probabilmente ultima il rilascio di pressione dall’Europa Centrale).

Europa 14 Marzo

Europa 14 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 14 Marzo – Dutchsinse

Non molto da segnalare poer la gironata di ieri a parte la scossa di M4.4 nello Ionio vicino a Corfù. In italia si sono verificate una serie di scosse sulla M2 tra cui una poco a sud di Roma e una vicino al Vesauvio.

Nota DNI: una scossa di M4.5 ha colpito in mattinata la Romania sul confine della placca, scossa dovuta al trasferimento di pressione dalle scosse nel Mediterraneo centrale dei giorni scorsi. E’ possibile che ora la pressione sismica continui il percorso verso nord con delle scosse simili in Polonia e poi verso l’Islanda.

Aggiornamento 13 Marzo – Dutchsinse

La scossa prevista nell’Isola Nord ella Nuova Zelanda si è verificata come previsto nella previsione settimanale con un movimento di M4.0. Un’altra zona prevista era a Sumatra nei pressi del Vulcano Krakatoa dove si è verificata una scossa di M4, la magnitudo è stata minore a causa delle scosse superiori a M5 verificatesi nell’Oceano Indiano del sud che hanno rilasciato parte della pressione ai confini delle placche.

In Iran si sta verificando il trasferimento di pressione da est con una scossa di M4.2 che rilascia la pressione insieme alle scosse di M3 alta e di M4.7 del giorno precedente.

In Europa dopo le scosse avvenute a sud di Creta, includendo la M4.9 di ieri, si è accumulata una pressione attorno alla M5. (Nota DNI: Oggi si sono verificate numerose scosse nello Ionio Greco la maggiore delle quali è un M4.4 vicino all’isola di Corfù). Queste scosse nel Mediterraneo e in Grecia sono il risultato del trasferimento di pressione da est, Hindukush, Nepal e Myanmar, della settimana scorsa.

L’Italia è circondata da movimenti sismici e in conseguenza a questi, includendo le ultime scosse a Creta, la possibilità prevista di una scossa di M3 alta viene incrementata ad un M4 alto che probabilmente colpirà il centro-sud nella zona tra Campobasso e il Vesuvio.

Le scosse previste in Italia potrebbero non raggiungere la magnitudo prevista se si dividessero verso il Nord Africa.

Ieri abbiamo registrato una scossa di M4.2 a nor dell’Islanda e a Nord Ovest della Spagna, questi movimenti sono dovuti al trasferimento di pressione da est e dalla scossa profonda nel Tirreno del Sud.

Europa 11-12 Marzo e Previsione Italia

Europa 11-12 Marzo e Previsione Italia

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 12 Marzo – Dutchsinse

Nota DNI: Oggi sono sette anni da quando la scossa, artificiale e casuata da mini bombe atomiche, di M9.0 ha causato lo tsunami e il disastro in Giappone.

In Europa la pressione sismica dopo la scossa profonda in Italia ha raggiunto la Svizzera al confine con la Francia con una serie di scosse la maggiore delle quali ha raggiunto la M3. Una scossa di M3.5 ha colpito la Bosnia, la pressione sta transitando lungo i margini delle placche Europee con un’altra scossa di M3.6 sulla punta nordoccidentale della Spagna.

Una ulteriore scossa di M4.9 si è verificata a sud ovest di Creta, la spinta lla pressione in trasferimento verrà incrementata anche da questa scossa.

Previsione Europa 12-18 Marzo

Previsione Europa 12-18 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Asia Pacifico 12-18 Marzo

Previsione Asia Pacifico 12-18 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Asia Occidentale 12-18 Marzo

Previsione Asia Occidentale 12-18 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Pacifico 12-18 Febbraio

Previsione Pacifico 12-18 Febbraio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Americhe 12-18 Marzo

Previsione Americhe 12-18 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 11 Marzo – Dutchsinse

La forza accumulatasi dalle scosse in Asia Occidentale, attorno alla magnitudo 5, sembra come bloccata da una diga situata al confine con l’Iran, ci aspettiamo, come detto ieri, una scossa al confine Iran-Iraq di questa magnitudo.

In Europa la Polonia ha visto la scossa prevista di M3.6 ieri. Una serie di scosse di circa M2 ha colpito vari punti dell’ex Yugoslavia.

In Italia anche si sono verificate una serie di scosse attorno alla M2, particolarmente in Italia Centrale.

Nota DNI: Una scossa di M4.4 si è verificata a sud di Creta, quasi a metà strada con la Libia, testimoniando il trasferimento di pressione nel centro del Mediterraneo, probabilmente questa pressione continuerà verso ovest sule coste dell’Africa verso Gibilterra.

Aggiornamento 10 Marzo – Dutchsinse

Nel Pacifico Occidentale nella zona delle Fiji si è verificata una potente scossa profonda di M5.7 a circa 540 km di profondità e questa potrebbe generare una scossa superficiale di M6.7 nelle zone circostanti a causa della spinta da sotto che produce.

In PNG continuano i movimenti dopo la scossa di M7 dell’8 Marzo, il 9 abbiamo visto una scossa di M5.7. In Borneo sempre l’Marzo si è verificata una scossa di M5.2. Ora la pressione sismica si sta muovendo verso nord e verso ovest, a ovest abbiamo visto delle scosse sulla M4 in Myanmar, in India nella zona del Kashimr e in Pakistan.

A ovest di questa zona, nel Medio Oriente, non c’è stata nessuna scossa ma l’energia accumulata è sulla M5 per questo ci si aspetta una scossa di M5 in Iran al confine con l’Iraq nei prossimi giorni.

In Europa nell’Egeo si sono verificate due scosse di M3 bassa. In Alegria una scossa di M3 medio e una di M3 in Portogallo del sud. In Polonia come previsto si è verificata la scossa di M3.6. La pressione dall’Italia in questi giorni si trasferirà nella zona di Gibilterra e verso le Azzorre.

In Italia sono continuate le scossa attorno alla M2 nella parte centrale oltre a una scossa di M2.1 esattamente al centro dell’Etna.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 9 Marzo – Dutchsinse

In Italia Centrale continua lo sciame sismico dopo la scossa, riportata ora da EMSC di M3.5, avvenuta nella zona dei Monti Sibillini nelle Marche. Da ieri sera si sono verificate dieci scosse che vanno dalla M2.1 alla M2.9, prima di quella di M3.5 si erano verificante anche altre scosse di magnitudo inferiore, questo a testimoniare il rilascio di pressione nella zona a minore resistenza al suo passaggio.

L’insieme di scosse potrebbe essere sufficente ad aver rialsciato tutta la spinta verso la superficie generate dalla scossa profonda del Tirreno ma rimane comunque uno stato di osservazione per una ulteriore scossa nell’Italia Centrale.

Europa 7-8 Marzo

Europa 7-8 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 8 Marzo 24:00 – DNI

Come avevamo previsto la scossa profonda avvenuta nel Tirreno ha generato una scossa superficiale di M4.2 avvenuta pochi minuti fa, alle 23:48 ora Italiana nella zona di Norcia, il luogo in cui si è verificata è quello dove c’è stata la frattura con la forte scossa tempo addietro. Oltre a questa scossa si sono verificate anche altre scosse di magnitudo minore che se sommate vanno a comporre circa un rilascio di pressione attorno alla M5 come previsto da noi nel report di questa mattina. Questo massiccio rilascio di pressione potrebbe essere sufficiente e lascia pensare che non ci siano altre scosse dopo quella profonda nel Tirreno. Dopo circa mezz’ora la scossa da M4.2 è stata ridotta a M3.5, classico dell’Italietta e dei quakkademici della sismologia, i pessimi di USGS non riportano addirittura nessuna scossa, forse dormono.

Questa frattura nella placca è un punto preferenziale di rilascio della pressione sismica in quanto di minore resistenza al passaggio della forza sismica. A giudicare dai movimenti avvenuti anche in Tunisia, una scossa di M4.6 (M4.7 per USGS) nella zona di Tunisi, la situazione è ancora molto fluida in tutta Europa. Ci aspettiamo il trasferimento verso il Nord Europa della pressione anche se con scosse di magnitudo inferiore dovuto la fatto del trasferimento attraverso le placche invece che ai loro margini.

Aggiornamento 8 Marzo – DNI

Oggi non c’è stato il solito aggiornamento di Dutch quindi riassumiamo noi la situazione e facciamo la nostra revisione senza pretese basandoci sugli insegnamenti di Dutchsinse.

Nel Pacifico Occidentale si è verificata ieri un’altra scossa decisamente profonda, un M4.5 a 507 km di profondità, molte altre scosse significative nella zona superiori alla M5 dovute al trasferimento di pressione delle scosse profonde precedenti quest’ultima sempre nella zona delle Fiji.

Le zone di silenzio che si sono create sono in Nuova Caledonia e a Sumatra nella parte sud, tra le due scosse di M5.7 nel Mare di Banda e quella di M5.3 in Myanmar, qui è probabile, secondo la nostra stima, che soi possa verificate una scossa di M5 medio alto.

Altra zona di silenzio in Nuova Caledonia dove è possibile, vista la spinta della nuova scossa profonda e della scossa di M5.3 in PNG, una scossa di M5 alto nei prossimi giorni.

Anche al confine delle placche tra India e Nepal sembrerebbe che si possa verificare un nuovo movimento attorno alla M5 nei prossimi giorni.

Una scossa di M5.2 si è verificata in Mozambico, in un’area a sud del Lago Malawi, zona ricca di vulcani e prona a forti scosse, questo movimento sembra essere causato dal trasferimento di pressione dall’Indonesia e dal Pacifico lungo il confine delle placche.

In Europa la situazione è molto movimentata, apparentemente la scossa in Iran del 7 Marzo di M4.9 ha spinto la pressione verso ovest che potrebbe aver generato il movimento profondo in Italia, oltre ad altri nell’Egeo di M3 alta, in conseguenza a tutti questi movimenti potrebbe essersi creata una zona di silenzio a Creta, il confine delle placche, che ha visto stamane una scossa di M4.5.

Dopo la scossa di ieri sera in Italia in mattinata la pressione sismica, come sempre avviene, ha continuato il suo trasferimento a Ovet con una scossa di M3.5 in Algeria, circa 5 ore dopo la scossa in Italia. La previsione è che scosse di questa magnitudo si verifichino a Gibilterra e poi alle Azzorre.

Nel nord Europa la Bulgaria ha subito, quasi alla stessa ora della scossa in Italia, una scossa di M3.5 e come previsto da Dutch è probabile che questa pressione continui il suo corso, potenzialmente aumentata dalla scossa in Italia, verso Romania Polonia e poi Islanda.

Scosse sul Pianeta 7-8 Marzo

Scosse sul Pianeta 7-8 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 7 Marzo – DNI

Una scossa di M4.5 si è verificata alle 22:15 italiane 50 km a ovest di Palinuto nel tirreno Meridionale, la profondità della scossa è significativa, 353 km, e questo potrebbe generare una scossa supeficiale attorno al 5 nelle zone circostanti.

A Palinuro esiste un vulcano sottomarino che raggiunge i -70 metri dalla superficie del mare e si erige dal fondo marino per 3000 metri. Ha una forma a ferro di cavallo. Non ci sono riporti di eruzioni di questo vulcano nella storia recente, l’ultima viene riportata dallo Sithsonian nel 8040 AC.

Ancora più vicino alla zona della scossa c’è il vulcano Marsili, ha una cresta di circa 75-85 chilometri. Da studi effettuati sembra che questo vulcano cresca di circa 1 metro l’anno ed è soggetto a una continua attività idrotermale. La sua altezza è di circa 3000 metri e raggiunge circa i 450 metri sotto il livello del mare. L’ultima eruzione è stata nel 1050 AC.

Al momento di questa scossa si sono registrati dei rumori di eruzione a Stromboli con altre scosse di magnitudo minore.

Circa 6 ore prima di questa scossa si è verificato un movimento superficiale di M5.4 in Iran Occidentale, non siamo in grado di dire se la pressione sismica abbia percorso tutta l’area in 6 ore, dovremo aspettare l’analisi di Dutch domani

Scossa Tirreno 7 Marzo

Scossa Tirreno 7 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Vulcano Marsili 7 Marzo

Scossa Tirreno 7 Marzo e Vulcano Marsili

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 7 Marzo – Dutchsinse

In PNG continuano le scosse, un numero impressionate, ieri si è verificata una ulteriore scossa di M6.7 e una di 5.6 al momento della pubblicazione di questo post.

In Europa oggi la scossa più forte è stata in Turchia di M4 media derivante dal trasferimento di pressione da est.

In Italia si è avuta la diffusione della pressione della scossa del 5 Marzo che ha rilasciato la pressione sismica su tutto il territorio, dalla Sicilia fino alle Alpi con scosse per tutto il range della magnitudo 2.

Europa 5-6 Marzo

Europa 5-6 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 6 Marzo – Dutchsinse

In Italia si è verificata una scossa, nella zona dell’Appennino Tosco Emiliano nell’entroterra Romagnolo, che è riportata a varie magnitudo in relazione all’agenzia che l’ha rilevata da M4.2 a M4.4. Questa scossa è la conseguenza della pressione proveniente dalla scossa in Grecia di M4.5 avvenuta in mattinata di ieri.

La scossa era stata prevista la scorsa settimana nella previsione settimanale. Come si può vedere dall’immagine sotto la pressione di M4 media ha transitato nel corso di qualche giorno dalla zona del Caspio alla Turchia, alla Grecia e poi in Italia, i vari colori dei cerchi rappresentano il bianco nella giornata, il rosa il giorno prima e il rosso il giorno ancora prima.

Europa 4-5 Marzo

Europa 4-5 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Previsione Settimanale Europa 6-11 Marzo

La Turchia questa settimana verrà colpita da una scossa di M5.5 a causa dell’energia presente nelle zone circostanti. In conseguenza di questa il confine della placca in Romania e Polonia vedranno una scossa simile.

In Europa Centrale vedremo una parte di questa pressione trasferirsi verso ovest.

In Islanda e ancora più a nord vedranno dei movimenti verso la fine della settimana da una scossa simile a quella in Turchia.

Scossa Italia 5 Marzo

Scossa Italia 5 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 3 Marzo – Dutchsinse

Nella giornata di ieri non si sono verificate scosse nella parte del sub continente Indiano, normalmente una zona con molto movimenti e questo lascia presagire che avremo una scossa significativa nei prossimi giorni. Calma totale anche in Iran e anche qui è molto probabile che si verificherà una scossa sulla M5 in qualche giorno.

In Europa ci sono stati dei movimenti conseguenti alle scosse nella zona tra il Mar Caspio e il Mar Nero, le scosse in questione sono avvenute in Romania, al confine delle placche, con movimenti che se sommati danno una magnitudo attorno al 4.

In Italia abbiamo avuto una serie di scosse in diverse zone, la maggiore è stata un M3 nella Liguria di levante, altre scosse attorno alla M2 a nord di Firenze e a San Marino mentre nella zona di Norcia si è verificato uno sciame di M2. In Sicilia anche uno sciamo simile, tutta questa pressione deriva dalla pressione spinta a ovest dalle scosse di M4 nell’Egeo.

Europa 2-3 Marzo

Europa 2-3 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Scossa Profonda in Sud America

Scossa Profonda in Sud America

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Questi movimenti Italiani, che sommano un rilascio di pressione attorno alla M4 e quindi alla scossa prevista, potrebbero far pensare che sia finita ma esiste la possibilità di una nuova singola scossa di M4 nei prossimi due giorni.

Il sud della Spagna sulla costa Mediterranea ha visto due scosse significative una in successione all’altra dopo pochi minuti, prima di M4.1 poi di M3.3, solo 10 minuti dopo quest’ultima un movimento di M4.3 ha colpito le Azzorre. Ancora una volta questo evidenzia come la pressione, di M4 abbia percorso tutto il continente Europeo fino al punto finale di rilascio nell’Atlantico.

Da evidenziare infine una scossa di M5.4 a 522 km di profondità avvenuto al confine tra Bolivia e Argentina, questa scossa come sempre è in grado di generare una scossa superficiale di M6.4 nelle zone circostanti a nord o a sud e questa è la previsione per i prossimi giorni nelle due zone.

Aggiornamento 2 Marzo – Dutchsinse

In Asia Centrale, ultimo punto prima che la pressione arrivi in Iran e poi in Europa, si sono verificati numerosi movimenti. Oltre alle scosse nell’Hindukush e in Kyrgistan oggi si sono verificate delle scosse in Nepal e in Cina meridionale sempre al confine con il Nepal, dopo le scosse in Indonesia del giorno precedente questo mostra come la pressione sismica si stia spostando verso ovest.

L’Iran ha visto una pausa nei movimenti mentre in Europa delle scosse si sono verificate in Romania con una scossa di M3.4 e in Francia centrale attorno alla M2.

In Italia si sono verificate numerose scosse attorno alla M2, la scossa più significativa è stata quella di M3.0 sull’Appennino Tosco-Emiliano.

Asia 1-2 Marzo

Asia 1-2 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Europa 1-2 Marzo

Europa 1-2 Marzo

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 1 Marzo – Dutchsinse

Nella zona dell’Hindukush e del Kazakistan si sono verifcate delle scosse attorno alla M4, queste spingeranno la pressione verso l’Iran nei prossimi giorni dove ci si aspettano delle scosse attorno alla M4 nella parte nord del paese, al confine delle placche.

Questa perssione si muoverà poi verso ovest e quindi Turchia e Grecia.

Le scosse di M4 dei giorni precedenti in Europa hanno spinto la pressione verso l’Atlantico e nel passaggio da causato dei movimenti nel Nord Africa di M2.9 e in Portogallo di M2.3

Nel Regno unito, si è verificata una scossa di M3.2 nella parte centrale sulla costa ovest. Nella zona ci sono delle operazioni di perforazione chiare, la cosa significativa sono delle licenze di esplorazione esattamente sulla costa della zona colpita a circa 12 chilometri, dalle ricerche sul web non si sa altro.

Pillole Disclosure News Testata

Destino

Ciò che è destinato a te troverà il modo di raggiungerti.  

Hester Browne

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 38% 38%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest