Cintamani La Pietra delle Stelle

Cintamani La Pietra delle Stelle

Cintamani La Pietra delle Stelle

Attraverso il deserto vengo,
porto il Calice coperto dallo Scudo.
Dentro il Calice c’è un tesoro,
il Dono di Orione.

Nel Buddismo si dice che Cintamani (in sanscrito significa Gioiello del Mondo) sia una delle quattro reliquie cadute in uno scrigno dal cielo.

La leggenda afferma che la Pietra Cintamani, un meteorite, entrò in collisione con la superficie terrestre molti milioni di anni fa. Secondo la leggenda tibetana, un cavallo alato, al galoppo attraverso l’universo, ha portato sulla Terra il cofanetto con i quattro oggetti sacri, tra i quali vi era la pietra Cintamani.

Web Hosting

Si racconta che la Pietra abbia avuto origine dalla costellazione di Orione, precisamente dal sistema stellare di Sirio, la Pietra è altamente magnetizzata, con molte proprietà importanti.

Gli indiani Hopi affermano assolutamente convinti che gli dèi sono giunti sulla terra dalla costellazione di Orione: credono ancora che le loro divinità vivano su una delle stelle di Orione.

La pietra meteorite Cintamani, si presume che sia un pezzo di moldavite, dalla classe di tectiti, di colore nero o verde oliva in genere.

La Pietra delle Stelle

La Pietra meteorica è immortalata in una fotografia scattata nel 1923, che è stata messa a disposizione dagli archivi del Museo Roerich di New York. La fotografia è stata fatta a Parigi quando i coniugi Roerich hanno ricevuto il talismano. La fotografia sopra è stata ricolorata rispetto quella originale.

Cintamani La Pietra delle Stelle

Durante la spedizione in Asia Centrale, Nicholas Roerich raccoglie informazioni riguardanti la pietra miracolosa.

“Molta attenzione è stata dedicata alla meravigliosa pietra, caduta da una stella lontana che appare in vari paesi prima di un grande evento.

Il Grande Timur (Tamerlano) possedeva una pietra. La Pietra di solito giunge alle persone in modo inaspettato completamente sconosciuto. Allo stesso modo inaspettato a tempo debito la pietra scompare, per apparire ancora una volta nel periodo di giudizio in un paese completamente diverso.

La parte principale di questa pietra è in Shambhala. Solo sua una piccola parte e vaga tutta la terra, mantenendo l’accoppiamento magnetico con la pietra principale.

Nicholas Roerich

Ritratto di Nicholas Roerich

Cintamani La Pietra delle Stelle

Si dice anche che il re Salomone e l’imperatore Akbar di proprietà di esso. Queste leggende involontariamente ricordano la Lapis exilis, la pietra cantata dal famoso Poeta Wolfram von Eschenbach, che ha terminato il suo poema con le parole: “E questa pietra si chiama il Graal“ [10, p. 241].

Questi racconti ci dicono che il corpo principale di questa pietra giace a Shambala, e una piccola parte di esso in frammenti compare periodicamente e viaggia su tutta la terra, mantenendo il collegamento magnetico con la pietra principale.

Allo stesso modo, una piccola particella della pietra funge da legame con la Fratellanza Bianca.

Quei pochi che hanno avuto la fortuna di avvicinare un frammento della pietra specificano che si tratta di una potente esplosione di energia cosmica.

Nel suo libro Shambhala, nel capitolo Urusvati, Nicholas Roerich inserisce la seguente frase latina apparentemente sibillina: “Lapis exilis dicitur Origo mundi”. Alla luce del contesto attuale, questo può essere inteso nel senso “il frammento meteoritico si dice che sia l’origine del mondo” o più precisamente “l’origine, il fondamento della Nuova Era”.

Il brano è stato scritto nel 1929 a Urusvati, nome della dimora dei Roerich a Kulu ai piedi dell’Himalaya, dove si stabilirono dopo la spedizione nell’Asia centrale, in attesa della manifestazione della nuova epoca.

Cintamani Moneta Romana con il Meteorite Nero

Moneta Romana con il Meteorite Nero

Cintamani La Pietra delle Stelle

Lapis Niger

Nell’antica Roma c’era il Lapis Niger (il Palladio, una pietra nera conica caduta dal cielo) custodita dalle Vestali, e c’erano gli scudi sacri dei sacerdoti Salî, che si diceva che fossero stati intagliati da un aerolito al tempo di Numa.

I Semiti designavano col nome di aeroliti le pietre del fulmine.

Il Lapis Niger era conservato nella parte più segreta del tempio di Vesta sorvegliato insieme al Fuoco sacro, dalle Vestali, le sette vergini incaricate di mantenere sempre accesa la fiamma. Poteva essere visto solo dalla Vestale Massima.

Il Palladio che le Vestali custodivano in Roma, come talismano della città … essi sostenevano che il Palladio era stato salvato da Enea durante l’incendio di Troia e portato in Italia … indicava una pietra grezza o un oggetto di culto attorno al quale danzavano … Il collegio romano dei Salî era una comunità di sacerdoti danzatori …. palladia venne interpretato come palta ossia “cose cadute dal cielo”.

Nell’antica Roma l’imperatore Eliogabalo (218-222) fece costruire sul lato nord-orientale del Palatino un tempio, l’Elagabalium, dedicato al culto del Deus Sol Invictus al cui interno era custodito un meteorite, una pietra nera conica.

L’imperatore fece trasferire nel nuovo tempio il braciere di Vesta, il Palladio e gli Ancili, un sacrilegio per i romani. Il Palladio non doveva essere visibile nemmeno al Pontefice Massimo che non poteva entrare nel Tempio di Vesta, né vedere né toccare il Palladio. Non è chiaro se il meteorite è il Palladio originale o un altro meteorite nero.

Cintamani

Cintamani e Risveglio Planetario

Evento

La Rimozione del Velo

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Creatività

La creatività è contagiosa. Trasmettila!  

Alberti Einstein

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 - 3200 € 9% 9%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest