Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

Un ISP Ucraino dietro 1.65 Milioni al giorno a siti WordPress

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina. Nel corso degli ultimi mesi, da Dicembre 2016 il numero di attacchi brute-force contro i siti WordPress è quasi raddoppiato, lo diciamo noi come dato di fatto ma lo conferma anche WordFence, produttori di sicurezza per il CMS WordPress.

WordFence conferma che ha rilevato un forte aumento del numero di attacchi brute-force quotidiani dal 24 Novembre 2016.

Gli attacchi brute-force sono tentativi per indovinare il login di siti web (o di qualsiasi utente) con richieste di autenticazione ripetute ad intervalli di pochi secondi. Questi attacchi vengono solitamente a intervalli di breve tempo, e le firewall web sono in grado di rilevare e bloccare.

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina Numero di IP che Attaccano

Numero di IP che Attaccano

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

I veri attacchi brute-force di solito comportano miliardi di tentativi di autenticazione, passando attraverso tutte le variazioni di password. Gli incidenti che WordFence sta riportando sono più probabilmente attacchi con il dizionario, in cui un utente malintenzionato utilizza un piccolo elenco di potenziali password, come ad esempio “123456” e centinaia di sue varianti.
Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina Numero di Siti Attaccati

Numero di Siti Attaccati

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

Di solito si rileva una media di circa 13.000 attacchi al giorno da un unico indirizzo IP. Al momento (a Dicembre) stiamo vedendo più di 30.000 indirizzi IP attaccanti unici e questo continua ad aumentare, afferma Mark Maunder, fondatore e CEO di Wordfence .

WordFence, che offre una versione gratuita e a pagamento di un plugin WordPress di sicurezza, è stato in grado di raccogliere informazioni circa la fonte di questi attacchi.

L’azienda dice che la maggior parte di questi tentativi di forza bruta è venuto da un paese, e più precisamente, da un Provider di Servizi Internet.

In base alle statistiche, il 15,7/ di tutti gli attacchi mondiali giornalieri viene dall’Ucraina con 2,3 milioni di attacchi al giorno.

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina Provider Internet Attaccanti

Provider Internet Attaccanti

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina Nazioni Attaccanti

Nazioni da cui provengono più Attacchi

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

Di questi, oltre 1,65 milioni provenivano da un ISP sconosciuto di nome Pp SKS-Lugan, sul quale non c’è quasi nessuna informazione disponibile tramite Google.

Gli attacchi brute-force provenienti da questi otto indirizzi IP di Pp SKS-Lugan è più grande di tutto il traffico di forza bruta provenienti da GoDaddy, OVH, e Rostelecom messi insieme.

Ricordiamo che questi sono alcuni grandi fornitori di servizi Internet e società di hosting del pianeta, a fronte di una piccola azienda di hosting ucraino di cui nessuno ha sentito parlare fino ad ora.

La differenza tra le prime due reti e la rete al terzo posto è drammatica, dice Maunder.

OVH è un grande fornitore di hosting, ma stiamo vedendo più di 4 volte meno attacchi provenienti dalla loro rete di dall’host ucraino #1.

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall'Ucraina Indirizzi IP Ucraini

Indirizzi IP Ucraini

Attacchi Brute Force a Siti WordPress dall’Ucraina

Conclusione

Gli attacchi brute-force vengono debellati facilmente, gli IP bannati senza poter più accedere ai server contro cui rivolgono i loro attacchi. Collegando i puntini:

Sappiamo a chi è in mano l’Ucraina.
Sappiamo che il 90% dei media alternativi alloggia su siti WordPress.
Siamo a Marzo e da Dicembre, data di questo rapporto di WordFence in Ucraina non hanno fatto nulla per bloccare questo terrorismo informatico

Ma non era il Popolo Ucraino che voleva entrare in Europa? Ora non avendo la password provano forse con gli attacchi Brute Force?

Personalmente abbiamo ben chiara la storia…

Antartide Disclosure

Marzo 2017

Terza Guerra Mondiale

David Icke

Pillole Disclosure News Testata

Al Tuo Posto!

Sei entrato in classe per la prima volta, un po' intimidito, e subito ti hanno detto: Siedi al tuo posto!. E già lì hai smesso di credere che il tuo posto è dappertutto...  

Anonimo

Fai una Donazione in Bitocoin

1NrkczypToK9xZAY26nyAn8UEC127cgPk8

  • Supporto per il Costo del Server 2019 - 2400 € 49% 49%
Acquista la Tua Pietra Cintamani

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 🙂

Sostieni Disclosure News Italia

Ci stiamo impegnando molto per mantenere questo blog e ci lavoriamo ogni giorno, cerchiamo e traduciamo articoli ma ne pubblichiamo anche di nostri. Come voi siamo alla ricerca della verità. Se volete collaborare con noi siete i benvenuti, scriveteci! Le spese del blog sono a nostro carico, la pubblicità ci rimborsa in modo molto marginale quindi se vi piace il nostro lavoro e lo trovate utile offriteci un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal. Ci serve l'aiuto di gente come te!

Pin It on Pinterest