C'è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro. Di William Henry.

Clare e io abbiamo ospitato la nostra ultima conferenza sull’Ascensione di Nashville qui a Music City il 1-2 aprile 2017. Siamo grati a tutti coloro che hanno partecipato e per l’interesse di tanti altri.

Nella nostra “Arte Sacra dell’Ascensione“, vogliamo collegare il nostro Sé terreno con il nostro essere celeste o Sé Superiore attraverso il coinvolgimento dell’arte sacra.

Questa è una pratica spirituale conosciuta anche dai buddisti e dai cristiani.

Documentiamo questa traversata tra le immagini buddiste di guru come Padmasambahva nel Corpo Arcobaleno e le immagini cristiane del Gesù risorto nel suo Corpo di Luce circondato da un arcobaleno.

Concentrandoci su questa arte sacra il nostro DNA cambia. La nostra coscienza si modifica.

Ci sintonizziamo al nostro futuro Sé. Al nostro Sé Superiore.

Cintamani Maggio 2018 Metà Prezzo

Buddha e Cristo

Buddha e Cristo

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Per nostra fortuna (o karma), l’esposizione “I Segreti dell’Arte Buddista” era stata allestita presso il Frist Center for the Visual Arts a Nashville dal 10 Febbraio.

Abbiamo fatto un tour del museo Art Deco trasformato in uno spettacolare spazio sacro Tibetano numerose volte.

Siamo grati al Frist Center for the Visual Arts e al Museo di Newark (che ha prestato la collezione) per questa opportunità.

Salvator Mundi

Un Momento di Trascendenza nel Vortice di Leonardo

A febbraio, i monaci del monastero di Drepung Loseling erano qui per creare un mandala, un’opera pittorica con la sabbia, enfatizzando così la trasformazione del First Center in uno spazio sacro, se pur temporaneo.

I Mandala sono elaborati disegni circolari destinati a rappresentare l’universo o un ordine cosmico.

Essi funzionano come potenti portali tra i mondi, apportando benedizioni spirituali.

Visitare questa collezione d’arte tibetana è stata un’esperienza veramente ridimensionante e curativa

Pietra Cintamani

Storia e Note della Pietra dei Desideri.

Le Pietre Cintamani provengono da un meteorite che era un tempo su un pianeta nel sistema stellare di Sirio, secondo Cobra.

Monaci Buddisti e Mandala

Monaci Buddisti e Mandala

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Abbiamo trovato quello per cui siamo venuti  e quello che speravamo di trovare, ma siamo rimasti sorpresi da quello che non sapevamo sarebbe stato lì in attesa per noi.

Nascosti come uova di Pasqua e luminosi come la manna dal cielo tra le statue antiche, i mandala e i loro disegni mozzafiato rappresentavano il simbolo di uno dei nostri soggetti preferiti, la Pietra Cintamani o “la gemma dei desideri” del buddismo tibetano.

Il simbolo Tibetano per le Cintamani è la piramide con tre puntini, cerchi o anelli.

Qui un Bodhisattva tiene in mano le Cintamani, circondate da vampate di fumo e fiamme

Boddhisattva con Cintamani

Boddhisattva con Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Buddha e Bodhisattvas meditano su questo simbolo che galleggia nella loro Aura o Chakra della Corona.

Buddha e Cintamani nell'Aura e nel Chakra della Corona

Buddha e Cintamani nell’Aura e nel Chakra della Corona

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Nella tradizione buddista, contemplare le Cintamani porta più che buona fortuna, porta all’illuminazione.

Non importa come la pronunciate, ciò che conta è che questa parola, Cintamani, ed il suo simbolismo, siano ora nella vostra consapevolezza.

Stiamo parlando di uno dei concetti più profondi del buddismo e di tutte le ricerche spirituali e mistiche.

Una volta “compreso“, la vedremo dappertutto!

Camino Cintamani dei Sette Dormienti

Camino Cintamani dei Sette Dormienti

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

In una visita al Victoria and Albert Museum di Londra a marzo, Clare e io abbiamo scoperto un bellissimo camino turco antico. Aveva il simbolo delle Cintamani dappertutto!

Costruito a Istanbul nel 1731, questo camino “Cintamani” racconta la storia dei Sette Dormienti menzionati nel Corano.

Questi sette giovani cristiani erano perseguitati dall’imperatore romano Decio e si rifugiarono in una grotta. Lì si addormentarono, risvegliando secoli più tardi nell’era cristiana.

I Sette Dormienti sono menzionati nel Corano come esempio della protezione dei giusti da parte di Dio. I loro nomi furono quindi usati per invocare quella protezione.

La presenza delle Cintamani che ricoprono il camino mi fa domandare se l’artista stesse collegando questo simbolo alla protezione di Dio… e alla capacità di viaggiare nel tempo.

Collegamento Dei Tre Puntini

Abbiamo giocato a ‘trovare le Cintamani‘ nascoste nei  bellissimi pezzi della collezione “I Segreti del Tibet”. Ne abbiamo trovate a dozzine… e probabilmente non le abbiamo trovate tutte.

L’opera preferita è questa pittura “La Discesa di Buddha” in cui il Buddha Amitabha (“Il Buddha della Luce Infinita“) discende dai regni celesti per accompagnare un’anima in cielo.

È circondato da esseri compassionevoli che suonano strumenti e meditano con le Cintamani.

Buddha Scende dai Regni Celesti

Buddha Scende dai Regni Celesti

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Spesso le Cintamani si vedono dipinte sui mantelli di questi viaggiatori celesti.

Si credeva che le Cintamani proteggessero chi le indossava e che gli infondessero forza fisica e spirituale.

Incredibilmente, la Pietra Cintamani produce il Corpo di Luce Arcobaleno e va di pari passo con il vestito di luce.

Buddha con Matello di Cintamani

Buddha con Matello di Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Buddha in Meditazione sulle Cintamani

Buddha in Meditazione sulle Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Dettaglio Mantello Cintamani

Dettaglio Mantello Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Qui, il Buddha si illumina nel suo Corpo di Luce Arcobaleno.

La Cintamani cresce dall’albero sopra di lui. La forma del suo corpo di luce corrisponde alla forma della Cintamani perché sono fatti della stessa sostanza.

Buddha Corpo Arcobaleno

Buddha Corpo Arcobaleno

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Uno dei miei pezzi preferiti alla mostra “I Segreti del Tibet” è un ‘fumetto cosmico‘ del XVII secolo che presenta scene delle azioni del Buddha storico, Shakyamuni, che generò Karma Positivo che portò alla sua illuminazione e al ricevimento della pietra Cintamani.

Buddha e Cintamani Fumetto Cosmico

Buddha e Cintamani Fumetto Cosmico

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Nella parte superiore a destra, pietre Cintamani multicolori (verde, rosso e blu) piovono dalle nuvole sopra un monastero.

Cintamani che Cadono dal Cielo

Cintamani che Cadono dal Cielo

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

I palazzi celesti, si dice, sono fatti di questa pietra. I monaci raccolgono e lavorano questa sostanza celestiale

Lavorazione delle Cintamani

Lavorazione delle Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Un’altra scena raffigura la ricerca di Buddha di questa magica pietra preziosa che esaudisce i desideri.

In basso a sinistra c’è un altro monastero, un’ altra “Piantagione di Cintamani

Buddha Scopre le Cintamani

Buddha Scopre le Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Isola dei Re Serpente Naga

Isola dei Re Serpente Naga

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Poi si raggiunge l’isola dove i Naga (Snake Kings) custodiscono la pietra. In altre scene di questo fumetto cosmico Buddha riceve la pietra. Si nota il simbolo della Cintamani sul suo mantello.

Dopo aver ricevuto la pietra, Buddha sta per annegare ma viene salvato dalla morte e la Cintamani gli viene restituita.

Rettiliani Mutaforma

nei Naga Indiani

Questa pietra blu cristallina è la stessa pietra, pura e meravigliosa, sia in forma che in funzione, che è caduta dal cielo nel racconto di Wolfram.

Durante una guerra in cielo tra Lucifero e i suoi angeli ribelli e gli angeli di Dio, un gruppo di angeli neutrali portò la pietra sulla Terra e fu messa in un contenitore in cui Giuseppe d’Arimatea raccolse il sangue trasfigurato di Cristo sulla croce.

Il Cristo A-Tomico

Possiamo noi trovare le Cintamani? In caso affermativo, come? Dove?

Per me, la mia ricerca per la gemma dei desideri è iniziata nel 1998 con il mio libro “Il Cristo A-Tomico”, in cui ho documentato la ricerca di Nicholas Roerich di questa misteriosa pietra in Mongolia per conto di Franklin Delano Roosevelt e Henry A. Wallace nel 1933.

Roerich era un guru famoso a livello mondiale, pittore altamente erudito e un essere molto spirituale per la sua generazione.

Il New Deal lo mandò a Shambhalla, il Portale degli Dei, per recuperare la Pietra. Doveva anche cercare le prove della seconda venuta di Cristo.

FDR, Wallace e Roerich formavano un trio molto bizzarro, come i Tre Saggi che cercano il Santo Graal e il figlio di Gesù.

La Leggenda di Shambhalla

Una Terra nella Nostra Terra

Ancora più bizzarro è il fatto che la mia ricerca mi ha portato a casa mia, Nashville, il luogo in cui una lettera scritta da Roerich a Henry Wallace mi ha indicato che la pietra doveva essere presa una volta recuperata da Shambhala!

Una notte a Memphis, molto tempo fa, il 25 gennaio 1999 per essere esatti, dopo una conferenza sulla ricerca della pietra da parte di Wallace e Roerich, mi sono unito a un gruppo di partecipanti per uno spuntino di mezzanotte in un locale.

Una donna seduta a un tavolo continuava a fissarmi come se stesse guardando attraverso di me o trafiggendomi.

Lei era china su un disegno che stava facendo, ma me lo nascondeva con il gomito. Era davvero molto strano. Infine, mi ha mostrato il suo disegno e ha detto, “questo è il tuo Sé Superiore!

Wow! Non me l’aspettavo!

Ha detto che il suo nome era Aetoleus. Aveva un volto giovane ma che mostrava conoscenza e saggezza antiche. Indossava un abito molto semplice; sembrava intessuto da fili di luce, ha detto. Intorno alla sua tunica bianco argentea c’era un cordoncino dorato.

Accanto all’orecchio c’erano 3 noci sacre…

Mi sono messo a ridere con l’artista e i miei compagni, ma ne sono rimasto abbastanza intrigato, tanto da averlo conservato per oltre 18 anni.

Nel 1999, la maggior parte del disegno non aveva alcun senso per me.

Ho ancora solo due filamenti nel DNA, forse è per questo.

Ma non sapevo ancora che il mio paradigma in quella ricerca tanto speciale sarebbe stato presto indirizzato verso la trasformazione umana e gli insegnamenti gnostici sul Sé Superiore.

Il vero Sé è il nostro Sé immortale.

Una parte del nostro spirito/anima si incarnano (o si reincarnano) sulla terra.

Lo Spirito è trascendentale, etereo e eterno.

Il nostro corpo terreno è temporaneo, corporeo ed effimero.

Il nostro corpo terreno è limitato. Il nostro vero corpo è illimitato.

Collegarsi al Sé Superiore

IUD-IL Pleiades-2

Ogni volta che lo ritrovo nei miei documenti, mi sfiora un sorriso. “Ho capito!” Penso tra me e me.

Quindi, (forse) le tre noci sacre simboleggiano le Cintamani?

Lo penso perché temo che avrei percepito immediatamente le noci come Cintamani se avessi saputo di avere un Sé Superiore che mi stava manifestando il sacro potere delle Cintamani.

Ma… cosa succede se questo è vero?

Cosa succede se il mio vero Sé ha già raggiunto la Luce che io ancora cerco così disperatamente?

Come ha detto una volta San Francesco d’Assisi, “quello che stiamo cercando o quello che stiamo guardando“.

Ancora più importante, cosa succederebbe se ognuno avesse un essere di luce che vive dentro di noi e che è capace di molto di più di quanto possiamo comprendere con la nostra coscienza umana e la nostra limitata attenzione?

La domanda è troppo difficile? Ovviamente no!

Oggi, capisco quasi tutti i simboli di quel disegno.

Nel 2006 (circa), ho finalmente capito che cosa quelle tre noci potrebbero essere quando ho iniziato a studiare gli insegnamenti sul Corpo di Luce Arcobaleno.

Allora ho capito che i tre puntini simboleggiano il raggiungimento del Corpo di Luce attraverso le Cintamani!

Ecco perché, nell’arte tibetana, il Buddha è mostrato con le Cintamani nella sua aura.

Galleggiano accanto a lui come le tre noci sacre del mio disegno.

Buddha in Meditazione sulle Cintamani

Buddha in Meditazione sulle Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Questo insegnamento è l’essenza di quel seme che si è radicato, è cresciuto e si è ramificato nelle diverse tradizioni spirituali.

Infatti, il Sé Superiore è il nostro vero Sé, che è la nostra vera natura.

Secondo il buddismo, la nostra vera natura è il Corpo di Luce Arcobaleno.

Nel Cristianesimo, è il Risorto, o Corpo di Resurrezione.

Ci sono molti riferimenti a Cristo e alla Pietra Cintamani e molte immagini di Cristo che tiene in mano la Pietra mentre indossa il suo vestito di Luce. Jan Van Eyck è quello che si è avvicinato di più nel ritrarre Cristo con le Cintamani.

Gesu Indossa la Cintamani

Gesu Indossa la Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Nel simbolismo cristiano, i tre puntini simboleggiano lo Spirito Santo, ma mantengono la loro connessione con le Cintamani.

Gesù le porta sul mantello, proprio come il Buddha.

Nel buddismo e nel cristianesimo i tre puntini simboleggiano il corpo di resurrezione.

Gesù e la Cintamani

Gesu Indossa la Cintamani

C’è Un Essere di Luce che Vive Là Dentro

Quando confrontiamo queste immagini dei vari Boddhisattva che tengono in mano le Cintamani e Gesù che tiene o indossa la pietra, si verifica un matrimonio sorprendente.

Manifestare i poteri di questa pietra, questa è l’arte sacra dell’Ascensione.

I buddisti insegnano che semplicemente guardare le immagini sacre di Buddha nel suo Corpo di Luce Arcobaleno risveglia il nostro Corpo di Luce.

Come può essere possibile questo?

La risposta è che, come Maestro Asceso, il Buddha (come anche Cristo) può manifestarsi nel suo corpo energetico. Anche attraverso un dipinto.

Ricordate, come la luce stessa, la pietra Cintamani che produce il corpo di luce è sia un’onda, sia un tono o una vibrazione, sia una particella o un punto (o tre) in un dipinto.

Ciò significa che la pietra è nell’arte, o meglio, l’arte è la pietra.

Pillole Disclosure News Testata

Bugia

Non tutte le verità sono per tutte le orecchie.  

Umberto Eco

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 49% 49%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest