Basi Aliene sulla Luna - La NASA Sapeva e ha Nascosto le Prove

Basi Aliene sulla Luna

La NASA Sapeva e ha Nascosto le Prove

Basi Aliene sulla Luna – La NASA Sapeva e ha Nascosto le Prove. Queste immagini provano che occorre lottare per la verità. La NASA mente, esistono le Basi Aliene sulla Luna  e sicuramente anche le rivelazioni dei Pianeti Trappisti nascondono qualche verità non detta. Alla luce delle rivelazioni di Corey Goode sulla Luna Cava Artificiale si sta delineando un quadro sulla vera storia della Luna che ci pone molte domande su cui dobbiamo, vogliamo, avere delle risposte.

Leggi anche: La Luna Cava Corey Goode

Sei un agenzia spaziale, sai che il pubblico si aspetta delle immagini ad alta risoluzione della superficie Lunare. E tu cosa fai? Tira fuori l’aerografo e le ritocchi!

Leggi anche: Luna Base 23T Pleiades 1

Nel 1994, una missione congiunta tra la NASA e la Ballistic Missile Defense Organization (BMDO) ha lanciato con successo la sonda, formalmente conosciuto come Clementine, parte del Experiment Deep Space Science Program.

Un mese dopo il lancio, il veicolo spaziale di 500 chili si è posizionata in orbita lunare e ha iniziato a trasmettere le foto della superficie del nostro satellite.

Equipaggiato con tecnologia al top Clementine era in grado di scattare foto ad alta risoluzione della crosta Lunare. Durante le oltre 300 orbite ha avuto modo di raccogliere dati significativi.

Basi Aliene sulla Luna Lunar Orbiter Clementine

Lunar Orbiter Clementine

Basi Aliene sulla Luna

Quelli che a terra aspettavano ansiosi di vedere queste immagini ad alta risoluzione hanno avuto una sorpresa.

Quando la Marina ha pubblicato il suo primo set di immagini queste erano pesantemente ritoccate, pixelate e in bassa risoluzione, formato .gif, e piccoli dettagli sembravano essere rimossi, cancellati, dalle immagini messe a disposizione del pubblico. Ma che roba è? Si sono chiesti in tanti.

Come potevano quelle immagini sfocate essere il miglior formato disponibile rispedito da un veicolo spaziale costato 200 milioni di dollari?

Basi Aliene sulla Luna Regione Rainer Gamma

Regione Rainer Gamma – Ritocco Amatoriale

Basi Aliene sulla Luna

Il tutto è rimasto un mistero per anni. Ma lentamente, la gente ha cominciato a rendersi conto che le immagini rese pubbliche hanno mostrato evidenti segni di manomissione e di censura.

Aree della Luna di particolare interesse erano state volutamente sfocate come se la NASA e la Marina volessero intenzionalmente nascondendo qualcosa, qualcosa tipo Basi Aliene sulla Luna?

In molte foto scattate da Clementine si notano aree oscurate, come quella nell’immagine qui a lato.

Questa è la regione Rainer Gamma, un ampia regione di 70 chilometri a  ovest del cratere Reiner. La spiegazione ufficiale per il quadrato nero è la perdita di dati, ma appare chiaro a tutti che non è assolutamente vero.

La foto successiva è un altro grande esempio di manipolazione delle immagini.

Come con l’immagine prima, la perdita di dati è stato lo stesso pretesto, ma anche ad un occhio inesperto, questo appare come una sbavatura intenzionale.

Avrebbero potuto dire la corruzione dei dati, ma sembra che non fossero nemmeno in grado di coprire le loro azioni.

Questa deliberata soppressione diventa ancora più evidente nelle famose foto della Torre Lunare.

Basi Aliene sulla Luna La Scusa una Perdita di Dati

Altra Perdita di Dati

Basi Aliene sulla Luna

Anche se hanno cercato di fare di tutto per nascondere quelle strutture inspiegabili, gli artisti del cover-up hanno trascurato un piccolo dettaglio.

Trovate il centro dell’immagine, andate un po’ a destra, se avete raggiunto la Torre Lunare mascherata siete andati troppo lontano. Notate qualcosa?

L’immagine ingrandita sotto mostra di cosa stiamo parlando.

Basi Aliene sulla Luna Torre Lunare Mascherata

Torre Lunare Mascherata

Basi Aliene sulla Luna

Questo appare sicuramente come un oggetto solido in sospensione ben al di sopra della superficie lunare.

E’ possibile distinguere la sua forma triangolare e anche le pinne alla sua estremità posteriore.

Questi dettagli possono essere visti anche dall’ombra l’oggetto proietta al suolo.

Basi Aliene sulla Luna Torre Lunare Mascherata Navicella Aliena

Torre Lunare Mascherata con Navicella Aliena

Basi Aliene sulla Luna

Anche se da immagini a bassa risoluzione come queste, una mente curiosa e libera è in grado di trarre alcune conclusioni.

La NASA e la Marina avrebbero dovuto fornire fotografie con una maggiore livello di dettaglio. Il non averlo suggerisce la presenza di qualche motivazione nascosta;

Le intenzionali sbavature confermano ulteriormente l’idea che le strutture aliene sulla Luna sono una realtà;

Se siamo ingannati su queste strutture aliene, è ovvio che siamo oggetto di molte altre bugie.

Naturalmente, tutto questo è supportato da una moltitudine di teorie cospirazioniste valide e verificabili, ma non ascoltate noi su quello che accade, che esistono delle Basi Aliene sulla Luna. Guardate invece questo video dove un whistleblower del Governo Americano, Karl Wolf, descrive quello che ha visto durante il suo coinvolgimento con il progetto Lunar Orbiter della NASA.

Karl Wolf – Strutture sulla Parte Oscura della Luna – VIDEO

Basi Aliene sulla Luna

Karl Wolf – Basi Aliene sulla Luna

Trascrizione del Video

Buongiorno mi chiamo Karl Wolf ed ero un tecnico specializzato in riparazioni di apparecchi fotografici elettronici per delle cessioni top-secret. Lavoravo alla base dell’Aviazione Americana di Langley in Virginia.

Nel 1965 sono stato assegnato al progetto Lunar Orbiter, avevano dei  problemi con una apparecchiatura elettronica che stava bloccando la produzione delle fotografie.

Quando sono stato portato nel luogo dove erano queste apparecchiature ho visto scienziati provenienti da tutto il Mondo. Sono rimasto stupito, secondo me non aveva molto senso.

Inizialmente mi hanno portato nel laboratorio dove erano queste apparecchiature, ma era abbastanza scuro e non averi potuto riparale al buio e ho chiesto che venisse rimosso e portato in un’altra stanza.

Ero interessato a come funzionava tutto il processo di acquisizione dei dati la Lunar Orbiter al laboratorio e ho chiesto all’addetto qualche spiegazione. Questo gentilmente ha cominciato a spiegarmelo fino a che, a un certo punto, con un’aria molto preoccupata, mi ha fatto una confessione.

Avevano scoperto una base nella parte oscura della Luna e mi ha messo di fronte delle fotografie che mostravano chiaramente delle strutture a fungo, costruzioni e torri.

A quel punto mi sono un po’ preoccupato, si lavorava in modo di sicurezza compartimentata e lui aveva chiaramente infranto un protocollo di sicurezza. Questo mi ha preoccupato e non ho fatto ulteriori domande in quanto altri sono entrati in questa stanza.

Ho lavorato lì per altri tre giorni e mi ricordo ancora quando sono tornato a casa, la sera, e non vedevo l’ora di sentire le notizie al telegiornale… ed eccoci qui, più di trent’anni dopo… aspetto ancora di sentirle al telegiornale della sera.

Posso testimoniare di fronte al Congresso che quello che sto dicendo è l’assoluta verità.

 

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Pillole Disclosure News Testata

 

Libero

La paura ti rende prigioniero, la speranza può renderti libero.  

Dal film: Le Ali della Libertà

 

Web Hosting

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2020 - 3200 € 9% 9%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest