Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia Gennaio 2018 Archivio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia Gennaio 2018 Archivio. Di Dutchsinse.

La pressione sismica si trasferisce continuamente fra le placche tettoniche del pianeta. Le energie galattiche e l’evoluzione planetaria che stiamo attraversando provoca un movimento anche a livello sismico, Dutchsinse ci aiuta, con le sue previsioni che, come dice lui stesso, riescono a raggiungere una precisione sopra l’80%.

Scosse in tempo reale ultime 48 ore (Viola Ultima ora, Rosse ultime 24 ore, Arancio ultime 48 ore)

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Terremoti Tempo Reale 4.0 o Superiori

Scosse Globali in tempo reale ultime 24 ore

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Cintamani Maggio 2018 Metà Prezzo

Immagine Scosse Riportate nell'Ultima Ora

Scosse Ultima Ora Europa

Immagine Scosse Riportate nelle Ultime 24 Ore

Immagine Scosse Riportate nella Ultima Settimana

Immagine Scosse Riportate nella Ultime 2 Settimane

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Aggiornamento 31 Gennaio – Dutchsinse

Come detto ieri la scossa nel nord dell’Afghanistan metterà ancora sotto pressione l’Iran. Al confine dell’Iran e Iraq si sono verificate delle scosse di M4 a testimonianza che il confine delle placche sta ricevendo la pressione sismica in transito verso l’Europa.

Nel Mar Nero si è verificata una scossa di M4.2.

In Europa una scossa ha colpito una zona che generalmente non vede scosse, un M4.0 in Austria al confine con la Svizzera, questo è la conseguenza delle scosse dei giorni precedenti nel sud dell’Europa.

In Islanda si è verificata una scossa di M5 nel punto di rilascio finale della pressione, anche più a nord, alle Svalbard una scossa simile nell’altro punto di rilascio finale.

L’Italia ha visto delle scosse attorno alla M2 da nord a sud, nella zona delle Eolie si è verificata una scossa a 130 km di profondità di M2.4, non è una scossa profonda e quindi non dovrebbe spingere le placche da sotto.

Lo stretto di Gibilterra continua ed essere sotto pressione con una scossa di M3.8 nella Spagna del sud, la pressione sembra venire bloccata in quella zona senza raggiungere il punto di rilascio verso le Azzorre.

Europa Asia Occidentale 30-31 Gennaio

Europa Asia Occidentale 30-31 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 30 Gennaio DNI – Dutchsinse

Nota DNI: L’analisi di oggi di Dutch inizia senza la considerazione della scossa avvenuta nella regione dell’Hindukush questa mattina, una forte scossa di M6.1 a 189 km di profondità. Questa scossa è al limite dei 200 km fissato da Dutch perché venga considerata profonda e provochi come conseguenza un trasferimento di forza sismica tale, una spinta sulla placca superiore, da creare scosse superficiali di 1 o 2 unità di magnitudo superiore. L’Iran, che à valle del movimento della pressione, che già era sotto pressione e che ha in previsione una forte scossa nei prossimi giorni fino alla M7 sicuramente verrà influenzato ulteriormente da questa spinta.

Europa 29-30 Gennaio

Europa 29-30 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

In Iran abbiamo visto manifestarsi una scossa di M4.4 nel confine sud della placca sul Golfo Perisco, questa non è la scossa prevista, la scossa più potente dovrebbe colpire entro la fine della settimana.

In Europa vediamo che la pressione dalla M4 è passata a M3 ancora nell’area di Gibilterra una scossa in Marocco e una in Spagna.

Anche il nord ovest della Francia ha visto una scossa di M2.6.

Scossa M6.1 Hindukush 31 Gennaio

Scossa M6.1 Hindukush 31 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 29 Gennaio Dutchsinse

Una scossa di M4.5 ha colpito il Kazakistan e spingerà la pressione verso l’Iran che già ha una previsione per una forse scossa e probabilmente verrà colpito anche da una scossa di M4.5.

In Europa si sono verificate le scosse previste nell’Adriatico, un M4.0 ha colpito l’Albania e un M3.7 ha colpito la Croazia, anche questa previsto.

Una serie di M3 ha colpito lo stretto di Gibilterra dove avevamo previsto una scossa simile.

Il Centro Italia ha visto una scossa di M3.2 nella zona dei Monti Sibillini anche questa prevista. I movimenti quindi in Europa si stanno intensificando.

In Sicilia alle Eolie si è verificata una scossa profonda a 223 km di M2.2 e può causare uan scossa superficiale di 3.2 fino a M4.2 anche se non è probabile.

Nel Nord Atlantico si è verificata una scossa di M4.8 al punto di rilascio finale, l’Islanda ha avuto anch’essa la scossa prevista dal trasferimento verso il nord con una scossa di M 4.6.

Aggiornamento 28 Gennaio Dutchsinse Previsione Settimanale

Negli Stati Uniti un terzo M5 ha colpito al largo della costa dell’Oregon. Questo provocherà dei movimenti in California nei prossimi giorni.

Nuove scosse profonde si sono verificate in varie zone del Pacifico Occidentale e quindi ci aspettiamo varie scosse superficiali nei prossimi giorni.

In Europa si sono manifestate le scosse previste nella zona di Creta e nell’Egeo con una scossa di M4.5. Il Sud della Spagna ha visto la scossa prevista di M3.1 dai trasferimenti di pressione nel Mediterraneo Centrale. Stranamente alle Azzorre non si è verificata nessuna scossa.

La scossa più potente per la settimana si dovrebbe verificare in Cile nella parte centrale con una magnitudo di 7.1, questo a causa dei movimenti profondi nel Pacifico e in Perù nei giorni precedenti, la previsione è per la fine della settimana.

La previsione nell’Asia Occidentale è per una scossa abbastanza forte in Iran ancora una volta, previsione basta sulla forza sismica che proviene da est, dalla zona dell’Hindukush e su tutte le eruzioni in corso. La magnitudo prevista è di M6.5 a sud est di Teheran questo è previsto avvenire verso la fine di questa settimana.

Questa scossa in Iran ecciterà di conseguenza i movimenti in Europa. Le scosse dei gironi precedenti in Grecia fabnno prevedere delle scosse M4 medie sulle coste Adriatiche nella ex Yugoslavia.

In Italia si prevede si manifesti una scossa di M4, la zona prevista è a sud di Roma dato che tutte le altre zone sono state colpite, la placca del sud si sta muovendo mentre quella a est è in compressione, questo nei 4 o 5 giorno o verso la fine della settimana.

In conseguenza a queste ultime scosse la pressione si trasferirà con una magnitudo attorno al 3 nel nord Europa.

Aggiornamento 27 Gennaio DNI

In Europa l’Egeo ha visto dei movimenti di M4 a nord di Creta. In Italia la scossa di M4 che era attesa nella zona di Campobasso ha colpito la Calabria nella zona di Lamezia Terme, questa scossa è stata riportata di M3.5 da EMSC.

La forza sismica si trasferirà ora verso Gibilterra con scosse sulla M3 media sulle coste del Nord Afrca e Spagna del sud.

Nota DNI: Una nuova scossa di M4.3 ha colpito l’Egeo a sud di Atene oggi 28/1.

Aggiornamento 27 Gennaio DNI

In Europa l’Egeo ha visto dei movimenti di M4 a nord di Creta. In Italia la scossa di M4 che era attesa nella zona di Campobasso ha colpito la Calabria nella zona di Lamezia Terme, questa scossa è stata riportata di M3.5 da EMSC.

La forza sismica si trasferirà ora verso Gibilterra con scosse sulla M3 media sulle coste del Nord Afrca e Spagna del sud.

Nota DNI: Una nuova scossa di M4.3 ha colpito l’Egeo a sud di Atene oggi 28/1.

Aggiornamento 26 Gennaio Dutchsinse

Le conseguenze della scossa profonfa del 25 si stanno manifestando nel Pacifico Occidentale, una scossa di M5 si è verificata in Nuova Zelanda nello Stretto di Cook tra le due isole e una scossa di M6.3 si e verificata nella parte est di PNG, il nuovo punto intermedio è ora alle Isole Salomone.

Negli Stati Uniti abbiamo visto in successione nei giorni precedenti il M7.9 in Alaska, il M5.8 al largo della costa ovest e poi un M4.3 nella zona sud di Yellowstone. La pressione della scossa dell’Alaska si è anche spostata attraversando la parte nord del Nord America con un M3.8 e un M4.0 al nord est del Canada.

Gli Stati Uniti continueranno a essere colpiti in quanto in Alaska continuano le scosse.

 

Nord America 25-26 Gennaio

Nord America 25-26 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nota DNI: Le voci continuano e dire che in Alaska si sia trattato di una base DUMB, l’ultima è quella proveniente da Jared Rand.

In Europa le conseguenze delle scosse di M4 medio in Grecia si sono manifestate in tutta Europa con scosse e sciami sulla M2 fino alla M3.

In Italia nella zona di Campobasso, come previsto da Dutch, si è verificato uno sciame di M2 media, un numero di scosse tale che se sommate insieme corrispondono al rilascio di pressione per un M4. Nei prossimi giorni l’Italia sarà colpita ancora dal transito della pressione dell’M4.6 di Creta e questa volta ci aspettiamo che la magnitudo possa raggiungere il 4.

Europa 25-26 Gennaio

Europa 25-26 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 25 Gennaio Dutchsinse

Nel Pacifico Occidentale continuano le scosse profonde, oggi una di M5 a più di 600 km di profondità.

Negli Stati Uniti la scossa prevista di M5.9 si è verificata ala largo delle coste della California del Nord, una scossa di M4.3 si è anche verificata nella parte sud della camera magmatica di Yellowstone, tutto questo dopo la scossa di M7.9 in Alaska.

Come abbiamo detto ieri in attesa di Dutch nel Nord Inida e Nepal Centrale ci aspettiamo una scossa di M5 dopo la scossa prossima alla M6 alle Nicobar.

In Europa stiamo aspettando la scossa di M4 in Italia, come abbiamo rilevato ieri le scosse di M3 che abbiamo visto provengono dalla scosse di M4.3 di qualche giorno fa nell’Egeo. La nuova scossa di M4.6 deve ancora raggiungere l’Europa quindi ci aspettiamo un aumento dei movimenti.

Europa 24-25 Gennaio

Europa 24-25 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 25 Gennaio DNI

Il canale youtube di Dutch è sotto attacco, YT mette in atto la demonetizzazione del suo canale bloccandogli quindi la sorgente di denaro necessaria per dedicarsi al suo “lavoro” di previsione dei terremoti, quindi manca l’ultimo aggiornamento. Riporteremo noi quindi quello che è successo in giro senza pretese di poter prevedere cose con la precisione di Dutch. Come nota finale su Dutch vorremmo evidenziare che l’esplosione degli attacchi è avvenuta con las scossa in Alaska e la previsione per gli USA, chiaramente ai quakkademici e la “power that be” questa cosa non piace.

Abbiamo letto da qualche parte che la scossa in Alaska potrebbe essere legata alla distruzione di un’aultima base sotterranea, quelle chiamate D.U.M.B. non possiamo confermarlo chiaramente, è una speculazione.

Sul Pianeta i movimenti continuano in Russia e Kamtchatka con una scossa profonda abbastanza insolita a 485 km di M4.4, la zona sarà quindi soggetta a qualche movimento superficiale nei prossimi giorni.

Nel Pacifico Occidentale si è verificata una scossa molto profonda a 642 km di profondità di M5.7, come sempre questa genererà delle scosse superficiali di 1 o 2 unità di magnitudo superiore quindi abbastanza significative nelle zone circostanti, questa pressione si divide sempre nelle varie direzioni, a sud verso la Nuova Zelanda, a Est verso l’Indonesia e a Ovest verso il Sud America. Generalmente questa pressione impiega una settimana per raggiungere l’Europa perdendo parte della forza nei vari movimenti che genera superficialmente.

Per quanto riguarda la pressione sismica che spinge verso l’Europa una scossa si è verificata alla Isole Nicobar, di M5.9, nell’Oceano Indiano, la ripercussione di questa sarà in nuove scosse simili sul solito confine delle placche in Asia nei vari punti sensibili, ad esempio è possibile che ci sia una scossa attorno alla M5 in Nepal nei prossimi giorni e che questa pressione raggiunga poi l’Hindukush e l’Iran in 4 o 5 giorni.

In Italia abbiamo visto una scossa profonda, al limite della profondità considerata tale da Dutch, a 192 km di M2.7 tra le cotre della Calabria e le Eolie, data la profondità relativa non dovrebbe causare scosse superficiali significative, probabilmente sulla M3 bassa.

La Polonia ha subito la scossa prevista di M3.2 al confine con la Germania. La Normandia ha anche sperimentato il passaggio della pressione sismica verso nord con una scossa di M3.4.

Nel Mediterraneo sulle coste Africane come previsto si è avuta la scossa di M3.3 in Algeria, questa pressione continuerà probabilmente il suo corso verso Gibilterra e le Azzore.

Aggiornamento 23 Gennaio Durtchsinse

La pressione sismica di M5, come vediamo dall’immagine sotto, proveniente dalle scosse profonde nel Pacifico Occidentale ha viaggiato poi in Myanmar, in Tagikistan, in Iran e ha raggiunto l’Europa, come si può vedere non ha perso molta forza rimanendo sempre nella M4.7 una volta lasciato il Myanmar.

A Creta abbiamo avuto la scossa prevista di M4.6, a sud ovest quindi il precorso della pressione sarà verso l’Italia, le coste Africane verso Gibilterra.

In Italia vedremo probabilmente una scossa di M4 e uno sciame che eguaglia la stessa potenza, la zona prevista è quella tra Campobasso e L’Aquila. La forza sismica sarà leggermente inferiore in Italia rispetto a quella che ha colpito Creta dato che il movimento della pressione ha raggiunto la superficie.

Dopo l’Italia la pressione si trasferirà verso Olanda e Germania che vedranno delle scosse attorno alla M3.

In Nord America Alaska continuano le scosse di assestamento dopo la forte scossa di M7.9. La previsione è per una scossa attorno alla M6 alta nel punto intermedio tra la scossa di M6.3 del 19 nel Golfo di California e quella dell’Alaska che si trova al largo delle coste dello stato di Washington lungo il confine delle placche tettoniche.

Trasferimento della Forza Sismica Pacifico Europa

Trasferimento della Forza Sismica dal Pacifico all’Europa

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 22 Gennaio Durtchsinse

Una rara scossa misurata inizialmente di M8.3 e poi diminuita a M7.9 si è verificata in Alaska, Dutchsinse aveva emanato un avviso per una scossa di M7 a est delle isole Kurili nella sua previsione globale. La particolarità di questa scossa è che nei giorni precedenti ci sono state un numero enorme di eruzioni nella costa est e ovest del pacifico. Inoltre nel Pacifico non si sono verificate scosse significative per un paio di giorni. La pressione dopo questa scossa si diramerà in 3 direzioni, verso il Polo Nord e le altre due verso sud quindi negli Stati Uniti dove vedremo molti movimenti nei prossimi giorni sulla costa Pacifica Americana fino al Messico e all’interno degli USA.

In Asia abbiamo visto delle scosse in Turkmenistan e in Iran che spingeranno la pressione verso ovest. In Europa scossa più forte si è verificata a sud di Creta di M3.6, in questa zona la potenza aumenterà nei prossimi giorni probabilmente di una unità di magnitudo.

In Italia stiamo vedendo degli sciami che stanno rilasciando la pressione dalla Grecia, le aree più colpite nel giorni precedenti sono state quelle dell’Europa Orientale. Ci aspettiamo comunque un aumento dell’attività in Italia nei prossimi giorni.

Al confine della Germania non lontano dall’Olanda si è manifestato uno sciame con una magnitudo massima di M2.7 come previsto nella previsione settimanale, probabilmente vedremo un aumento della magnitudo anche in questa zona nei prossimi giorni.

Scossa M7.9 Alaska 23 Gennaio

Scossa M7.9 Alaska 23 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Dutchsinse – Previsione 22-28 Gennaio

Ancora per un’altro giorno non abbiamo visto la scossa prevista per l’Iran di M6. Sembra che la pressione si stia accumulando nell’Hindukush. Questo ci fa prevedere una forte scossa nella zona nordorientale dell’Afghanistan, probabilmente superiore alla M6.

Per questa settimana ci aspettiamo che la zona tra Cipro e la Turchia vedrà una scossa di M5 basso. Questo è il punto intermedio di silenzio tra le scosse ad est e a ovest.

Nel Mediterraneo ci aspettiamo una scossa a sud di Creta vicina alla M5 o M4 alta essendo anche questo un’altro punto intermedio di silenzio.

In Europa Occidentale i movimenti dipenderanno da dove si verificherà la scossa in Grecia, se avverrà a nord di Creta e quindi nell’Egeo, la pressione andrà verso l’Europa Orientale, Romania e Polonia. Se invece colpirà il Mediterraneo a sud di Creta la pressione transiterà in Italia verso l’Europa Centrale, Germania e Olanda, oltre a trasferirsi verso la Spagna e Gibilterra. La probabilità è maggiore per una scossa a sud di Creta.

Per l’Italia ci aspettiamo questa settimana quindi una scossa attorno alla M4, comunque con una magnitudo inferiore di quello che colpirà nella zona di Creta. La previsione è per la zona tra Campobasso e L’Aquila.

La zona del Nord del Marocco e Gibilterra seguirà eventualmente nel trasferimento della pressione sismica dall’Italia.

Europa 20-21 Gennaio e Previsione

Europa 20-21 Gennaio e Previsione

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 20 Gennaio Dutchsinse

In Cina si è verificata una scossa di M5 al confine occidentale con la Mognolia. La scossa di M6 in Iran non si sta verificando, vedremo, nel frattempo si sono verificati diversi M5.

In Europa si sono verificate delle scosse in Normandia dove era previsto un M3.4 e si è verificata una scossa di M2.7. In Portogallo del sud si è verificata la scossa prevista nella zona di Gibilterra di M3.5.

La Grecia è costellata di scosse attorno alla M2 derivanti dal rilascio di pressione da est dei giorni precedenti. Scosse di M3 si sono verificate anche sui Pirenei e in Algeria.

Nei prossimi giorni la pressione raggiungerà i punti finali di rilascio verso il Polo Nord e l’Atlantico.

Aggiornamento 20 Gennaio DNI

Dutch si è preso qualche giorno di vacanza, probabilmente tornerà ai report regolari con la previsione settimanale di Domenica sera, Lunedì italiano, quindi riportiamo qualche notizia noi.

In Iran stiamo ancora aspettando le scosse previste sulla M6 ma nel frattempo una M5 si è verificata al confine con l’Iraq seguite da altre scosse di assestamento. Nella Penisola Arabica al largo delle coste dell’Oman si è verificata una scossa di M4.5 al confine delle placche, possiamo presupporre che ora la pressione si trasferirà lungo il confine di queste verso il Mar Rosso.

In Grecia i movimenti sono continuati con un M4.3 nell’Egeo

In Italia abbiamo visto nella giornata di ieri una scossa di M3.7 poco a nord di Gemona nel Friuli e una nella zona di Norcia di M3.2, questo probabilmente dal trasferimento della pressione dopo le scosse in Grecia.

Come sempre anche la Romania ha avuta il suo movimento di M3.1 e una scossa leggermente minore si è verificata al largo del Portogallo, M2.8.

Tutte le direttrici del trasferimento della forza sismica in Europa sono attive come è sempre più facile prevedere. Presumiamo che ora l’Islanda abbia la sua scossa attorno alla M3 media a breve.

Aggiornamento 18 Gennaio Durtchsinse

Una scossa di M5 ha colpito la Cina centro occidentale, la rilevanza di questa scossa è che la pressione sismica si trasferirà in seguito in Iran e poi in Europa.

L’Iran è in allarme per una scossa di M6 a caUSa della scossa profonda di M5.3 nell’Hindukush, ora con la scossa di M5 in Cina il rischio aumenta ulteriormente. L’allarme è per l’Iran Centrale per un M6.3 e la parte occidentale per una M6.

In Europa abbiamo visto delle scosse in precedenza in Portogallo e ora lo stretto di Gibilterra.

Germania e Francia hanno visto scosse vicino alla M3 nella parte di confine, questo è il risultato del trasferimento delle scossa di M4 dalla Grecia dei giorni precedenti.

Ci aspettiamo che la pressione sismica transiti ulteriormente verso nord e la previsione è per una scossa attorno alla M3 per il Canale della Manica.

Il Centro Italia subisce degli sciami attorno alla M2 a est di Norcia sul confine delle placche.

Nota DNI: In Iran abbiamo assistito nella giornata di oggi a numerose scosse attorno alla M4. In Grecia nell’Egeo si è appena verificata una scossa di M4.3.

Europa Med 17-18 Gennaio

Europa Med 17-18 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 15-Gennaio Durtchsinse

Una serie di scosse profonde si sono verificate nel Pacifico di M4 media, nella zona delle Fiji e in Indonesia, quando questa situazione si verifica causano scosse forti superficiali nella zona.

Nota DNI: Alle 20 TUC si è verificata una potentissima scossa profonda di M5.9 a 671 km di profondità, nella zona delle Fiji, questa scossa probabilmente provocherà ulteriore movimento superficiale nella zona che già ha molte previsioni sulla M5. Questa pressione poi si trasferirà verso ovest fino a raggiungere l’Atlantico passando quindi in Asia, Medio Oriente ed Europa.

I Europa abbiamo avuto una serie di scosse sulla M4 in Grecia nell’Egeo e verso la Turchia. Questa è la pressione proveniente da Turchia e Iran in precedenza. In Iran aspettiamo la nuova scossa nella parte centrale che potrebbe raggiungere M6.

La Romania ha iniziato a muoversi con scosse sulla M2 così come l’Italia, a causa dell’aumento delle scosse profonde nel Pacifico la magnitudo a livello globale verrà tutta aumentata in varia misura.

La zona a 70 km nord est delle isole Egadi in Sicilia ha visto una scossa di M3.5.

Le scosse previste ieri per Azzorre e Islanda si sono manifestate in Islanda con un M4 medio ma non alle isole ma in Portogallo come detto ieri, questa scossa deriva dal transito della pressione dall’Algeria. Anche verso il Polo Nord si è verificata la scossa prevista di M4.7.

La scossa nel Perù era stata precisamente prevista da Dutch esattamente 4 giorni prima, quando aveva emesso un allarme per una scossa di M6 alto esattamente nel sud del Perù.

Nota DNI: Una scossa di M4.6 ha colpito il Portogallo nella zona di Lisbona nel transito verso ovest della pressione della settimana passata. Un nuova scossa di M4.2 ha colpito il sud della Grecia anche questa come conseguenza delle numerose scosse in Iran della settimana passata.

 

Previsione 15-21 Gennaio Durtchsinse Euroopa Med.

La previsione per questa settimana per la zona che più interessa l’Europa inizia dalla zona dell’Hindukush dove manterremo l’attenzione alta per una potenziale scossa profonda attono alla M5 dalla pressione sismica proveniente da ovest fra 3 o 4 giorni.

In Iran la parte centrale a sud est di Teheran ci aspettiamo che il trasferimento provochi una scossa che potrebbe arrivare alla M6. Come conseguenza di questa scossa al confine con la Tuchia potremmo assistere a uno sciame sismico attorno alla M5 alta.

In Europa arriverà di conseguenza una pressione maggiore di quella che abbiamo visto questa settimana, questa dovrebbe provocare una scossa di M5.4 nell’Egeo Centrale in prossimità dell’Isola di Santorini. Questa scossa si dovrebbe verificare verso la fine della settimana.

Questa scossa nell’Egeo provocherà dei movimenti in tutta Europa ma parecchio dipenderà dalla potenza con cui colpirà. Il risultato è prevedibile in una scossa di M 4.4 al confine tra Bosnia e Romania.

Anche sulla costa della Serbia ci si aspetta venga colpita da una scossa attorno alla M4.

In Italia a sud di Amatrice ci aspettiamo una scossa di M4 e uno sciame.

Come conseguenza di questi movimenti il sud della Francia al confine con la Spagna sulla costa Mediterranea ci aspettiamo una scossa attorno alla M3.8 e una scossa di stessa magnitudo colpirà la zona tra Spagna e Algeria.

La Normandia vedrà anch’essa il trasferimento con una scossa di M3 medio. Infine le Azzore verranno colpite da una scossa di rilascio finale di pressione di M5.0

Il Nord dell’Islanda vederà anch’essa una scossa di M5 ed infine una ulteriore scossa prossima al Polo Nord di M4.8 come rilascio finale.

Aggiornamento 13 Gennaio – Dutchsinse

Nel Pacifico del Sud Ovest abbiamo visto una nuova serie di scosse profonde che ancora una volta daranno origine ai movimenti sul Pianeta a causa della forza sismica che sprigionano.

In Europa sulla costa della Normandia si è verificata una scossa di M3, così come a Gibilterra con una scossa di M3,1 e una di M3.4 in Algeria. Dopo la scossa in Corsica di ieri abbiamo visto la pressione trasferirsi come sempre verso ovest quindi ci aspettiamo la pressione che raggiunga l’Atlantico.

In Italia continualno le piccole scosse attorno alla M2 e come abbiamo fatto notare ieri una semi profonda alle Eolie.

In Grecia la scossa che ci aspettavamo a Rodi si è manifestata a Creta con una magnitudo di 4.6 questo testimonia che nel trasferimento della pressione di M5 dall’Iran ha perso un po’ di potenza.

Ci sono ancora zone che non sono state colpite come da previsione e sono la Polonia e la Romania la cui previsione scade domani 14 Dicembre.

Nota DNI: Una forte scossa di M7.1 si è manifestata in Sud America nel Perù del sud chiaramente causata dal trasferimento da ovest della forza sismica. La zona colpita è leggermente a nord del punto dove sono avvenute delle scosse relativamente profonde, meno di 200 km di profondità, nei giorni precedenti.

Aggiornamento 12 Gennaio – Dutchsinse

I movimenti a est hanno causato un aumento dell’attivita in Europa verso ovest come vediamo dai colori dell’immagine dove i bianchi sono i più recenti e i rosa e rossi di 1 e 2 giorni fa.

Stiamo ancora aspettando la scossa di M5.2 a Creta che dovrebbe succedere entro la fine della settimana, se non succede sarà una previsione mancata

Nel Tirreno abbiamo visto una scossa in Corsica di M3.1 nella zona di Bastia e una scossa in Sicilia di M2 alta alle Eolie a 156 km di profondità, per il resto continuano i movimenti nell’Italia Centrale con scosse attorno alla M2 media.

Europa Med 12-11 Gennaio

Europa Med 12-11 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 11 Gennaio – Dutchsinse

Un nuovo M5.5 a 507 Km si è verificato nel Pacifico a sudovest delle Fiji e quindi questo provocherà nuovi movimenti.

La scossa più grande della gironata è stato un M6.0 in Myanmar, come esattamente previsto.

L’Hindukush ha visto dei movimenti e l’Iran come abbiamo detto ieri, la scossa a est dell’Iran è stata chaiaramnte ridotta di una interà unità di magnitudo nell’ottica di mistificazione.

In Europa Creta ha avuto una scossa di M3.6 ma non è ancora il rilascio di pressione sulla M5 atteso a Creta. La Bosnia ha subito un M3.7 mentre in Sicilia, sempre alla Isole Eolie dove ultimamente abbiamo visto molti movimenti, una scossa profonda, al limite a 204 Km di M2.0.

Europa Med 10-11 Gennaio

Europa Med 10-11 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Quest’ultima potrebbe provocare un M3 M4 nella parte dell’Italia Centrale. Questa scossa si è verificata al confine delle placche.

In questo caso la previsione è basata sul fatto che a Norcia si è avuta una frattura con il forte terremoto passato e questa è una zona che praticamente attira i rilasci di pressione sismica in trasferimento.

In Italia è anche continuato lo sciame attorno alla M2 dopa la scossa di M3.6 che si è verificata ad Amatrice.

Scossa Profonda Eolie 11 Gennaio

Scossa Profonda Eolie 11 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 11 Gennaio – DNI

L’Iran sta venendo colpito da una serie infinita di scosse, ultimamente al confine con l’Iraq non lontanissimo dalla capitale Iraqena. Questa pressione sismica, la spinta verso ovest che crea, lascia presagire che nei prossimi giorni la Turchia e poi la Grecia debbano subire il trasferimento di pressione che è probabilmente abbastanza sopra la M5. Non non siamo in grado di fare una previsione precisa come Dutch ma ci sentiamo di dire che in Turchia, Grecia fino all’Italia non c’è una vera zona di silenzio, ci sono state scosse di varia magnitudo un po’ ovunque. Data la previsione per una scossa a Rodi di M5 è probabile che questa possa venire elevata di magnitudo. Dovremo comunque aspettare domani per una previsione più dettagliata per l’Europa. E’ anche possibile, se non certo, che questa pressione raggiungerà l’Italia nel giro di 4 o 5 giorni. Ora anche i sismologi Italiani hanno detto che a causa della frattura che si è cerata a Norcia lo scorso anno questa zona è particolarmente soggetta al rilascio di pressione… ma per favore, Dutch lo dice dal giorno dopo del terremoto! Se questa dei sismologi è la scienza preferisco le parole crociate!

Scosse in Iran 10-11 Gennaio

Scosse in Iran 10-11 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 10 Gennaio – Dutchsinse

L’Iran è stato colpito dalla scossa che ci aspettavamo, ridotta a M4.9.

L’Italia è stata colpita nella zona di Amatrice, riportato da EMSC a M3.7 anche se apparentemente è un M3.9. Questa è certamente la scossa che ci stavamo aspettando.

Questa è la pressione proveniente dalle scosse della settima scorsa in Iran, questa volta ha colpito prima in Italia piuttosto che nell’Egeo e nell’Isola di Rodi. Questo significa che la pressione sta andando verso nord piuttosto che verso il Mediterraneo Centrale.

La previsione per la Grecia per un M5 è ancora in atto.

Tutti questi movimenti sono i risultato della spinta della pressione dall’Iran come si vede dall’immagine sotto.

Nota DNI: Una scossa di M4.9 ha colpito il Nord Atlantico a Ovest dell’Islanda, confermando il transito a nord della pressione sismica, l’Europa sembra sotto l’influenza della protezione Plaiadiana, staremo a vedere l’evoluzione nei prossimi giorni e settimane.

Trasferimento di Pressione 10-11 Gennaio

Trasferimento di Pressione da Est 10-11 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 9 Gennaio – Dutchsinse

In Europa abbiamo visto dei movimenti prossimi alla magnitudo 4 in Grecia che probabilmente andranno verso la M5 nei prossimi giorni.

Nel sud Italia, dove ci aspettavamo una scossa di M4 in Italia Centrale, abbiamo avuto una scossa di M3.7 nella zona delle Eolie a sud dell’isola di Alicudi quindi questo è probabilmente il rilascio di pressione previsto nello stivale.

Informazioni sulla scossa di M7.6 in Honduras nella pagina Previsione Globale Terremoti.

Europa 9 Gennaio

Europa 9 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 8 Gennaio – Dutchsinse

L’Iran è stato colpito da una scossa di M4 medio, iniziando il movimento che dovrebbe culminare con un M5.6 nei prossimi gioni.

In Turchia orinetale si è verificato un elevato numero di scosse sulla M2, nell’area ci asepttiamo la scossa a Rodi nei prssimi 3 giorni.

A ovest una scossa si è verificata in Algeria, oltre le 200 miglia dalla zona prevista di Gibilterra con una magnitudo di M4.5.

Nella giornata dell’8 Gennaio non c’è stata molta attività in Italia e in Grecia, ci aspettiamo comunque un incremento dell’attività. In Italia si è verificata solo una scossa di M2.4 nella zona delle Isole Eolie.

L’Olanda ha visto il trasferimento di pressione dalla scossa in Polonia di M4.9 la settimana scorsa verso il nord con una scossa di M3.2.

 

Europa 8 Gennaio

Europa 8 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 7 Gennaio – Dutchsinse

PREVISIONE SETTIMANALE

In Iran la zona di fulcro è nella parte centrale dove ci aspettiamo M5.7 come conseguenza delle scosse previste a est nell’Hinduukush, nei prossimi 4 o 5 giorni.

In Europa la zona dell’Isola di Rodi è il punto di silenzio successivo all’Iran e ci aspettiamo una scossa con con una magnitudo di 5.2, tra 4 o 5 giorni.

L’Europa vedrà la suddivisione della pressione dell’Isola di Rodi nelle solite 3 direzioni, Bosnia – Albania, Bulgaria – Romania e Italia. Da questo si prevede che la Macedonia venga colpita da una scossa di M4.9 fra circa 5 giorni.

L’Italia Centrale, come conseguenza della scossa di Rodi vedrà invece uno sciame che potrebbe raggiungere la magnitudo massima di 4.1 nella zona di di Norcia sempre nei prossimi 5 o 6 giorni.

Romania e Polonia vedranno delle scosse inferiori a quelle che prevediamo in Macedonia e Italia quindi sulla M3 alta dopo le scosse in queste zone.

Nello stretto di Gibilterra ci aspettiamo una scossa di M4 media sempre come conseguenza dei movimenti che abbiamo previsto più a est.

Anche l’Islanda vedrà il trasferimento di pressione dall’Europa con una scossa di M4.7, stessa cosa nelle Azzore ma con una scossa attorno alla M4.

Aggiornamento 6 Gennaio – Dutchsinse

Una scossa prossima alla M5 è prevista in Kashmir dato che questa zona è il punto intermedio delle ultime scosse a est e ovest della zona.

In Iran avevamo previsto due scosse, una a nord e al centro, 2 giorni fa il centro è stato colpito e ora il nord, verso il Caspio, ha subito una scossa di M4.9. Nella parte del sud ovest al confine con l’Iraq si invece verificata una scossa di M4.2. In pratica la pressione sismica proveniente da est ha mantenuto la sua forza con una serie di scosse che se prese cumulativamente la eguagliano. Lo stesso succede più a ovest.

Turchia e Grecia hanno visto scosse di M2 e M3, nei prossimi giorni ci aspettiamo un nuovo M5 nell’Isola di Rodi dopo l’M5 in Iran.

In Italia continuano gli sciami attorno al 3 nella parte centrale, l’energia di tutti questi sciami eguaglia la pressione di M4.

Nota DNI: Una scossa di M4.4 ha colpito al largo della costa Ionica Greca nel pomeriggio del 7/1, è possibile che la pressione che transita nel Mediterraneo Centrale possa causare delle scosse anche nell’Italia Meridionale dove alle Isole Eolie nei giorni precedenti si sono avute svariate scosse da M2 a M3, vedremo domani la previsione più accurata di Dutch.

Aggiornamento 5 Gennaio – Dutchsinse

In Europa stiamo aspettando la pressione sismica proveniente da est, Iran e Turchia.

In Italia si sono verificate, nella zona dell’Italia Centrale di Norcia una serie di scosse attorno alla magnitudo 2 e 3 con una scossa nelle Marche di Circa M3.5.

Questo è quasi certamente il rilascio di pressione per l’Italia dovuto alle scosse in Grecia di M4 e M5. E’ sorprendente che l’Italia abbia visto solo scosse di questa bassa magnitudo.

Nota DNI: Vorremmo ricordare che l’emisfero nord sta venendo curato dai Pleiadiani, gli Strati Miasmici Plasmatici, come da glossario, stanno venendo rimossi. Questa anomalia Italiana potrebbe benissimo essere correlata a questo.

La pressione nel suo trasferimento ha colpito il Portogallo con una scossa prossima alla M4.

La prossima regine è quella delle Azzorre e l’Islanda.

Europa Inizio Gennaio 2018

Europa Inizio Gennaio 2018

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 4 Gennaio – Dutchsinse – 5 Gennaio DNI

In Europa, come detto, abbiamo visto la scossa di M5 in Bosnia, la pressione a est dell’Italia viene rilasciata ma apparentemente non c’è trasferimento verso l’Italia che è circondata da scosse di M5.

L’Italia stranamente non viene colpita da forti scosse ma da un elevato numero di scosse di M2. La situazione della scossa profonda nell’Adriatico è anormale. Una scossa di M4 si dovrebbe manifestare nella zona di Norcia nel giro di 2 o 3 giorni.

E’ chiaro che c’è un blocco nel trasferimento verso l’Italia e il nord Europa.

Europa 2-3 Dicembre e Previsione

Europa 2-3 Dicembre e Previsione

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nota DNI

L’Italia non verrà colpita da queste scosse, come ripetuto più volte nei messaggi dei Pleiadiani e ultimamentein quello del 4 Gennaio la situazione viene controllata e l’Italia è una zona in cui scosse forti non possono accadere nuovamente, causerebbero troppi disastri, e sono già avvenuti in numero sufficiente.

Probabilmente il rilascio della pressione profonda nell’Adriatico fa parte del rilascio del miasma sotterraneo.

Italia Circondata da M5

Europa 2-3 Dicembre e Previsione

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 3 Gennaio – Dutchsinse – 4 Gennaio DNI

In Iran abbiamo avuto la scossa ieri di M4.5 e oggi un’altra scossa nella parte centrale di M4 media come conseguenza del trasferimento da est, ci si aspetta quindi che questa pressione raggiunga l’Europa nei prossimi giorni.

In Europa un nuovo set di M4 si è manifestato in Grecia come conseguenza del trasferimento da est in Iran. Nei prossimi due giorni un nuovo M4 colpirà verso Cirpo a conseguenza delle nuove scosse Iraniane.

L’Italia rimane ancora l’ultima zona che non ha visto una scossa di M4, ci sono invece una serie di sciami attorno alla M2 alta un po’ ovunque nell’Italia Centrale, includendo un M2 a sud di Roma nella zona dei Castelli Romani e alle Isole Eolie con una scossa di M2.3 a 300 km di profondità.

Tra Serbia e Romania una scossa di M2.5 si è verificata a 266 km di profondità.

Queste due scosse provocheranno scosse superficiale più potenti, quindi tra M3.5 fino a 4.5 probabilmente a metà strada tra le due scosse profonde.

Azzorre e Islanda vedranno nei prossimi 2 giorni delle scosse attorno alla M5 dal trasferimento di pressione dall’Europa.

Europa 2-3 Dicembre e Previsione

Europa 2-3 Dicembre e Previsione

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Nota DNI: Esattamente come previsto da Dutch la scossa a metà strada tra le due scosse profonde di ieri si è manifestata oggi 4/1 alle 10:46 UTC in Macedonia con una magnitudo di M5 a 10 km di profondità, la magnitudo quindi è stata leggermente superiore a quella prevista ma la zona è esattamente quella.

Una ulteriore scossa profonda si è invece verificata, 10 minuti dopo quella appena citata, a 300 km di profondità con una magnitudo di M3.0 nell’Adriatico al largo di Bari. Tutta l’area è sotto enorme pressione e quindi possiamo aspettarci delle scosse tra M4 e M5 anche nei punti intermedi tra queste scosse, quindi Italia Cento Sud, Albania e Grecia del Nord.

Dal Messaggio di Pleiades 1 del 4/1/2018 – I tremori (terremoti) localizzati non dovrebbero essere temuti. Rimozione degli strati miasmatici in corso.

Scossa M5 in Montenegro e Scossa Profonda Adriatico

Scossa M5 in Montenegro e Scossa Profonda Adriatico

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 2 Gennaio – Dutchsinse

Nella zona dell’Hindukush una scossa di M4.9 spingerà la pressione ancora una volta in Iran dove ci aspettiamo varie scosse, 2 scosse da M5 una a nord e una a ovest di Teheran.

In Europa abbiamo avuto le scosse che abbiamo citato, due di M5 in Grecia e Algeria. La pressione sta transitando a sud nel Mediterraneo.

In Italia, come abbiamo citato nel nostro aggiornamento in attesa di Dutch, la pressione prevista nel Centro Italia potrebbe invece avere colpito al sud, ci si aspettava un M4 che invece si è forse manifestato con un M3.5 nelle Eolie, non possiamo però ancora essere certi che la scossa di M4 non colpisca il Centro Italia nella zona di Norcia.

Anche la Bosnia ha subito il M4 ieri quindi tutte le previsioni si sono manifestate ma rimane il dubbio sul Centro Italia. Rimangono le Azzorre e l’Islanda per due scosse prossime alla M5 nei prossimi 2 o 3 giorni.

Pressione in Trasferimento da Est Rosso Rosa Bianco

Pressione in Trasferimento da Est Rosso 2 giorni fa, Rosa ieri, Bianco oggi

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Europa 1-2 Gennaio

Europa 1-2 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Aggiornamento 2 Gennaio – DNI

Una enorme scossa profonda di M5.8 a 580 km di profondità si è appena verificata a sud delle Isole Fiji, maggiori dettagli alla pagina Previsione Globale Terremoti.

Aggiornamento 23:00

Una forte scossa di M5.0 ha colpito l’Algeria a ovest di Algeri, sembrerebbe che il trasferimento di pressione nel Mediterraneo centrale sia avvenuto lasciando in Italia solo la scossa alle Isole Eolie, vedremo domani l’analisi di Dutchsinse alla luce di tutte queste nuove scosse.

Aggiornamento 20:00

In Grecia continuano le forti scosse nella parte nord con una di M4.6 avvenuta nel pomeriggio, oltre a uno sciame attorno alla M2 media.

Aggiornamento 1 Gennaio – Dutchsinse

In Europa una scossa di M5, e un conseguente sciame, ha colpito al confine tra Grecia e Macedonia come previsto e come conseguenza della pressione in trasferimento dalle scosse dei giorni precedenti più a est.

In Italia nella parte Centrale Adriatica si potrebbe verificare una scossa simile a quella che ha colpito la Grecia nei prossimi giorni anche se lo possibilità che questo avvenga non sono molto elevate.

Nota DNI: Oggi 2/1 una scossa di M3.4 ha colpito l’Isola di Corfù quindi un leggero movimento verso ovest e l’Italia. Sempre oggi si sono verificate 2 scosse di M3 e di M3.5 nell’Arcipelago delle Eolie a nord della Sicilia, speriamo che questo sia il risultato del trasferimento di pressione da Est e che non ci siano ulteriori scosse nel Centro Italia.

La pressione in trasferimento è più probabile che segua il margine della placca verso nord e quindi la Romania e la Polonia subiranno scosse dovute a questo trasferimento, la Romania attorno alla M4, la Polonia potrebbe invece subire una scossa leggermente superiore fino alla M5.

In Islanda ci si aspetta che la pressione raggiunga l’isola con una magnitudo di M5.

Europa 1 Gennaio

Europa 1 Gennaio

Dutchsinse Previsione Terremoti Italia

Pillole Disclosure News Testata

Invenzioni

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finchè arriva uno sprovveduto, che non lo sa, e la inventa.  

A. Einstein

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 38% 38%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest